Apri il menu principale

Centro zoologico di Tel Aviv-Ramat Gan

parco safari e giardino zoologico in Israele
Centro zoologico
di Tel Aviv-Ramat Gan
הספארי ברמת גן
Tipo di areaGiardino zoologico
StatoIsraele Israele
DistrettoTel Aviv
ComuniRamat Gan
Superficie a terra1 km²
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Israele
Centro zoologico di Tel Aviv-Ramat Gan
Centro zoologico
di Tel Aviv-Ramat Gan
Sito istituzionale

Coordinate: 32°02′42″N 34°49′30″E / 32.045°N 34.825°E32.045; 34.825

Il centro zoologico di Tel Aviv-Ramat Gan è uno zoo safari e giardino zoologico a Tel Aviv, in Israele. Aperto al pubblico nel 1974 come un parco con animali, nel 1981 al suo interno è stato creato uno zoo in sostituzione della vecchia struttura a Tel Aviv, che in seguito è stata chiusa.

Si estende su una superficie di 100 ettari e raccoglie 1.600 animali di specie diverse: 68 specie di mammiferi, circa 130 specie di uccelli e circa 25 specie di rettili.[1]

Indice

StoriaModifica

Il centro, nel 1958, era un piccolo zoo per bambini all'interno del parco nazionale di Ramat Gan. Alla fine del 1960, il direttore e fondatore Zvi Kirmeyer convinse il primo sindaco di Ramat Gan, Avraham Krinitzi, che sarebbe stato opportuno realizzare un parco safari in Israele. L'idea iniziò così a realizzarsi; l'architetto paesaggista israeliano Miller-Blum-Lederer progettò il parco e gli animali furono fatti arrivare dalla Tanzania. Nel 1972 vi erano ospitati sette elefanti africani, otto rinoceronti bianchi e inoltre zebre di Grant, gazzelle di Thomson, antilopi d'acqua, antilopi alcine, struzzi, giraffe Masai, gazzelle di Grant, orici beisa, dik-dik, zebre di Grevy e cercopitechi di Brazzà. Il parco venne aperto al pubblico nel 1974, senza cerimonie ufficiali, poiché si era da poco conclusa la guerra del Kippur.

NoteModifica

  1. ^ (EN) "ZOOLOGICAL CENTER TEL AVIV – RAMAT GAN "SAFARI, su safari.co.il. URL consultato l'8 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2016).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Galleria d'immaginiModifica