Centrophorus seychellorum

specie di squalo
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Centroforo delle Seychelles
Immagine di Centrophorus seychellorum mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Ordine Squaliformes
Famiglia Centrophoridae
Genere Centrophorus
Specie C. seychellorum
Nomenclatura binomiale
Centrophorus seychellorum
Baranes, 2003
Areale

Seychelles Gulper Shark Range.png

Il centroforo delle Seychelles (Centrophorus seychellorum Baranes, 2003) è un piccolo squalo di acque profonde della famiglia dei Centroforidi.

DescrizioneModifica

Gli esemplari più grandi misurati indicano una lunghezza massima di 79,7 cm per i maschi ed una di 65,2 per le femmine. Questa specie si distingue per il fatto di avere distanza tra la punta del muso e la prima pinna dorsale relativamente maggiore che in altri Centrophorus (pari al 34% della lunghezza totale), prima pinna dorsale alta (7% della lunghezza totale), base della seconda pinna dorsale lunga (9,8% della lunghezza totale) e muso lungo (12,2% della lunghezza totale). La colorazione è grigia uniforme, ma il margine posteriore di entrambe le pinne dorsali è nerastro[2].

BiologiaModifica

La biologia della specie è del tutto sconosciuta[2].

Distribuzione e habitatModifica

È presente solamente nelle acque dell'oceano Indiano occidentale, attorno alle Seychelles. Vive in oceano aperto, fino a 1000 m di profondità[2].

Rapporti con l'uomoModifica

Viene catturato con reti di profondità[2].

NoteModifica

  1. ^ (EN) McCormack, C. (2009), Centrophorus seychellorum, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ a b c d Centrophorus seychellorum su FishBase.
  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci