Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chacaicosaurus
Immagine di Chacaicosaurus cayi mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Ichthyosauria
Genere Chacaicosaurus
Specie C. cayi

Il chacaicosauro (Chacaicosaurus cayi) è un rettile marino estinto, appartenente agli ittiosauri. Visse nel Giurassico medio (Bajociano, circa 170 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Argentina.

DescrizioneModifica

Questo animale è noto esclusivamente per uno scheletro parziale articolato, con tanto di cranio e una zampa anteriore quasi completa. Come la maggior parte degli ittiosauri, Chacaicosaurus era dotato di un corpo affusolato molto idrodinamico, con quattro arti trasformati in strutture simili a pagaie e la parte caudale della colonna vertebrale piegata verso il basso, che sosteneva una grande pinna a mezzaluna. Il cranio, rispetto ad altre forme simili, era molto allungato.

ClassificazioneModifica

I fossili di questo animale vennero ritrovati nella formazione Los Molles (Cuyo Group) nella località Chacaico Sur, risalente al Bajociano inferiore. I resti, rinvenuti nei pressi della città di Zapala del bacino di Neuquén, furono descritti per la prima volta nel 1994. Chacaicosaurus, insieme a un altro ittiosauro ritrovato nella stessa formazione (Mollesaurus periallus), è uno dei pochi ittiosauri ritrovati nell'intervallo stratigrafico Aaleniano-Batoniano. La descrizione originale del materiale fossile non attribuì Chacaicosaurus a una particolare famiglia di ittiosauri, mentre successivi studi considerarono questo animale un rappresentante evoluto degli stenotterigidi, un gruppo di ittiosauri piuttosto specializzati tipici del Giurassico inferiore (Maisch, 2000; Maisch e Matzke, 2010). Analisi cladistiche più recenti, tuttavia, hanno indicato che Chacaicosaurus potesse essere un membro basale dei tunnosauri, il grande gruppo di ittiosauri più evoluti, al di fuori delle famiglie degli stenotterigidi e degli oftalmosauridi (Fischer et al., 2011).

Significato del nomeModifica

Il nome generico Chacaicosaurus deriva dalla località di Chacaico Sur, nei pressi della quale sono stati ritrovati i fossili.

BibliografiaModifica

  • Marta S. Fernández (1994). "A new long-snouted ichthyosaur from the Early Bajocian of Neuquén Basin, Argentina". Ameghiniana 31 (3): 291–297.
  • Marta S. Fernández (1999). "A new ichthyosaur from the Los Molles Formation (Early Bajocian), Neuquen Basin, Argentina". Journal of Paleontology 73 (4): 677–681. JSTOR 1306766.
  • Michael W. Maisch and Andreas T. Matzke (2000). "The Ichthyosauria". Stuttgarter Beiträge zur Naturkunde: Serie B 298: 1–159.
  • Michael W. Maisch (2010). "Phylogeny, systematics, and origin of the Ichthyosauria – the state of the art". Palaeodiversity 3: 151–214.
  • Fischer, V.; Masure, E.; Arkhangelsky, M.S.; and Godefroit, P. (2011). "A new Barremian (Early Cretaceous) ichthyosaur from western Russia". Journal of Vertebrate Paleontology 31 (5): 1010–1025. doi:10.1080/02724634.2011.595464.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica