Carl Enckell

politico e diplomatico finlandese
Carl Enckell

Carl Johan Alexis Enckell (San Pietroburgo, 7 giugno 1876Helsinki, 26 marzo 1959) è stato un politico e diplomatico finlandese.

Dopo essersi diplomato alla scuola per cadetti di Hamina, servì nell'esercito imperiale russo. Fu lui nel 1917 a negoziare l'indipendenza del suo Paese dalla Russia.

Fu più volte ministro degli esteri (1918-1919, 1922, 1924 e 1944-1950) e ricoprì anche la carica di delegato finlandese presso la Società delle Nazioni.

Uno dei suoi principali successi fu la risoluzione, a favore della Finlandia, della crisi delle isole Åland contese dalla Svezia. Fu ambasciatore a Parigi dal 1919 al 1927 e vicepresidente della delegazione finlandese che il 10 febbraio 1947 firmò il trattato di pace di Parigi con gli Alleati.

OnorificenzeModifica

  Commendatore di Gran Croce con gioielli dell'Ordine della Rosa Bianca
— 1946
  Croce della Libertà per il servizio civile di I Classe

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5834467 · ISNI (EN0000 0000 5536 5980 · LCCN (ENn2001031471 · GND (DE123204860 · BNF (FRcb14462576r (data) · WorldCat Identities (ENn2001-031471
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie