Apri il menu principale

Chiara Guidi

regista teatrale, attrice e cantante italiana

BiografiaModifica

Chiara Guidi si laurea in Lettere moderne all'Università di Bologna, per poi fondare, assieme al marito Romeo Castellucci, a Claudia Castellucci e al fratello Paolo Guidi, la compagnia teatrale Socìetas Raffaello Sanzio nel 1981, occupandosi di curare il ritmo drammatico delle rappresentazioni, e la preparazione vocale e recitativa di ogni attore della compagnia.

Nel 1996/97 viene assegnato al Giulio Cesare della Socìetas Raffaello Sanzio il Premio Ubu come miglior spettacolo della stagione.

Nel 1999/2000 viene assegnato al Genesi della Socìetas Raffaello Sanzio il Premio Ubu come miglior spettacolo della stagione.

Nel 2003/2004 viene assegnato il Premio Ubu speciale al ciclo di spettacoli della Tragedia Endogonidia della Socìetas Raffaello Sanzio.

Nel 2009 è stata direttrice artistica di Santarcangelo dei Teatri - Festival Internazionale del Teatro in Piazza, in un triennio (2009-2011) concertato insieme a Enrico Casagrande dei Motus e Ermanna Montanari del Teatro delle Albe.

A fianco dell'attività teatrale, si è occupata nel tempo di teatro musicale e di didattica infantile.[1] Negli ultimi anni ha collaborato con musicisti come Scott Gibbons, Blixa Bargeld, Alexander Bălănescu e Teho Teardo.

Premi e riconoscimentiModifica

Regie teatraliModifica

  • Bestione
  • Buchettino [racconto]
  • Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante
  • Fiabe Giapponesi concerto
  • Flatlandia
  • Gola in tre movimenti
  • Il movimento della voce in una foresta di immagini invisibili
  • Jack and the Beanstalk
  • Japanese Fairy Tales
  • La bambina dei fiammiferi
  • La cattedrale sommersa
  • La pietra dello scandalo
  • La terra dei lombrichi. Una tragedia per bambini
  • Lettere dalla notte
  • Macbeth su Macbeth su Macbeth. Uno studio per la mano sinistra
  • Madrigale appena narrabile
  • Nuvole.Casa.
  • Relazione sulla verità retrograda della voce
  • The Cryonic Chants
  • Tifone

DiscografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Elogio dell'educazione creativa. Un dialogo con Chiara Guidi., su artribune.com. URL consultato il 15 gennaio 2014.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN42079303 · ISNI (EN0000 0000 3839 8406 · LCCN (ENn2002031476 · GND (DE1123665192 · BNF (FRcb14654726c (data) · WorldCat Identities (ENn2002-031476