Cherish (album)

Cherish
ArtistaDavid Cassidy
Tipo albumStudio
Pubblicazionefebbraio 1972[1]
pubblicato negli Stati Uniti
Durata34:21
Dischi1
Tracce11
GenerePop
EtichettaBell Records (BELL 6070)
ProduttoreWes Farrell
ArrangiamentiWes Farrell
RegistrazioneLos Angeles al Western Recorders (Studio 2)
FormatiLP / CD / MC
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[2]
(vendite: 500 000)
Dischi di platino0
David Cassidy - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1972)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[3]
Dizionario del Pop-Rock 2/5 stelle[4]

Cherish è il primo album discografico del cantante statunitense David Cassidy, pubblicato dall'etichetta discografica Bell Records nel febbraio del 1972.

TracceModifica

LPModifica

Lato A
  1. Being Together – 2:53 (Tony Romeo)
  2. I Just Wanna Make You Happy – 2:18 (Wes Farrell, Bobby Hart)
  3. Could It Be Forever – 2:16 (Wes Farrell, Danny Janssen)
  4. Blind Hope – 3:14 (Adam Miller)
  5. I Lost My Chance – 2:38 (Adam Miller)
  6. My First Night Alone Without You – 3:34 (Kin Vassy)
Lato B
  1. We Could Never Be Friends ('Cause We've Been Lovers Too Long) – 2:50 (Tony Romeo)
  2. Where Is the Morning – 2:53 (Adam Miller)
  3. I Am a Clown – 4:35 (Tony Romeo)
  4. Cherish – 3:46 (Terry Kirkman)
  5. Ricky's Tune – 3:24 (David Cassidy)

MusicistiModifica

  • David Cassidyvoce (non accreditato)
  • Dennis Budimir – chitarra
  • Louis Shelton – chitarra
  • Tommy Tedesco – chitarra
  • Larry Carlton – chitarra
  • Mike Melvoin – piano, arrangiamento strumenti a corda e strumenti a fiato
  • Max Bennett – basso
  • Reinie Press – basso
  • Hal Blainebatteria
  • Wes Farrell – arrangiamento parte ritmica
  • John Bahler – arrangiamento cori
  • Al Capp – arrangiamento cori (brano: Cherish)
Note aggiuntive
  • Wes Farrell – produttore (per la Coral Rock Productions, Inc.)
  • Registrazioni effettuate al Western Recorders (Studio 2) di Los Angeles, California
  • Bob Kovach – ingegnere delle registrazioni
  • Winston Wong – assistente ingegnere delle registrazioni
  • Henry Diltz – foto copertina album originale
  • Michael Mendel, Maurer Productions – design copertina album originale
  • Beverly Weinstein – art direction copertina album originale [5]

ClassificaModifica

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1972 Billboard 200   15[6]
1972 Official Albums Chart   2[7]

Singoli

Anno Titolo del brano Classifica Posizione
raggiunta
1972 Cherish Adult Contemporary   1[8]
1972 Could It Be Forever Adult Contemporary   13[9]
1972 Could It Be Forever/Cherish Official Singles Chart   2[10]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Billboard, New York, Hal B. Cook, 19 febbraio 1972, p. 32 (New LP/Tape Releases), https://www.americanradiohistory.com/Archive-Billboard/70s/1972/BB-1972-02-19.pdf. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  2. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=David+Cassidy#search_section
  3. ^ (EN) Cherish, su AllMusic, All Media Network.  
  4. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 172.
  5. ^ Note di copertina di Cherish, David Cassidy, Bell Records, BELL 6070, 1972.
  6. ^ Cherish Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  7. ^ Cherish - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  8. ^ Cherish Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  9. ^ Could It Be Forever Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  10. ^ Could It Be Forever/Cherish - Full Official Chart History - Billboard, su officialcharts.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica