Chiesa di Sant'Anna all'Arenella

Chiesa di Sant'Anna all'Arenella
Chiesa Anna all'Arenella.jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneCampania
LocalitàNapoli
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
Arcidiocesi Napoli
Consacrazione1900
Stile architettoniconeoclassico
Inizio costruzionefine del XIX secolo
CompletamentoXX secolo

Coordinate: 40°50′59.95″N 14°13′34.36″E / 40.849986°N 14.226211°E40.849986; 14.226211

La chiesa di Sant'Anna all'Arenella è uno storico luogo di culto cattolico di Napoli, sito in via Arenella, nel quartiere Arenella, uno dei quartieri alti della città.

Il saponaro Francesco Troncone, ovvero colui che a Napoli raccoglieva roba in disuso nelle strade o dalle abitazioni, acquistò una tela mal ridotta di Sant'Anna e Maria bambina, donandola poi ad un suo vicino, Costantino Punzo; questi la espose nel cortile del fabbricato. Nel 1896, a seguito di un fortissimo temporale abbattutosi sulla città, l'immagine volò dal cortile e fu in seguito ritrovata da Amalia Stampa del Prete, una signora inferma che, subito dopo l'episodio mistico, miracolosamente guarì.

Da allora, la signora si impegnò nel far erigere una chiesa in quel preciso luogo. L'edificio di culto fu eretto secondo un complesso progetto dell'architetto Ferdinando de Rosenheim. La struttura fu inaugurata e benedetta il 26 giugno 1900. In tempi più recenti, il parroco Gennaro Errico fece realizzare anche il campanile.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica