Cheren

città dell'Eritrea

Cheren, o Keren, e storicamente conosciuta come Sanhit, è la seconda città più grande dell'Eritrea, situata a nord-ovest di Asmara, e con una popolazione di circa 120 000 abitanti. È capoluogo della regione dell'Anseba.

Cheren
città
(TITIG) ከረን
(AR) كرن (Keren)
(EN) Keren
Cheren – Veduta
Cheren – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Eritrea Eritrea
RegioneAnseba
DistrettoCheren
Territorio
Coordinate15°47′N 38°27′E
Altitudine1 590 m s.l.m.
Abitanti117 616[1] (2015)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Eritrea
Cheren
Cheren

Economia modifica

È un importante centro commerciale.

Storia modifica

Nelle vicinanze di Cheren fu fondata nel 1865 la colonia italo-africana di Sciotel, primo tentativo italiano di costituire una colonia agricola in Africa. Il progetto fu però abbandonato nel 1869 per la morte del suo principale animatore, padre Giovanni Giacinto Stella.

Nel 1889 la cittadina fu occupata dalle truppe italiane ed entrò a far parte della colonia eritrea. Nel 1923 fu raggiunta dalla ferrovia Asmara-Biscia, oggi smantellata (sebbene ci siano parti da ricostruire).

Durante la seconda guerra mondiale qui avvenne la battaglia di Cheren fra italiani e inglesi. A ricordo di quella battaglia, l'Italia cura la conservazione del cimitero di guerra, dove riposano insieme soldati italiani ed Àscari.

Fu poi teatro di altri combattimenti nell'ambito della guerra di indipendenza eritrea.

Amministrazione modifica

Gemellaggi modifica

Altri progetti modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN135062335 · LCCN (ENn2002021645 · J9U (ENHE987007471785005171
  Portale Africa Orientale: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Africa Orientale
  1. ^ Keren, Anseba, Eritrea, su city-facts.com. URL consultato il 13 aprile 2023.