Canon EOS-1D Mark II

La Canon EOS-1D Mark II è una fotocamera reflex digitale (DSLR) professionale presentata dalla Canon il 29 gennaio 2004. È una macchina con sensore APS-H ed ha rappresentato il modello di punta Canon EOS fino all'agosto 2005 quando ne viene presentato un aggiornamento minore con la Canon EOS-1D Mark II N. Il modello Mark III sarà invece presentato nel febbraio 2007. La risoluzione è di 8 megapixel su sensore CMOS. Come da tradizione Canon per le fotocamere di fascia professionale, è estremamente robusta e completamente tropicalizzata. La batteria è di tipo NI-Mh e offre una tensione di 12V, il vano batteria occupa del tutto la parte finale della fotocamera. La Canon EOS-1D Mark II è l'ultima fotocamera di Canon basata sul progetto originale della EOS 1, dato che la successiva EOS-1D Mark III è stata completamente riprogettata.

Canon EOS-1D Mark II
Canon 1D II img 0496.jpg
TipoDSLR
FormatoAPS-H
Risoluzione del sensore3504 x 2336 (8 MP)
Sistema d'innesto obiettiviCanon EF, altri mediante adattatore (utilizzo in stop down)
Mirinopentaprisma, copertura 100%
EsposimetroTTL (lettura valutativa, semispot, spot (centro, punto AF, multispot), media a prevalenza centrale)
ISO100 - 1600 in 1/3 di stop, 50 e 3200 come opzione
Tempida 30 s a 1/8000 s; posa B
Modalità di esposizioneP, TV, AV, M, posa B
Bracketingsi
Anteprima profondità di camposi
Blocco esposizionesi
Esposizione multiplan/a
Flash integratosi; E-TTL
Velocità massima con flash-sync1/250 s
Paese di produzioneGiappone Giappone

Canon EOS-1D Mark II NModifica

La Canon EOS-1D Mark II N rappresenta un aggiornamento di minore entità così come segnalato dalla specifica nomenclatura adottata[1]. È presentata il 22 agosto 2005.

Le novità principali consistono in un nuovo display da 2,5", buffer migliorato, nuovi 'Picture Style' e la capacità di memorizzare contemporaneamente formati d'immagini diversi su scheda Secure Digital e Compact Flash.

Galleria d'immaginiModifica

CuriositàModifica

La Canon 1D Mark II utilizza un paradigma di design per cui, ogni operazione non strettamente legata ai parametri di scatto, deve essere attivata tramite la pressione simultanea di due o più pulsanti. Questo comporta che la macchina va usata quasi sempre con entrambe le mani e che spesso si è spiazzati da questa impostazione di utilizzo se si utilizzano altre fotocamere. Questo sistema serve, secondo Canon, a prevenire l'attivazione di funzioni non volute e per evitare che queste si attivino quando la macchina è nella borsa o a tracolla.

Si tratta della fotocamera che è stata utilizzata per le riprese del film La sposa cadavere.[2]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia