Apri il menu principale

Cassino Scanasio

frazione del comune italiano di Rozzano

StoriaModifica

Fu un antico comune del Milanese sede di parrocchia e confinante con Bazzana Sant'Ilario a nord, Quinto de' Stampi ad est, Rozzano a sud, e Bazzanella ad ovest. Nel 1751 aveva 195 abitanti.[2]

Secondo il censimento voluto dall'imperatrice Maria Teresa nel 1771, Cassino Scanasio contava 227 anime,[3] mentre alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 215 abitanti.[4] Nel 1811 fu soppresso con regio decreto di Napoleone ed annesso a Rozzano. Il Comune di Cassino Scanasio fu ripristinato con il ritorno degli austriaci, che tuttavia tornarono sui loro passi nel 1841, stabilendo la definitiva unione comunale con Rozzano.

Infrastrutture e trasportiModifica

Fra il 1880 e il 1936 la località ospitò una fermata della Tranvia Milano-Pavia[5].

NoteModifica

  1. ^ Dante Olivieri, Dizionario di toponomastica lombarda: nomi di comuni, frazioni, casali, corsi d'acqua ecc. della regione lombarda, studiati in rapporto alla loro origine, ed. Famiglia Milanese, 1931
  2. ^ Comune di Cassina Scanasio
  3. ^ Comune di Cassino Scanasio, 1757 - 1797 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  4. ^ Comune di Cassino Scanasio, 1798 - 1811 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  5. ^ Giovanni Cornolò, Fuori porta in tram. Le Tranvie extraurbane milanesi 1876-1980, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1980.
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia