Casa di Dante

museo italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Casa di Dante (disambigua).
Casa di Dante
Casa di dante 01.JPG
La piazzetta con il pozzo, restaurata agli inizi del Novecento
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàFirenze
IndirizzoVia Santa Margherita 1
Caratteristiche
TipoLetteratura, storia
Istituzione1960
Sito web

Coordinate: 43°46′15.59″N 11°15′25.56″E / 43.770997°N 11.2571°E43.770997; 11.2571

Il Museo della casa di Dante si trova in una delle parti più antiche del centro storico di Firenze, in via Santa Margherita.

Una sala

StoriaModifica

Dante stesso scrisse di essere nato all'ombra della Badia Fiorentina sotto la parrocchia di San Martino, anche se non è certo che l'edificio sia esattamente quello dove oggi è ospitato il museo. La vicinissima chiesa di Santa Margherita de' Cerchi è il luogo dove il poeta avrebbe incontrato per la prima volta Beatrice Portinari.

L'attuale museo incorpora alcune case medievali, come una delle due Torri dei Giuochi, quella situata in via Santa Margherita al n.1. La famiglia dei Giuochi era vicina di casa degli Alighieri e si estinse intorno al 1300 con Cesare di Gherardo. La casa degli Alighieri originale viene in genere indicata (senza però avere la certezza) come un edificio distrutto che sorgeva in piazza San Martino, accanto alla Torre della Castagna, dove oggi c'è il ristorante "Pennello". L'attuale retro dà su Piazza de' Donati.

La casa torre del museo deve il suo aspetto medievale ad un restauro del 1911 a cura dell'architetto Giuseppe Castellucci, al termine del quale fu aperto il museo odierno.

ArchitetturaModifica

La torre presenta il tipico filaretto in pietra, ha alcuni erri a "becco di cicogna" e le caratteristiche buche pontaie. Su un lato, sopra una mensoletta, è stato collocato un busto bronzeo di Dante, opera di Augusto Rivalta

Pittoresco, anche se non originale, è il piccolo pozzo sulla piazza.

Il museoModifica

La vita e l’opera del Sommo Poeta: esperienza interattiva e immersiva tra le mura della casa natale

Il Museo Casa di Dante, dal 24 giugno 2020, ha un nuovo allestimento tecnologico e multimediale, che consente di scoprire in modo più coinvolgente e interattivo la vita e l’opera di uno dei più grandi personaggi della letteratura italiana e mondiale: Dante Alighieri.

All’interno della sua casa il visitatore incontrerà Dante uomo, Dante soldato, Dante politico, Dante Poeta e la sua Firenze. Un viaggio multisensoriale guidati dalle più avanzate tecnologie come stanze immersive, video mapping e realtà virtuale, per conoscere Dante, padre della lingua italiana e autore della Divina Commedia. Acme del percorso di visita è la Sala 7, dove è allestito uno spettacolo immersivo “L’Amor che move il sole e l’altre stelle” che, attraverso suggestioni visive e sonore, permette di affiancare Dante nel suo viaggio ultraterreno. Il visitatore potrà percorrere tutto il viaggio dantesco attraverso Inferno, Purgatorio e Paradiso, accompagnato dalla voce del noto attore e doppiatore Francesco Pannofino che legge i versi originali della Commedia.

CuriositàModifica

  • Su una lastra del pavimento della piazzetta antistante la casa, non lontano dalla pittoresca vera da pozzo, si trova un curioso profilo di Dante sbozzato, del quale si ignorano le origini.

L'altra torre dei GiuochiModifica

Una seconda Torre della famiglia dei Giuochi si trova in via Santa Margherita davanti alla Chiesa di Santa Margherita de' Cerchi, ed è appena distinguibile nella cortina di edifici, perché intonacata ai piani superiori. Solo al piano terreno presenta ancora il tradizionale rivestimento in pietra e un grande arco in parte tamponato.

Mostre artistiche e presentazioni letterarieModifica

La Società delle belle arti e il circolo degli artisti svolgono una intensa attività di presentazioni artistiche e letterarie nelle sale inferiori della Casa di Dante. Nel 2015 è stata presentata l'Antologia poetica Poeti in bici[1], con relatori Giancarlo Bianchi, Lilly Brogi e Silvia Ranzi[2][3].

NoteModifica

  1. ^ Giancarlo Bianchi e Franco Manescalchi (a cura di), Poeti in bici, in Corymbos Poesia, Firenze, Polistampa, 2015, ISBN 978-88-596-1464-7.
  2. ^ Mariagrazia Carraroli, Poeti in bici, in Literary, vol. 4, Libraria Padovana Editrice, 2015, ISSN 1971-9175 (WC · ACNP).
  3. ^ casa di Dante, su circoloartisticasadante.com. URL consultato il 2 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2016).

BibliografiaModifica

  • Lara Mercanti e Giovanni Straffi, Le torri di Firenze e del suo territorio, Firenze, Alinea, 2003, ISBN 88-8125-337-2.
  • Fortunato Grimaldi, Le "case-torri" di Firenze, Firenze, Tassinari, 2005, ISBN 88-87057-31-1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133348545 · ISNI (EN0000 0001 2287 0857 · WorldCat Identities (ENviaf-133348545