Chiesa di San Severo (Perugia)

edificio religioso di Perugia

La chiesa di San Severo si trova a Perugia, in piazza Raffaello di Porta Sole, sulla parte più alta della città (m. 493).

Chiesa di San Severo
Chiesa di San Severo (verticale).jpg
StatoItalia Italia
RegioneUmbria
LocalitàPerugia
Coordinate43°06′46.72″N 12°23′31.53″E / 43.112979°N 12.392091°E43.112979; 12.392091
Religionecattolica
TitolareSan Severo
Arcidiocesi Perugia-Città della Pieve
Consacrazione1758
Stile architettoniconeoclassico
Inizio costruzione1758

StoriaModifica

L'edificio attuale risale al 1758, quando venne costruito in adiacenza alla più antica chiesa camaldolese, oggi sotto il convento. Questa chiesa antica, fondata all'epoca di san Romualdo, aveva piccole absidi e una nicchia cuspidata i cui resti sono visibili nell'ex-convento.

Secondo la tradizione la chiesetta primitiva era stata eretta su di un tempio pagano dedicato al dio Sole, da cui deriverebbe il nome del rione. Tra i secoli XIII e XVI (fino al 1520) la chiesa fu membro manuale del monastero camaldolese di Sansepolcro[1]. La chiesa venne riedificata una prima volta nel XV secolo ed era a tre campate. Sul secondo altare a sinistra si trovava l'affresco della Trinità e santi di Raffaello e Perugino (1505-1521), che oggi si trova isolato in un vano rettangolare attiguo alla chiesa.

DescrizioneModifica

L'interno, in stile neoclassico, conserva alcune pregevoli opere d'arte: nel braccio destro del transetto Cristo in gloria di Francesco Appiani, sull'altare maggiore la Madonna col Bambino e santi (1632) di Stefano Amadei.

NoteModifica

  1. ^ A. Czortek, Chiese e monasteri dipendenti dall’abbazia di Sansepolcro (repertorio per i secoli XI-XIV), in Monastica et humanistica. Scritti in onore di Gregorio Penco O.S.B., a cura di Francesco G. B. Trolese, Cesena 2003, I, pp. 95-125.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica