Cattedrale di Santa Sofia (Ocrida)

cattedrale ortodossa in Repubblica di Macedonia
Cattedrale di Santa Sofia
St Sophia (Ohrid).jpg
Esterno
StatoMacedonia del Nord Macedonia del Nord
LocalitàOcrida
Coordinate41°06′43″N 20°47′38″E / 41.111944°N 20.793889°E41.111944; 20.793889
Religionecristiana ortodossa macedone
TitolareSapienza
DiocesiEparchia di Debar-Kičevo
Stile architettonicobizantino
Inizio costruzione1035

La cattedrale di Santa Sofia (in macedone: Црква "Света Софија) è la cattedrale ortodossa di Ocrida, in Macedonia del Nord ed è sede dell'eparchia di Debar-Kičevo.

StoriaModifica

La cattedrale è stata costruita in una data imprecisata tra il 1035 e il 1056 su una basilica paleocristiana. Nel XIV secolo l'arcivescovo Gregorius costruì il nartece monumentale, con la sua galleria e due torri simmetriche. I turchi presero il controllo della regione alla fine del XV secolo e trasformato l'edificio in una moschea.

Tra il 1950 e il 1957 è stata condotta una vasta campagna di restauro che ha riguardata in particolare gli affreschi. Nel 1979 l'UNESCO ha riconosciuto Ocrida quale patrimonio dell'umanità.[1]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica