Apri il menu principale
Santa Croce
Palermo-Chiesa-Anglicana-bjs2007-01.jpg
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
LocalitàPalermo-Stemma.svg Palermo
Religionecristiana anglicana
Diocesi Gibilterra in Europa
Stile architettoniconeogotico
Inizio costruzione1872
Completamento1875
Sito webSito ufficiale

Coordinate: 38°07′25.4″N 13°21′35.8″E / 38.123722°N 13.359944°E38.123722; 13.359944

Interno

La chiesa della Santa Croce (o Church of the Holy Cross) è una chiesa anglicana del XIX secolo situata in via Roma a Palermo. È l'unica chiesa anglicana della città.

StoriaModifica

Durante il XIX secolo la presenza inglese a Palermo era molto ricca, infatti molti imprenditori decisero di trasferirsi dall'Inghilterra alla Sicilia investendo su di essa. In questo periodo comparve a Palermo la religione anglicana. Inizialmente i riti venivano tenuti all'interno di un'ala di palazzo Lampedusa, successivamente due imprenditori inglesi decisero di finanziare la costruzione di una chiesa; si trattava dell'imprenditore Joseph Whitaker e del cugino Benjamin Ingham Jr..

Benjamin Ingham Jr. donò un proprio terreno sito di fronte l'allora palazzo Ingham (oggi Grand Hotel et des Palmes) ma morì nel 1872, Whitaker si occupò della costruzione dell'edificio che iniziò nel 1872 e venne inaugurato il 19 dicembre 1875. Il progetto venne stilato dall'architetto Henry Christian, che era anche genero di Joseph Whitaker, l'organo, costruito dalla ditta "T. W. Walker & Sons" di Londra, venne spedito direttamente da Londra ed è stato ricostruito nel 2003 in occasione del centenario dello stesso.

Alla morte di Joseph Whitaker, avvenuta nel 1884, il figlio Joshua, ne divenne l'amministratore; quando questi morì nel 1926, tale compito passò al fratello Joseph e poi alla nipote Delia la quale, come ultima amministratrice, affidò nel 1962 la chiesa alla diocesi di Gibilterra. Oggi il luogo di culto, che dipende dalla Chiesa Anglicana d’Inghilterra, fa parte della Diocesi d’Europa.[1]

StileModifica

Lo stile della chiesa è quello tipico delle chiese anglicane dell'epoca, con ampio rosone centrale ed un sottile campanile che termina a punta. La base dell'edificio segue una pianta regolare rettangolare e le facciate, sia quelle frontali che quelle laterali, risultano abbastanza spoglie di decorazioni: sono presenti soltanto piccoli lucernai.

La documentazione relativa alla storia della chiesa è conservata presso la Fondazione Giuseppe Whitaker di Palermo.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Michela D'Angelo in atti del seminario di studio I Whitaker di villa Malfitano, a cura di Rosario Lentini e Pietro Silvestri, pubblicati dalla Fondazione "Giuseppe Whitaker" .
  • Silvana Lo Giudice, La chiesa Holy Cross a Palermo, Fondazione Salvare Palermo, 2008

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Storia e foto [1]
  • Website della Chiesa [2]