Apri il menu principale

Chor-Bakr

necropoli mausoleo a Bukhara, Uzbekistan
Chor-Bakr
La nécropole de Tchor Bakhr (Boukhara, Ouzbékistan) (5719346105).jpg
StatoUzbekistan Uzbekistan
LocalitàBukhara
Religionemusulmana
Titolarememoriale
Inizio costruzione1563

Coordinate: 39°46′28″N 64°20′04″E / 39.774444°N 64.334444°E39.774444; 64.334444

Il complesso memoriale di Chor-Bakr è un cimitero di mausolei chiamato anche "città dei morti" del XVI secolo a 5 km[1] di distanza da Bukhara, in Uzbekistan.

Il sitoModifica

Venne costruito sopra il luogo di apparente sepoltura di Abu-Bakr-Said, morto nell'anno 360 del calendario musulmano (970-971 d.C.), e che è stato uno dei quattro discendenti di Maometto. Il complesso comprende delle necropoli di tombe di famiglia, e cortili.

Molte costruzioni nel complesso sono riccamente decorate di piastrelle policrome. In molte corti sopra i luoghi di sepoltura, vi sono lapidi in marmo con iscrizioni epigrafiche, e decorazioni vegetali geometriche.

La struttura del complesso comprende 25 costruzioni: khanqa, Moschea, Ayvan con khudjras, darvazahana, un minareto e 20 piccoli monumenti - cortili - luoghi di sepoltura con i rivestimenti a cupola, e portali in parte in piedi. Il territorio occupa sia un memoriale che un antico cimitero pari a 3 ettari

StoriaModifica

Nel 1560 Abdulla khan II della dinastia shaybanide ha deciso di commemorare la famiglia, ordinando di costruire una moschea, una madrasa e khanqa. La costruzione del complesso è stato completato nel 1563. La necropoli ha poi continuato a svilupparsi, e il suo nuovo centro include una khanqa e una moschea, erette in due fasi di khudjra. Tutte le costruzioni del complesso vennero erette sopra i luoghi di sepoltura dei familiari degli sceicchi Djumbarsk. Infine, il monumento venne esteso all'inizio del XX secolo, quando il venne eretto piccolo minareto.

Questo sito è stato aggiunto alla Tentative list del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO il 18 gennaio 2008, nella categoria culturale.[2]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Chor-Bakr Necropolis, Bukhara, su www.advantour.com. URL consultato l'8 marzo 2017.
  2. ^ (EN) UNESCO World Heritage Centre, Chor-Bakr - UNESCO World Heritage Centre, su whc.unesco.org. URL consultato l'8 marzo 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica