Carlo Baravalle

avvocato italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo scrittore Carlo Baravalle, vedi Carlo Baravalle (scrittore).

Carlo Baravalle (Volpedo, 21 gennaio 1888Torino, 15 dicembre 1958) è stato un avvocato, botanico e politico italiano, amministratore del Comune di Volpedo, floricoltore e frutticoltore in Val Curone e Val Grue.[1]

BiografiaModifica

Nato a Volpedo nel 1888, studiò legge e divenne avvocato penalista iscrivendosi all'ordine degli avvocati di Torino il 5 gennaio 1920.[2]

Come il padre, considerato il precursore della coltivazione intensiva e moderna della frutta in Val Curone e Val Grue, si occupò di floricoltura e frutticoltura.[3]

Nel 1921 fonda insieme a Stefano Bricarelli e Achille Bologna il Gruppo piemontese per la fotografia artistica e con gli stessi, nel 1924, acquista “Il corriere fotografico”, spostandone la sede da Milano a Torino.[4][5]

Fu podestà del Comune di Volpedo dal 1935 al 1943 dove, subito nel primo anno di mandato, istituì il mercato all'ingrosso del paese con l'intento di offrire ai piccoli produttori locali un punto di vendita che permettesse loro di avere maggior potere contrattuale nei confronti di mediatori e commercianti.[6]

Negli anni cinquanta divenne socio dell'Accademia di Agricoltura di Torino alla cui biblioteca donò circa 2 000 volumi riguardanti il giardinaggio e la botanica, oltre ad alcuni manuali pratici di agricoltura, frutticoltura, viticoltura e allevamento[7].

Una lapide sulla casa natale in Piazza Libertà a Volpedo lo ricorda.

NoteModifica

  1. ^ Improvvisa morte dell'avv. Baravalle, in Il Popolo Dertonino, n. 50, 18 dicembre 1958, p. 4.
  2. ^ Consiglio Nazionale Forense, su consiglionazionaleforense.it (archiviato dall'url originale il 24 Apr 2007 04:04:56 UTC).
  3. ^ Giovanni Dalmasso, Volpedo nuovo orto delle Esperidi, in Humus, n. 12, 1946.
  4. ^ Italo Zannier, Monica Maffioli e Angelo Maggi, Pittorialismo e cento anni di fotografia pittorica in Italia, Fratelli Alinari, 2004, p. 11.
  5. ^ Giorgio Tani, FIAF - 60 ANNI DI STORIA DELLA FOTOGRAFIA AMATORIALE ITALIANA (PDF), su ideavisiva.it.
  6. ^ LA PESCA DI VOLPEDO, su volpedofrutta.com.
  7. ^ Lasciti - Biblioteca, su accademiadiagricoltura.it.

BibliografiaModifica

  • G. Dalmasso, Volpedo nuovo orto delle Esperidi, HUMUS, n. 12, 1946.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie