Apri il menu principale
Carabietta
frazione
Carabietta – Stemma
Carabietta – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneFlag of Canton of Tessin.svg Ticino
DistrettoLugano
ComuneCollina d'Oro
Territorio
Coordinate45°58′00″N 8°54′06″E / 45.966667°N 8.901667°E45.966667; 8.901667 (Carabietta)Coordinate: 45°58′00″N 8°54′06″E / 45.966667°N 8.901667°E45.966667; 8.901667 (Carabietta)
Altitudine298 m s.l.m.
Superficie0,42 km²
Abitanti110 (2011)
Densità261,9 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale6919
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
TargaTI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Carabietta
Carabietta

Carabietta è una frazione di 110 abitanti del comune svizzero di Collina d'Oro, nel Canton Ticino (distretto di Lugano).

Geografia fisicaModifica

Carabietta sorge in riva al Lago di Lugano.

StoriaModifica

 
Il territorio del comune di Carabietta prima degli accorpamenti comunali del 2011

Già comune autonomo istituito nel 1816 per scorporo dal comune di Morcote[1] e che si estendeva per 0,42 km², il 1º aprile 2012 [2]è stato accorpato al comune di Collina d'Oro, dopo che la fusione è stata accettata dalla votazione popolare del 5 giugno 2011 con 36 voti favorevoli e 5 contrari.[3]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Chiesa di San Bernardo di Chiaravalle, documentata dal 1634[1].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini della frazione.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 304.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 341.
  • Giovanni Agosti, Jacopo Stoppa, Marco Tanzi, Il Rinascimento lombardo (visto da Rancate), in Idem, «Il Rinascimento nelle terre ticinesi. Da Bramantino a Bernardino Luini», Officina Libraria, Milano 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN241227485 · GND (DE4714117-7 · WorldCat Identities (EN241227485
  Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Ticino