Apri il menu principale


Portale Marche
Introduzione

Le Marche sono una regione dell'Italia centrale di 1.560.785 abitanti con capoluogo Ancona. Confinano con l'Emilia-Romagna (provincia di Rimini), la Repubblica di San Marino, la Toscana (provincia di Arezzo), l'Umbria (provincia di Perugia), l'Abruzzo (provincia di Teramo), il Lazio (provincia di Rieti) e il Mar Adriatico.

Le Marche si collocano sul versante del medio Adriatico e occupano circa 9.365,86 km² di territorio italiano che si estende tra il fiume Conca a nord e il Tronto a sud; a ovest la regione è limitata dall'Appennino. Essa presenta una forma caratteristica di pentagono irregolare e si sviluppa perlopiù longitudinalmente da nord-ovest a sud-est. Le Marche sono una delle regioni più collinari d'Italia: le colline comprendono il 69% del territorio (6.462,90 km²). Il 31% (2.902,96 km²) è invece montuoso. Le pianure, non rilevabili percentualmente, sono limitate ad una stretta fascia costiera e alla parte delle valli più vicine alla foce dei fiumi.


Leggi la voce...
Vetrina marchigiana
Wikimedaglia oro.png
Ritratto del Cardinal Bedini conservato nell'Episcopio di Viterbo

Gaetano Bedini (Senigallia, 15 maggio 1806 - Viterbo, 6 settembre 1864) fu un cardinale della Chiesa cattolica, importante diplomatico per la Santa Sede e ricoprì cariche di primo piano nel governo dello Stato della Chiesa.

Gaetano Bedini nacque a Senigallia, figlio di Alessandro Pellegrino e Marianna Spadoni. Ultimo di sette figli fu dal padre destinato alla carriera ecclesiastica, entrò giovanissimo nel seminario di Senigallia e fu ordinato sacerdote il 20 dicembre 1828 dal Cardinal Fabrizio Sceberras Testaferrata. Svolse i suoi primi anni da sacerdote come canonico del capitolo della cattedrale di Senigallia dal 1829 al 1838.

Altre voci in vetrina Leggi tutta la voce...
Lo sapevi che...

I Piceni o Picenti sono un popolo che viveva nell'età del ferro in Italia, nel versante adriatico, tra i fiumi Foglia e Pescara.

Il territorio piceno comprendeva dunque tutte le odierne Marche e la parte settentrionale dell'Abruzzo (che corrisponde grosso modo all'attuale Provincia di Teramo). I centri principali erano Novilara, nei pressi di Pesaro, Ancona, Belmonte Piceno, Ascoli Piceno, per citare solo i principali.

Il totem (animale-guida) che seguirono i Piceni alla ricerca della loro sede fu il picchio verde, e da questo animale essi presero nome: Piceni deriva infatti dalla stessa radice di picus (picchio), la traduzione di "piceni" potrebbe essere quindi "giovani del picchio verde". I Piceni furono il primo popolo che diede unità culturale alle attuali Marche, e per questo motivo l'odierno stemma di questa regione riprende un picchio verde che si completa formando la lettera M.
Suggerisci una curiosità Leggi tutta la voce...
Marchigiano del giorno
Sua Santità Pio IX

Giovanni Maria Mastai Ferretti (Senigallia 13 maggio 1792 - Roma 7 febbraio 1878) fu un importantissimo Papa del XIX secolo col nome di Pio IX e il suo pontificato di quasi 32 anni rimane il più lungo della storia della Chiesa, dopo quello di San Pietro.
Nato il 13 maggio 1792 a Senigallia col nome di Giovanni Maria Mastai Ferretti da Girolamo (membro della nobile famiglia dei conti Mastai Ferretti) e Caterina Solazzi, compì gli studi classici nel Collegio dei Nobili a Volterra, diretto dagli Scolopi, dal 1803 al 1808, studi sospesi per improvvisi attacchi epilettici, proprio quando sognava di seguire la carriera ecclesiastica.

Dal 1814 fu ospite a Roma dello zio sacerdote Paolino Mastai Ferretti, proseguì gli studi di Filosofia e di Teologia nel Collegio Romano e nel 1815 si recò in pellegrinaggio a Loreto dove ottenne la grazia della guarigione dall'epilessia.

Essendo guarito dalla malattia poté continuare i suoi studi e il 10 aprile 1819 venne ordinato sacerdote dal cardinale Fabrizio Sceberras Testaferrata vescovo di Senigallia. Dal luglio 1823 al giugno 1825 fu tra i membri componenti la Missione apostolica in Cile guidata dal delegato monsignor Giovanni Muzi.

Divenne arcivescovo di Spoleto nel 1827, qui gestì con abilita, moderazione una certa apertura i moti del 1831. Ciò avrebbe contribuito, al momento della sua elezione a papa, a confortare l'illusione dei patrioti italiani che il Mastai Ferretti fosse uomo di idee liberali e aperto alla causa nazionale.

Altri marchigiani Leggi tutta la voce...
Cartoline dalle Marche

Veduta di Fermo

Fermo - Veduta della città


Cerca e trova
Province
Stemma della provincia di Ancona

La Provincia di Ancona confina a nord-ovest con la Provincia di Pesaro e Urbino, a nord-est e a est con il Mar Adriatico, a sud con la Provincia di Macerata e a ovest con l'Umbria (Provincia di Perugia). - I comuni


Stemma della provincia di Ascoli Piceno

La Provincia di Ascoli Piceno confina a N e NW con la Provincia di Macerata, a E con il Mar Adriatico, a S con l'Abruzzo (Provincia di Teramo) e con il Lazio (Provincia di Rieti), e a SW con l'Umbria (Provincia di Perugia). - I comuni


Stemma della Provincia di Fermo

La Provincia di Fermo è la quinta provincia della regione Marche, istituita con legge 11 giugno 2004, n. 147 (legge), pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 138 del 15 giugno 2004. È divenuta operativa con le prime elezioni del 2009. - I comuni


Stemma della provincia di Macerata

La Provincia di Macerata confina a N con la Provincia di Ancona, a E con il Mar Adriatico, a S con la Provincia di Fermo, a SW con la Provincia di Ascoli Piceno e a W con l'Umbria (Provincia di Perugia). - I comuni


Stemma della provincia di Pesaro e Urbino

La Provincia di Pesaro e Urbino è una delle province storiche italiane. Prima della nascita dello Stato Italiano, ha avuto diverse denominazioni, partendo dal Ducato dei Montefeltro. - I comuni

Novità
Altri progetti
Portali collegati