Apri il menu principale

Castel Camponeschi

edificio fortificato di Prata d'Ansidonia
Castel Camponeschi
Castel camponeschi prata d'ansidonia - panoramio.jpg
panoramica aerea di Castel Camponeschi
Stato attualeItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
CittàPrata d'Ansidonia
Coordinate42°16′12.1362″N 13°37′06.2466″E / 42.270038°N 13.618402°E42.270038; 13.618402Coordinate: 42°16′12.1362″N 13°37′06.2466″E / 42.270038°N 13.618402°E42.270038; 13.618402
Informazioni generali
TipoBorgo fortificato
Stilemedievale
CostruzioneXIII secolo-XVI secolo
Visitabile
Castello Camponeschi, Comune di Prata d'Andisonia. URL consultato il 22 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Castel Camponeschi è un borgo fortificato sito sulla piana di Prata d'Ansidonia, in provincia dell'Aquila.

Indice

StoriaModifica

Fu costruito intorno al XIII secolo (rimaneggiato poi nel XV secolo), e rappresentava l'originale castrum di Prata. Per la prima volta fu nominato nel 1508 come Castrum S. Petri Camponeschi. La tradizione vuole che il borgo fosse stato costruito all'epoca dell'edificazione della chiesa di San Paolo di Peltuinum, e che poi il feudo fosse passato nelle mani della famiglia aquilana Camponeschi. Dopo vari passaggi di mano in epoca spagnola, il castello fu feudo della famiglia Nardis dal 1634 al 1806. È stato abitato fino al 1963, quando l'ultima famiglia si trasferì a Prata. Dal 2003 fino al 2008 seguì un'importante operazione di restauro. Tale restauro purtroppo è stato concluso solo in metà del borgo, interrotto a causa del terremoto del 2009.

DescrizioneModifica

L'impianto è costituito da una cinta muraria rettangolare con resti di torri, unite ad abitazioni e palazzi. Le due porte medievali di accesso al cardo e al decumano sono perfettamente conservate. La porta ovest inoltre è affiancata da un grande torrione troncato a metà, e da una chiesa, oggi sconsacrata, dedicata a San Pietro. Il Castello Camponeschi è simile, al modello toscano di Monteriggioni nel quale le abitazioni sono completamente distaccate dalla cinta muraria. Le mura rimangono tracce di sei torrioni quadrangolari che circondano il perimetro murario.

Chiesa di San Pietro

Lo stile è medievale: la facciata è piatta con due portali e due piccoli rosoni. L'interno è diviso in due navate, e il campanile è ricavato in una delle torri.

Porta di accesso ovest

La porta è perfettamente conservata e ha un classico aspetto ad arco.

Palazzo gentilizio

Il borgo interno è composto da piccole case rurali di una stanza sola, e da due abitazioni più complesse: ossia i palazzi gentilizi. La struttura del palazzo è medievale ed in muratura, con il tipico stile del Quattrocento.

Borgo interno

Le case interne sono assai semplici, in muratura, e sono collegate tra loro con archi.

Il Campo Hobbit 3Modifica

Nel giugno/luglio 1980 il paese venne ripulito e sistemato, portata la corrente elettrica, e vi si svolse il Campo Hobbit 3, dal 16 al 20 di luglio 1980. Fu parzialmente abitato e si aprirono librerie e luoghi di ristoro. Fuori dalle mura si organizzò un campeggio per tutti i partecipanti che non trovarono posto nelle abitazioni e venne posto un grosso palco per concerti e dibattiti. Campi_Hobbit

 
H3-cartolina

Altri progettiModifica