Cefale

demo dell'antica Attica
Cefale
Informazioni generali
Nome ufficiale (GRC) Κεφαλή
Dipendente da Antica Atene, tribù Acamantide, trittia della Paralia
Amministrazione
Forma amministrativa Demo
Rappresentanti 9 buleuti
Cartografia
Greece (ancient) Attica Demos II-it.svg
Cefale è in basso a destra

Cefale (in greco antico: Κεφαλή, Kephalḗ) era un demo dell'Attica situato all'estremità settentrionale del distretto minerario del Laurio.

EtimologiaModifica

Questo demo prende il suo nome dall'ancestrale eroe Cefalo, mitologico re di Torico.

CollocazioneModifica

Secondo l'ordine adottato nella lista fornita da Pausania,[1] era sito a sud o a est del monte Imetto: in conformità col fatto che Ross trovò nelle vicinanze dei moderni centri di Brauron e Vraóna alcune iscrizioni riportanti il nome di questo demo, potrebbe essere collocato in quell'area, a est di Keratea.

DescrizioneModifica

Sopra ad un'altura che raggiunge i 220 metri si trova una residenza principesca di epoca micenea. Vi si trovavano una necropoli fondata nel periodo geometrico (VI secolo a.C.) e rimasta attiva sino al IV secolo a.C. e templi dedicati ad Afrodite e ai Dioscuri, che erano chiamati in questa zona "gli dei grandiosi",[1] per il primo dei quali è stata rinvenuta una pietra che forse delimitava i confini del santuario. Vi si trovava pure un tempio della fratria degli Akhniadai, circondato da una vasta proprietà.

NoteModifica

  1. ^ a b Pausania, I, 31, 1.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Kephale, su ancientworlds.net. URL consultato il 18 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2014). (fonte usata)
  Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia