Apri il menu principale

Chiesa di Santa Maria dei Monti (Grottammare)

edificio religioso di Grottammare
Chiesa di Santa Maria dei Monti
StatoItalia Italia
RegioneMarche
LocalitàGrottammare
ReligioneCristiana cattolica
Diocesi San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto

Coordinate: 42°59′37.92″N 13°51′39.68″E / 42.993866°N 13.861021°E42.993866; 13.861021

La chiesa di Santa Maria dei Monti è una chiesa parte di un convento francescano, a circa 400 metri da Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, facente parte di una struttura nota come "Oasi di Santa Maria dei Monti", o "Oasi di Grottammare". Fu costruita agli inizi del 1600, dal frate minore Nicola da Monteprandone, e la costruzione fu autorizzata nel 1603 da Papa Clemente VIII.

Tra le opere d'arte all'interno della chiesa, un affresco di Giacomo Pacchiarotti, e un ritratto di San Francesco di Guercino da Cento[1].

Nella chiesa si trova la tomba della Serva di Dio[2] Lavinia Sernardi (2 giugno 1588-15 settembre 1623). Devota di San Benedetto martire, dedicò la sua vita ad opere di misericordia e di carità praticate nel quotidiano e fu tra i fautori[1] dell'istituzione del convento. La sua tomba divenne subito meta di pellegrinaggio per i miracoli attribuiti alla sua intercessione[3].

NoteModifica

  1. ^ a b Storia dell'Oasi Archiviato il 17 ottobre 2013 in Internet Archive.
  2. ^ Secondo l'indicazione della via a lei dedicata del comune di Grottammare, e secondo il sito del comune, Lavinia Sernardi è beata.
  3. ^ Gaetano Moroni, Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni, Tip. Emiliana, 1854, p. 84.

BibliografiaModifica

  • Venanzo Bevilacqua, I frutti dello Spirito Santo riconosciuti nella vita della serva di Dio Lavinia Sernardi dalle Grotte a' Mare, Fermo, stamperia di Giovanni Francesco Bolis e fratelli, 1684.
  • Natale Buttafoco, Vita della Venerabile Lavinia Sernardi, Grottammare, 1988.
  • Vincenzo Catani, I santi della chiesa truentina, 1999.

Collegamenti esterniModifica