Apri il menu principale

Cesare Orlandi (Città della Pieve, 26 luglio 1734Perugia, 20 dicembre 1779) è stato uno scrittore e storico italiano.[1]

Raffigurazione di Cesare Orlandi, tratta dal primo tomo della sua opera Delle città d'Italia e sue isole adjacenti compendiose notizie (1770)

Si possiedono scarse informazioni della sua vita. Era un nobile di Fermo, di Atri e di Città della Pieve[2]. È noto principalmente per aver scritto la monumentale opera Delle città d'Italia e sue isole adjacenti [sic] compendiose notizie[3] (1770-1778)[1], che riporta informazioni esaustive e schizzi di notevole qualità artistica di molte città italiane e che è stata pubblicata a spezzoni nell'arco di quasi un decennio (1770-1778).

L'opera è rimasta incompiuta a causa della morte dell'autore nel 1779, e l'elenco delle città italiane trattate nell'opera va dalla lettera A (primo tomo[3]) alla lettera C (quinto tomo[4]). L'opera è spesso una preziosa fonte di informazioni per conoscere la struttura, l'ordinamento, l'architettura e la storia delle città italiane fino al Settecento.

Un'illustrazione della città di Altamura tratta dall'opera Delle città d'Italia; a sinistra è visibile il castello antico, oggi del tutto demolito)

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ a b http://www.treccani.it/enciclopedia/cesare-orlandi_%28Dizionario-Biografico%29
  2. ^ È scritto sotto il suo ritratto nel primo tomo (cesare-orlandi-primo) della sua opera Delle città d'Italia
  3. ^ a b cesare-orlandi-primo.
  4. ^ cesare-orlandi-quinto.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5255251 · ISNI (EN0000 0000 6134 5716 · LCCN (ENno2008146582 · GND (DE136480438 · BNF (FRcb156520530 (data) · CERL cnp01397295 · WorldCat Identities (ENno2008-146582