Lista dei patrimoni dell'umanità

lista di un progetto Wikimedia

1leftarrow blue.svgVoce principale: Patrimonio dell'umanità.

World Heritage Logo global.svg

N.B.: Il numero tra parentesi indica l'anno di ingresso nella lista[1].

Suddivisione dei patrimoni UNESCO per nazione (2018)

Patrimoni dell'umanità per statoModifica

  AfghanistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Afghanistan.
 
Parte esterna del Minareto di Jam, con le decorazioni, Afghanistan
  1. Minareto e resti archeologici di Jam (nei pressi del fiume Hari Rud) (2002)
  2. Panorama culturale e resti archeologici della Valle di Bamiyan (2003)

  AlbaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Albania.
  1. Butrinto (1992-1999)
  2. Centri storici di Berat e Argirocastro (2005-2008)
  3. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  4. Patrimonio naturale e culturale della regione di Ohrid (2019)

  AlgeriaModifica

  1. Qal'a dei Banu Hammad (1980)
  2. Djémila (1982)
  3. Valle di M'Zab (1982)
  4. Tassili n'Ajjer (1982)
  5. Timgad (1982)
  6. Tipasa (1982)
  7. Qasba di Algeri (1992)

  AndorraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità di Andorra.
  1. La valle Madriu Perafita Claror (2004-2006)

  AngolaModifica

  1. Mbanza Kongo, vestigia della capitale dell'antico Regno del Kongo (2017)

  Antigua e BarbudaModifica

  1. Cantiere navale di Antigua e siti archeologici associati (2016)

  Arabia SauditaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Arabia Saudita.
  1. Sito archeologico di Hegra (al-Hijr / Madā ͐ in Ṣāliḥ) (2008)
  2. Quartiere di al-Turayf ad al-Dirʿiyya (2010)
  3. Gedda storica, porta della Mecca (2014)
  4. Arte rupestre nella regione di Ha'il dell'Arabia Saudita (2015)
  5. Oasi di Al-Ahsa, un paesaggio culturale in evoluzione (2018)
  6. Area culturale di Ḥimā (2021)

  ArgentinaModifica

  1. Parco nazionale Los Glaciares (1981)
  2. Missioni gesuite dei Guaraní: San Ignacio Miní, Santa Ana, Nuestra Señora de Loreto, Santa Maria la Mayor (e le rovine di São Miguel das Missões) (1983-1984)
  3. Parco nazionale dell'Iguazú, sede delle Cascate dell'Iguazú (1984)
  4. Cueva de las Manos, presso il Rio Pinturas (1999)
  5. Penisola di Valdés (1999)
  6. Parco provinciale Ischigualasto e Parco nazionale Talampaya (2000)
  7. Blocco Gesuita e Estancias di Córdoba (2000)
  8. Quebrada de Humahuaca (2003)
  9. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)
  10. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  11. Parco nazionale Los Alerces (2017)

  ArmeniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Armenia.
  1. Monasteri di Haghpat e Sanahin (1996-2000)
  2. Cattedrale e chiese di Echmiadzin e sito archeologico di Zvartnots (2000)
  3. Monastero di Geghard e Alta Valle dell'Azat (2000)

  AustraliaModifica

  1. Parco nazionale Kakadu (1981-1987-1992)
  2. Grande barriera corallina (1981)
  3. Regione dei Laghi Willandra (1981)
  4. Regione selvaggia della Tasmania (1982-1989)
  5. Isola di Lord Howe (1982)
  6. Riserve della foresta pluviale centro orientale (1986-1994)
  7. Parco nazionale Uluru-Kata Tjuta (1987-1994)
  8. Tropici del Queensland (1988)
  9. Baia degli Squali (1991)
  10. Isola di Fraser (1992)
  11. Siti australiani dei mammiferi fossili (Riversleigh/Naracoorte) (1994)
  12. Isole Heard e McDonald (1997)
  13. Isola Macquarie (1997)
  14. Area delle Greater Blue Mountains (2000)
  15. Parco nazionale Purnululu (2003)
  16. Royal Exhibition Building e i Carlton Gardens (2004)
  17. Teatro dell'Opera di Sydney (2007)
  18. Undici penitenziari costruiti tra il XVIII e il XIX secolo dall'impero britannico (2010)
  19. Costa di Ningaloo (2011)
  20. Paesaggio culturale Budj Bim (2019)

  AustriaModifica

 
Centro storico della città di Graz, Austria
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Austria.
  1. Centro storico della città di Salisburgo (1996)
  2. Palazzo e giardini di Schönbrunn (1996)
  3. Paesaggio culturale di Hallstatt-Dachstein, Salzkammergut (1997)
  4. Ferrovia del Semmering (1998)
  5. Città di Graz - Centro storico e Castello Eggenberg (1999-2010)
  6. Paesaggio culturale della Wachau (2000)
  7. Paesaggio culturale del lago di Fertő/Neusiedl (2001)
  8. Centro storico di Vienna (2001)
  9. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  10. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  11. Grandi città termali d'Europa (2021)
  12. Frontiere dell'Impero romano - Limes danubiano (sezione occidentale) (2021)

  AzerbaigianModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Azerbaigian.
  1. Città murata di Baku con il Palazzo degli Shirvanshah e la Torre della Vergine (2000)
  2. Paesaggio culturale dell'arte rupestre di Qobustan (2007)
  3. Centro storico di Şəki con il Palazzo del Khan (2019)

  BahreinModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Bahrein.
  1. Qal'at al-Bahrain - antico porto e capitale di Dilmun (2005)
  2. Raccolta delle perle, testimonianza dell'economia di un'isola (2012)
  3. Tumuli sepolcrali della cultura Dilmun (2019)

  BangladeshModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Bangladesh.
  1. Storica città-moschea di Bagerhat (1985)
  2. Rovine del Vihara buddista a Paharpur (1985)
  3. Sundarbans (1997)

  BarbadosModifica

  1. Bridgetown storica e relativi annessi (2011)

  BelgioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Belgio.
  1. Beghinaggi fiamminghi (1998)
  2. Grand Place, Bruxelles (1998)
  3. I quattro ascensori idraulici del Canal du Centre e suoi dintorni, La Louvière e Le Roeulx (Hainaut) (1998)
  4. Torri campanarie di Belgio e Francia (1999-2005)
  5. Centro storico di Bruges (2000)
  6. Principali dimore cittadine dell'architetto Victor Horta (Bruxelles): Hôtel Tassel, Hôtel Solvay, Hôtel van Eetvelde, Maison e Atelier Horta (2000)
  7. Cave neolitiche di selce a Spiennes (Mons) (2000)
  8. Cattedrale di Notre-Dame a Tournai (2000)
  9. Complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa (2005)
  10. Palazzo Stoclet (Bruxelles) (2009)
  11. Principali siti minerari della Vallonia (2012)
  12. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  13. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  14. Grandi città termali d'Europa (2021)
  15. Colonie della benevolenza (2021)

  BelizeModifica

  1. Sistema della riserva naturale della Belize Barrier Reef (1996)

  BeninModifica

  1. Palazzi reali di Abomey (1985)
  2. Complesso (W-Arly-)Pendjari (2017)

  BielorussiaModifica

 
Il Castello di Njasviž, residenza della famiglia Radziwiłł, Bielorussia
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Bielorussia.
  1. Parco Nazionale Bielaviežskaja pušča/Foresta di Białowieża (1979-1992-2014)
  2. Complesso del Castello di Mir (2000)
  3. Arco geodetico di Struve (2005)
  4. Complesso culturale, residenziale e architettonico della famiglia Radziwiłł a Njasviž (2005)

  BirmaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Birmania.
  1. Antiche città Pyu (2014)
  2. Bagan (2019)

  BoliviaModifica

 
Monolito Ponce di Tiwanaku, Bolivia
  1. Città di Potosí (1987)
  2. Missioni gesuite del Chiquitos (1990)
  3. Città storica di Sucre (1991)
  4. Forte di Samaipata (1998)
  5. Parco nazionale Noel Kempff Mercado (2000)
  6. Tiwanaku: centro spirituale e politico della cultura Tiwanaku (2000)
  7. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)

  Bosnia ed ErzegovinaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Bosnia ed Erzegovina.
  1. L'area del vecchio ponte e il centro della città di Mostar (2005)
  2. Il Ponte di Mehmed Paša Sokolović a Višegrad (2007)
  3. Cimiteri di tombe medievali stećci (2016)
  4. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

  BotswanaModifica

  1. Tsodilo (2001)
  2. Delta dell'Okavango (2014)

  BrasileModifica

  1. Città storica di Ouro Preto (1980)
  2. Centro storico della città di Olinda (1982)
  3. Missioni gesuite dei Guaraní: (San Ignacio Miní, Santa Ana, Nuestra Señora de Loreto, Santa Maria la Mayor e) le rovine di São Miguel das Missões (1983-1984)
  4. Centro storico di Salvador de Bahia (1985)
  5. Santuario di Bom Jesus do Congonhas (1985)
  6. Parco nazionale dell'Iguaçu (1986)
  7. Brasilia (1987)
  8. Parco nazionale Serra da Capivara (1991)
  9. Centro storico di São Luís (1997)
  10. Riserve della foresta atlantica sud-orientale (1999)
  11. Riserve della foresta atlantica costa della scoperta (1999)
  12. Centro storico della città di Diamantina (1999)
  13. Parco nazionale Jau (2000-2003)
  14. Area di conservazione del Pantanal (2000)
  15. Centro storico della città di Goiás (2001)
  16. Isole atlantiche brasiliane: riserve di Fernando de Noronha e Atol das Rocas (2001)
  17. Aree protette del Cerrado: Parco nazionale Chapada dos Veadeiros e Parco nazionale delle Ema (2001)
  18. La piazza di São Francisco nella città di São Cristóvão (2010)
  19. Rio de Janeiro, paesaggi Carioca tra la montagna e il mare (2012)
  20. Complesso architettonico moderno di Pampulha (2016)
  21. Sito archeologico della banchina di Valongo (2017)
  22. Paraty e Ilha Grande - cultura e biodiversità (2019)
  23. Sítio Roberto Burle Marx (2021)

  BulgariaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Bulgaria.
  1. Chiesa di Bojana (1979)
  2. Il Cavaliere di Madara (1979)
  3. Le Chiese rupestri di Ivanovo (1979)
  4. Tomba trace di Kazanlăk (1979)
  5. Parco nazionale del Pirin (1983)
  6. Monastero di Rila (1983)
  7. Antica città di Nesebăr (1983)
  8. Riserva naturale di Srebărna (1983)
  9. Tomba trace di Sveštari (1985)
  10. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)

  Burkina FasoModifica

  1. Rovine di Loropéni (2009)
  2. Complesso (W-)Arly(-Pendjari) (2017)
  3. Antichi siti metallurgici del ferro del Burkina Faso (2019)

  CambogiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Cambogia.
  1. Angkor (1992)
  2. Tempio Preah Vihear (2008)
  3. Zona dei templi di Sambor Prei Kuk, sito archeologico dell'antica Ishanapura (2017)

  CamerunModifica

  1. Riserva faunistica di Dja (1987)
  2. Sangha Trinational (2012)

  CanadaModifica

  1. Sito storico nazionale di L'Anse aux Meadows (1978)
  2. Parco nazionale Nahanni (1978)
  3. Parco provinciale dei Dinosauri (1979)
  4. Parchi nazionali Kluane, Wrangell-St. Elias e Glacier Bay e parco provinciale Tatshenshini-Alsek (1979-1992-1994)
  5. Salto del Bufalo schiantato (1981)
  6. SGaang Gwaii (1981)
  7. Parco nazionale Wood Buffalo (1983)
  8. Parco delle Montagne Rocciose Canadesi (1984-1990)
  9. Distretto storico della città di Québec (1985)
  10. Parco nazionale Gros Morne (1987)
  11. Città vecchia di Lunenburg (1995)
  12. Parco internazionale della pace Waterton-Glacier (1995)
  13. Parco nazionale Miguasha (1999)
  14. Canale Rideau (2007)
  15. Falesie fossilifere di Joggins (2008)
  16. Il paesaggio di Grand-Pré (2012)
  17. Stazione baleniera basca di Red Bay (2013)
  18. Mistaken Point (2016)
  19. Pimachiowin Aki (2018)
  20. Writing-on-Stone/Áísínai'pi (2019)

  Capo VerdeModifica

  1. Cidade Velha, centro storico di Ribeira Grande (2009)

  CiadModifica

  1. Laghi di Ounianga (2012)
  2. Massiccio dell'Ennedi: paesaggio naturale e culturale (2016)

  CileModifica

  1. Parco nazionale di Rapa Nui sull'Isola di Pasqua (Moai) (1995)
  2. Chiese di Chiloé (2000)
  3. Quartiere storico della città portuale di Valparaíso (2003)
  4. Raffinerie di salnitro di Humberstone e Santa Laura (2005)
  5. Città mineraria di Sewell (2006)
  6. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)
  7. Insediamento e mummificazione artificiale della cultura Chinchorro nella regione di Arica e Parinacota (2021)

  CinaModifica

 
Vista della grande muraglia, Cina
  1. La Grande muraglia cinese (1987)
  2. Monte Taishan, provincia dello Shandong (1987)
  3. Palazzi Imperiali delle dinastie Ming e Qing a Pechino (Città Proibita) e Shenyang (Palazzo Mukden) (1987-2004)
  4. Grotte di Mogao, a Dunhuang, provincia del Gansu (1987)
  5. Mausoleo del primo Imperatore Qin a Xi'an, provincia di Shaanxi (1987)
  6. Sito dell'uomo di Pechino a Zhoukoudian, Municipalità di Pechino (1987)
  7. Monti Huangshan, provincia di Anhui (1990)
  8. Valle del Jiuzhaigou, area di interesse scenico e storico, provincia dello Sichuan (1992)
  9. Huanglong, area di interesse scenico e storico, provincia dello Sichuan (1992)
  10. Wulingyuan, area di interesse scenico e storico, provincia dello Hunan (1992)
  11. Località montana e templi circostanti, Chengde, provincia di Hebei (1994)
  12. Tempio e cimitero di Confucio e maniero della famiglia Kong a Qufu, provincia dello Shandong (1994)
  13. Antico complesso di edifici nelle Monti Wudang, provincia di Hubei (1994)
  14. Insieme storico del Palazzo del Potala, Lhasa, Tibet (1994-2000-2001)
  15. Parco nazionale del Lushan, provincia dello Jiangxi (1996)
  16. Area scenica del Monte Emei, compreso il Buddha gigante di Leshan, provincia dello Sichuan (1996)
  17. Città vecchia di Lijiang, provincia di Yunnan (1997)
  18. Antica città di Pingyao, provincia di Shanxi (1997)
  19. Giardini classici di Suzhou, provincia di Jiangsu (1997-2000)
  20. Palazzo d'Estate e giardino imperiale di Pechino (1998)
  21. Il Tempio del Cielo: un altare sacrificale imperiale a Pechino (1998)
  22. Monte Wuyi, provincia di Fujian (1999)
  23. Incisioni rupestri di Dazu, provincia di Sichuan (1999)
  24. Monte Qincheng e il sistema di irrigazione del Dujiangyan, provincia di Sichuan (2000)
  25. Antichi villaggi nell'Anhui meridionale-Xidi e Hongcun (2000)
  26. Grotte di Longmen, vicino Luoyang, provincia di Henan (2000)
  27. Tombe imperiali delle dinastie Ming e Qing (2000-2003-2004)
  28. Grotte di Yungang a Datong, provincia di Shanxi (2001)
  29. Area protetta dei tre fiumi paralleli dello Yunnan (2003)
  30. Città capitali e tombe dell'antico regno Goguryeo (2004)
  31. Il centro storico di Macao (2005)
  32. Santuari del panda gigante nella provincia di Sichuan (2006)
  33. Sito archeologico di Yin Xu, nella provincia di Henan (2006)
  34. Diaolou e i villaggi del Kaiping (2007)
  35. Paesaggio carsico della Cina meridionale (2007-2014)
  36. Tulou di Fujian (2008)
  37. Parco nazionale del monte Sanqingshan (2008)
  38. Monte Wutai (2009)[2]
  39. Danxia cinese (2010)
  40. Monumenti storici di Dengfeng (2010)
  41. Paesaggio culturale del Lago dell'ovest di Hangzhou (2011)
  42. Sito fossile di Chengjiang (2012)
  43. Sito di Xanadu (2012)
  44. Tien Shan del Sinkiang (2013)
  45. Paesaggio culturale dei terrazzamenti a riso hani di Honghe (2013)
  46. Il Gran Canale (2014)
  47. Vie della seta: la rete stradale del corridoio Chang'an-Tianshan (2014)
  48. Insediamenti Tusi (2015)
  49. Paesaggio culturale dell'arte rupestre di Zuojiang Huashan (2016)
  50. Shennongjia del Hubei (2016)
  51. Hoh Xil del Qinghai (2017)
  52. Kulangsu: un insediamento storico internazionale (2017)
  53. Fanjingshan (2018)
  54. Santuario degli uccelli migratori lungo il litorale del mar Giallo e del Golfo di Bohai della Cina (fase I) (2019)
  55. Rovine archeologiche della città di Liangzhu (2019)
  56. Quanzhou: emporio del mondo nella Cina Song-Yuan (2021)

  CiproModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità di Cipro.
  1. Pafo (1980)
  2. Chiese dipinte nella regione dei monti Troodos (1985-2001)
  3. Choirokoitia (1998)

  Città del VaticanoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Città del Vaticano.
  1. Centro storico di Roma, le proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la Basilica di San Paolo fuori le mura (1980-1990)
  2. Città del Vaticano (1984)

  ColombiaModifica

  1. Porto, fortezza e monumenti di Cartagena (1984)
  2. Parco nazionale Los Katios (1994)
  3. Centro storico di Santa Cruz de Mompox (1995)
  4. Parco archeologico nazionale di Tierradentro (1995)
  5. Parco Archeologico San Agustín (1995)
  6. Santuario floro-faunistico dell'isola Malpelo (2006)
  7. Paesaggio culturale del caffè della Colombia (2011)
  8. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)
  9. Parco nazionale naturale di Chiribiquete - "La maloca del giaguaro" (2018)

  Corea del NordModifica

  1. Complesso di tombe Goguryeo (2004)
  2. Monumenti e siti storici di Kaesŏng (2013)

  Corea del SudModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Corea del Sud.
  1. Tempio di Haeinsa, dove sono conservate le tavolette Tripitaka Koreana (1995)
  2. Santuario di Jongmyo (1995)
  3. Tempio sotterraneo di Seokguram e Tempio di Bulguksa (1995)
  4. Complesso del palazzo di Changdeokgung (1997)
  5. Fortezza di Hwaseong (1997)
  6. Siti dolmenici di Gochang, Hwasun e Ganghwa (2000)
  7. Aree storiche di Gyeongju (2000)
  8. Isola vulcanica di Jeju e tunnel di lava (2007)
  9. Tombe reali della dinastia Joseon (2009)
  10. Villaggi storici di Hahoe e Yangdong (2010)
  11. Namhansanseong (2014)
  12. Aree storiche di Baekje (2015)
  13. Sansa, monasteri buddhisti di montagna in Corea (2018)
  14. Seowon, accademie neo-confuciane coreane (2019)
  15. Getbol, piane di marea coreane (2021)

  Costa d'AvorioModifica

  1. Riserva naturale integrale del Monte Nimba (1981-1982)
  2. Parco nazionale di Taï (1982)
  3. Parco nazionale del Comoé (1983)
  4. Città storica di Grand-Bassam (2012)
  5. Moschee in stile sudanese nel nord della Costa d'Avorio (2021)

  Costa RicaModifica

  1. Cordigliera di Talamanca - Parco internazionale La Amistad (1983-1990)
  2. Parco nazionale Isola del Coco (1997-2002)
  3. Area di conservazione Guanacaste (1999-2004)
  4. Insediamenti pre-colombiani con le sfere di pietra dei Diquis (2014)

  CroaziaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Croazia.
  1. Complesso storico di Spalato con il Palazzo di Diocleziano (1979)
  2. Città vecchia di Ragusa (1979-1994)
  3. Parco nazionale dei laghi di Plitvice (1979-2000)
  4. Complesso episcopale della Basilica Eufrasiana nel centro storico di Parenzo (1997)
  5. Città storica di Traù (1997)
  6. Cattedrale di San Giacomo a Sebenico (2000)
  7. Piana di Cittavecchia (2008)
  8. Cimiteri di tombe medievali stećci (2016)
  9. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  10. Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo: Stato da Terra-Stato da Mar occidentale (2017)

  CubaModifica

  1. L'Avana vecchia e le sue fortificazioni (1982)
  2. Trinidad e la Valle de los Ingenios (1988)
  3. Castello di San Pedro de la Roca, Santiago di Cuba (1997)
  4. Valle Viñales (1999)
  5. Parco nazionale sbarco del Granma (1999)
  6. Paesaggio archeologico delle prime piantagioni di caffè nel sud-est di Cuba (2000)
  7. Parco nazionale Alejandro de Humboldt (2001)
  8. Centro storico di Cienfuegos (2005)
  9. Centro storico di Camagüey (2008)

  DanimarcaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Danimarca.
  1. Colline di Jelling, pietre runiche e chiesa (1994)
  2. Cattedrale di Roskilde (1995)
  3. Castello di Kronborg (2000)
  4. Scogliere di Stevns (2014)
  5. Mare dei Wadden (2014)
  6. Christiansfeld, un insediamento della chiesa morava (2015)
  7. Il paesaggio della caccia par force nella Selandia settentrionale (2015)

Tra cui in   GroenlandiaModifica

  1. Fiordo ghiacciato presso Ilulissat, in Groenlandia (2004)
  2. Kujataa in Groenlandia: agricoltura nordica e inuit al bordo della calotta glaciale (2017)
  3. Aasivissuit - Nipisat, terreno di caccia inuit tra ghiaccio e mare (2018)

  DominicaModifica

  1. Parco nazionale Morne Trois Pitons (1997)

  EcuadorModifica

  1. Città di Quito (1978)
  2. Isole Galápagos (1978-2001)
  3. Parco nazionale di Sangay (1983)
  4. Centro storico di Santa Ana de los Ríos de Cuenca (1999)
  5. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)

  EgittoModifica

  1. Abu Mena (1979)
  2. Antica Tebe con la sua necropoli (1979)
  3. Il Cairo storica (1979)
  4. Menfi e la sua necropoli - La piana delle Piramidi da Giza a Dahshur (1979)
  5. Monumenti Nubiani da Abu Simbel a File (1979)
  6. Monastero di Santa Caterina (2002)
  7. Wadi al-Hitan (Valle delle balene) (2005)

  El SalvadorModifica

  1. Sito archeologico Joya de Cerén (1993)

  Emirati Arabi UnitiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità degli Emirati Arabi Uniti.
  1. Siti culturali di Al Ain (2011)

  EritreaModifica

  1. Asmara: una città modernista d'Africa (2017)

  EstoniaModifica

 
Veduta di Tallinn, Estonia.
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Estonia.
  1. Centro storico di Tallinn (1997)
  2. Arco geodetico di Struve (2005)

  EtiopiaModifica

  1. Chiese scolpite nella roccia, Lalibela (1978)
  2. Parco nazionale del Semien (1978)
  3. Fasil Ghebbi, a Gondar (1979)
  4. Axum (1980)
  5. Bassa valle dell'Awash (1980)
  6. Bassa valle dell'Omo (1980)
  7. Tiya (1980)
  8. Storica città fortificata di Harar Jugol (2006)
  9. Paesaggio culturale di Konso (2011)

  FigiModifica

  1. Città portuale storica di Levuka (2013)

  FilippineModifica

  1. Chiese barocche delle Filippine (1993)
  2. Parco naturale delle barriere coralline di Tubbataha (1993)
  3. Terrazzamenti di Banaue nella Cordigliera filippina (1995)
  4. Città storica di Vigan (1999)
  5. Parco nazionale del fiume sotterraneo di Puerto Princesa (2000)
  6. Santuario naturale della catena del Monte Hamiguitan (2014)

  FinlandiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Finlandia.
  1. Fortezza di Suomenlinna (1991)
  2. Vecchia Rauma (1991)
  3. Antica chiesa di Petäjävesi (1994)
  4. Mulino in legno di Verla (1996)
  5. Luogo di sepoltura dell'Età del bronzo di Sammallahdenmäki (1999)
  6. Arco geodetico di Struve (2005)
  7. (Alta costa) / Arcipelago del Kvarken (2006)

  FranciaModifica

 
La Cittadella di Carcassonne.
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Francia.
  1. Mont Saint-Michel e la sua baia (1979)
  2. Cattedrale di Chartres (1979)
  3. Palazzo e Parco di Versailles (1979)
  4. Basilica e collina di Vézelay (1979)
  5. Grotte di Lascaux, nella valle del Vézère (1979)
  6. Palazzo e Parco di Fontainebleau (1981)
  7. Cattedrale Notre-Dame di Amiens (1981)
  8. Teatro romano e dintorni e l'arco" di Orange (1981)
  9. Monumenti romani e romanici di Arles (1981)
  10. Abbazia di Fontenay (1981)
  11. Saline Reali di Arc-et-Senans e Saline di Salins-les-Bains (1982)
  12. Place Stanislas, Place de la Carrière, e Place d'Alliance a Nancy (1983)
  13. Abbazia di Saint-Savin sur Gartempe (1983)
  14. Golfo di Porto, Golfo di Girolata, Riserva naturale di Scandola e Calanchi di Piana in Corsica (1983)
  15. Acquedotto romano di Pont du Gard (1985)
  16. Strasburgo: dalla Grande Île alla Neustadt, uno scenario urbano europeo (1988-2017)
  17. Parigi, Rive della Senna (1991)
  18. Cattedrale di Notre-Dame, ex Abbazia di Saint-Remi e Palazzo del Tau, a Reims (1991)
  19. Cattedrale di Bourges (1992)
  20. Centro storico di Avignone (1995)
  21. Canal du Midi (1996)
  22. Storica città fortificata di Carcassonne (1997)
  23. Pirenei-Mont Perdu (1997-1999)
  24. Strade francesi per Santiago de Compostela (1998)
  25. Sito storico di Lione (1998)
  26. Giurisdizione di Saint-Émilion (1999)
  27. Torri campanarie di Belgio e Francia (1999-2005)
  28. La Valle della Loira tra Sully-sur-Loire e Chalonnes-sur-Loire (2000)
  29. Provins, città delle fiere medioevali (2001)
  30. La città di Le Havre (2005)
  31. Bordeaux, Porto della Luna (2007)
  32. Fortificazioni di Vauban (2008)
  33. Città episcopale di Albi (2010)
  34. Pitons, circhi e scarpate dell'isola di Riunione (2010)
  35. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  36. Causses e Cevenne, paesaggio culturale agro-pastorale (2011)
  37. Bacino minerario del Nord-Passo di Calais (2012)
  38. Grotta decorata di Pont d'Arc, nota come Grotta Chauvet-Pont d'Arc, Ardèche (2014)
  39. Colline, case e cantine della Champagne (2015)
  40. Climi, territori della Borgogna con i centri storici di Beaune e Digione (2015)
  41. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  42. Area tettonica della Chaîne des Puys e faglia della Limagne (2018)
  43. Grandi città termali d'Europa (2021)
  44. Faro di Cordouan (2021)
  45. Nizza, città di villeggiatura invernale della Riviera (2021)
  46. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

Tra cui in   Nuova CaledoniaModifica

  1. Lagune della Nuova Caledonia (2008)

Tra cui in   Polinesia franceseModifica

  1. Taputapuatea (2017)

Tra cui nelle   Terre australi e antartiche francesiModifica

  1. Terre e mari australi francesi (2019)

  GabonModifica

  1. Ecosistema e paesaggio culturale di Lopé-Okanda (2007)
  2. Parco nazionale di Ivindo (2021)

  GambiaModifica

  1. Isola James e siti correlati (2003)
  2. Cerchi di pietra di Senegambia (2006)

  GeorgiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Georgia.
  1. Cattedrale di Bagrati e Monastero di Gelati (1994, ridotto nel 2017)
  2. Monumenti storici di Mtskheta (1994)
  3. Alto Svaneti (1996)
  4. Foreste pluviali e zone umide della Colchide (2021)

  GermaniaModifica

 
Veduta di Lubecca
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Germania.
  1. Cattedrale di Aquisgrana (1978)
  2. Duomo di Spira (1981)
  3. Residenza di Würzburg, con i giardini di corte e la piazza della residenza (1981)
  4. Chiesa del pellegrinaggio di Wies (1983)
  5. Castelli di Augustusburg e Falkenlust a Brühl (1984)
  6. Cattedrale di Santa Maria e Chiesa di San Michele a Hildesheim (1985)
  7. Monumenti romani, cattedrale di San Pietro e chiesa di Nostra Signora a Treviri (1986)
  8. Città anseatica di Lubecca (1987)
  9. Confini dell'Impero romano: Vallo di Adriano-Limes germanico-retico-Vallo Antonino (1987-2005)
  10. Palazzi e parchi di Potsdam e Berlino (1990-1992-1999)
  11. Abbazia e vecchia cattedrale di Lorsch (1991)
  12. Miniere di Rammelsberg e città storica di Goslar (1992)
  13. Complesso monastico di Maulbronn (1993)
  14. Città di Bamberga (1993)
  15. Chiesa collegiata, castello e città vecchia di Quedlinburg (1994)
  16. Fonderie di Völklingen (1994)
  17. Sito fossile del Pozzo di Messel (1995)
  18. Duomo di Colonia (1996)
  19. Il Bauhaus e i suoi siti a Weimar, Dessau e Bernau (1996-2017)
  20. Città luterane di Eisleben e Wittenberg (1996)
  21. Weimar classica (1998)
  22. Isola dei musei (Museumsinsel), Berlino (1999)
  23. Castello di Wartburg (1999)
  24. Regno giardino di Dessau-Wörlitz (2000)
  25. Isola di Reichenau (2000)
  26. Complesso industriale delle Miniere di carbone dello Zollverein ad Essen (2001)
  27. Gola del Reno, fra Coblenza e Bingen (2002)
  28. Centri storici di Stralsund e Wismar (2002)
  29. Il municipio e la statua sulla piazza del mercato di Brema (2004)
  30. Il parco di Bad Muskau / Park Muzakowski (2004)
    La valle dell'Elba a Dresda (inserito nel 2004, cancellato nel 2009)
  31. Città vecchia di Ratisbona (2006)
  32. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2007-2011-2017)
  33. Residenze in stile moderno di Berlino (2008)
  34. Mare dei Wadden (2009)
  35. Officine Fagus ad Alfeld an der Leine (2011)
  36. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  37. Teatro dell'Opera margraviale di Bayreuth (2012)
  38. Opere idriche ed Ercole nel Bergpark Wilhelmshöhe (2013)
  39. Westwerk carolingio e Civitas di Corvey (2014)
  40. I distretti di Speicherstadt e di Kontorhaus con la Chilehaus ad Amburgo (2015)
  41. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  42. Grotte e arte dell'era glaciale nel Giura svevo (2017)
  43. Complesso archeologico di confine di Hedeby e Danevirke (2018)
  44. Duomo di Naumburg (2018)
  45. Regione mineraria Erzgebirge/Krušnohoří (2019)
  46. Sistema di gestione dell'acqua di Augusta (2019)
  47. Grandi città termali d'Europa (2021)
  48. Mathildenhöhe Darmstadt (2021)
  49. Frontiere dell'Impero romano - Limes della Germania inferiore (2021)
  50. Siti SchUM di Spira, Worms e Magonza (2021)
  51. Frontiere dell'Impero romano - Limes danubiano (sezione occidentale) (2021)

GerusalemmeModifica

  1. Città Vecchia di Gerusalemme e le sue mura (1981)
(La città vecchia di Gerusalemme è all'interno di Gerusalemme Est, che è sotto il controllo israeliano dal 1967, ma non è riconosciuto come territorio facente parte di Israele dalle Nazioni Unite e da molte nazioni. Il sito è stato proposto come patrimonio dell'umanità nel 1981 dalla Giordania, che ritirò le sue pretese sulla città nel 1988.)

  GhanaModifica

  1. Forti e castelli, Volta, Grande Accra, Regione Centrale e Occidentale (1979)
  2. Edifici tradizionali Ashanti (1980)

  GiamaicaModifica

  1. Blue e John Crow Mountains (2015)

  GiapponeModifica

  1. Monumenti buddhisti nella regione di Hōryū-ji (1993)
  2. Castello di Himeji (1993)
  3. Shirakami-Sanchi (1993)
  4. Yakushima (1993)
  5. Monumenti storici dell'antica Kyoto (città di Kyoto, Uji ed Ōtsu) (1994)
  6. Villaggi storici di Shirakawa-go e Gokayama (1995)
  7. Memoriale della pace di Hiroshima (1996)
  8. Santuario shintoista di Itsukushima (1996)
  9. Monumenti storici dell'antica Nara (1998)
  10. Santuari e templi di Nikkō (1999)
  11. Siti Gusuku e beni associati del reame delle Ryūkyū (2000)
  12. Siti sacri e vie dei pellegrini nella penisola di Kii (2004)
  13. Parco nazionale di Shiretoko (2005)
  14. Miniere d'argento di Iwami Ginzan e paesaggio culturale (2007)
  15. Hiraizumi – Templi, Giardini e Siti archeologici del Buddhismo (2011)
  16. Isole Ogasawara (2011)
  17. Fuji (2013)
  18. Mulino da seta di Tomioka e siti correlati (2014)
  19. Siti della rivoluzione industriale Meiji in Giappone: ferro e acciaio, cantieri navali e miniere di carbone (2015)
  20. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  21. Isola sacra di Okinoshima e siti associati della regione di Munakata (2017)
  22. Siti cristiani nascosti della regione di Nagasaki (2018)
  23. Gruppo di kofun di Mozu-Furuichi: tumuli funerari del Giappone antico (2019)
  24. Isola di Amami Ōshima, Isola di Tokunoshima, la parte settentrionale dell'Isola di Okinawa e Isola di Iriomote (2021)
  25. Siti preistorici Jōmon nel Giappone settentrionale (2021)

  GiordaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Giordania.
  1. Petra (1985)
  2. Qusayr Amra (1985)
  3. Umm al-Rasas (Kastrom Mefa'a) (2004)
  4. Area protetta di Wadi Rum (2011)
  5. Betania oltre il Giordano, sito del Battesimo (Al-Maghtas) (2015)
  6. al-Salt, luogo di tolleranza e ospitalità urbana (2021)

  GreciaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Grecia.
  1. Tempio di Apollo Epicurio a Bassae (1986)
  2. Acropoli di Atene (1987)
  3. Sito archeologico di Delfi (1987)
  4. Sito archeologico di Epidauro (1988)
  5. Città medievale di Rodi (1988)
  6. Le Meteore (1988)
  7. Monte Athos (1988)
  8. Monumenti paleocristiani e bizantini di Salonicco (1988)
  9. Sito archeologico di Olimpia (1989)
  10. Sito archeologico di Mystras (1989)
  11. Isola di Delo (1990)
  12. Monasteri di Daphni, Ossios Loukas e Nea Moni (1990)
  13. Il Pythagoreion e l'Heraion di Samo (1992)
  14. Sito archeologico di Verghina (1996)
  15. Sito archeologico di Micene e Tirinto (1999)
  16. Centro storico di Chorá con il Monastero di San Giovanni "il teologo" e la Caverna dell'Apocalisse sull'isola di Patmos (1999)
  17. Antica città di Corfù (2007)
  18. Sito archeologico di Filippi (2016)

  GuatemalaModifica

  1. Antigua Guatemala (1979)
  2. Parco nazionale di Tikal (1979)
  3. Parco archeologico e rovine di Quiriguá (1981)

  GuineaModifica

  1. Riserva naturale integrale del Monte Nimba (1981-1982)

  HaitiModifica

  1. Parco storico nazionale: la Cittadella, il Sans Souci, Ramiers (1982)

  HondurasModifica

  1. Sito Maya di Copán (1980)
  2. Riserva della biosfera del Río Plátano (1982)

  IndiaModifica

  1. Forte rosso di Agra (1983)
  2. Grotte di Ajanta (1983)
  3. Ellora (1983)
  4. Taj Mahal (1983)
  5. Mahabalipuram (1984)
  6. Tempio del Sole di Konarak (1984)
  7. Santuario naturale di Manas (1985)
  8. Parco nazionale di Kaziranga (1985)
  9. Parco nazionale di Keoladeo (1985)
  10. Goa (1986)
  11. Fatehpur Sikri (1986)
  12. Hampi (1986)
  13. Khajuraho (1986)
  14. Grotte di Elephanta (1987)
  15. Templi di Chola (1987-2004)
  16. Pattadakal (1987)
  17. Parco nazionale di Sundarbans (1987)
  18. Parco nazionale del Nanda Devi e Parco nazionale della Valle dei fiori (1988-2005)
  19. Sanchi (1989)
  20. Tomba di Humayun (1993)
  21. Complesso di Qutb (1993)
  22. Ferrovie di montagna dell'India (1999-2005-2008)
  23. Tempio di Mahabodhi (2002)
  24. Bhimbetka (2003)
  25. Parco archeologico Champaner-Pavagadh (2004)
  26. Stazione ferroviaria Chhatrapati Shivaji (2004)
  27. Forte rosso di Nuova Delhi (2007)
  28. Sito di osservazione astronomico Jantar Mantar di Jaipur (2010)
  29. Ghati occidentali (2012)
  30. Fortezze collinari del Rajasthan (2013)
  31. Rani ki vav (il pozzo a gradini della Regina) a Patan, Gujarat (2014)
  32. Parco nazionale di Great Himalayan (2014)
  33. Sito archeologico di Nalanda Mahavihara (Università di Nalanda) a Nālandā, Bihar (2016)
  34. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  35. Parco nazionale di Khangchendzonga (2016)
  36. Città storica di Ahmedabad (2017)
  37. Gruppo di edifici gotico-vittoriani e art-deco di Mumbai (2018)
  38. Città di Jaipur, Rajasthan (2019)
  39. Tempio kakatija di Rudreshwara (Ramappa), Telangana (2021)
  40. Dholavira: una città harappana (2021)

  IndonesiaModifica

  1. Rovine del tempio di Borobudur (1991)
  2. Parco nazionale di Komodo (1991)
  3. Rovine del tempio di Prambanan (1991)
  4. Parco nazionale di Ujung Kulon (1991)
  5. Sito del primo uomo di Sangiran (1996)
  6. Parco nazionale di Lorentz (1999)
  7. Patrimonio della foresta tropicale di Sumatra (2004)
  8. Paesaggio culturale di Bali: il sistema Subak come manifestazione della filosofia Tri Hita Karana (2012)
  9. Patrimonio della miniera di carbone di Ombilin a Sawahlunto (2019)

  IranModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Iran.
  1. Piazza Naqsh-e jahàn, Esfahan (1979)
  2. Persepoli (1979)
  3. Choqa zanbil (1979)
  4. Takht-e Soleyman (2003)
  5. Bam e il suo paesaggio culturale (2004)
  6. Pasargadae (2004)
  7. Il mausoleo di Soltaniyeh (2005)
  8. Bisotun (2006)
  9. Complessi monastici armeni in Iran (2008)
  10. Storico sistema idraulico di Shushtar (2009)
  11. Bazar storici di Tabriz (2010)
  12. Santuario e tomba dello sceicco Safī al-Dīn (2010)
  13. Giardino persiano (2011)
  14. Masjed-e Jāmé di Esfahan (2012)
  15. Gonbad-e Qābus (2012)
  16. Palazzo del Golestan (2013)
  17. Shahr-I Sokhta (2014)
  18. Paesaggio culturale di Maymand (2015)
  19. Susa (2015)
  20. Il qanat persiano (2016)
  21. Deserto di Lut (2016)
  22. Città storica di Yazd (2017)
  23. Panorama archeologico sasanide della regione di Fars (2018)
  24. Foreste ircane (2019)
  25. Ferrovia trans-iraniana (2021)
  26. Paesaggio culturale di Hawraman/Uramanat (2021)

  IraqModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Iraq.
  1. Hatra (1985)
  2. Assur (Qal'at Sherqat) (2003)
  3. Città archeologica di Samarra (2007)
  4. Cittadella di Erbil (2014)
  5. Ahwar dell'Iraq meridionale: rifugio di biodiversità e paesaggio reliquia delle città mesopotamiche (2016)
  6. Babilonia (2019)

  IrlandaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Irlanda.
  1. Brú na Bóinne - Complesso archeologico della valle del Boyne (1993)
  2. Skellig Michael (1996)

  IslandaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Islanda.
  1. Parco nazionale Þingvellir (2004)
  2. Surtsey (2008)
  3. Parco nazionale del Vatnajökull - la natura dinamica del fuoco e del ghiaccio (2019)

  Isole MarshallModifica

  1. Atollo di Bikini (2010)

  Isole SalomoneModifica

  1. East Rennell (1988)

  IsraeleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità d'Israele.

Vedi anche Gerusalemme

  1. Masada (2001)
  2. Città vecchia di Acri (2001)
  3. La "città bianca" di Tel Aviv (Movimento Moderno) (2003)
  4. I tell di Megiddo, Hazor e Be'er Sheva (2005)
  5. Via dell'incenso - città nel deserto del Negev (2005)
  6. Luoghi sacri Baha'i ad Haifa e in Galilea occidentale (2008)
  7. Sito dell'evoluzione umana presso il Monte Carmelo: le grotte di Nahal Me'arot/Wadi el-Mughara (2012)
  8. Grotte di Maresha e Bet-Guvrin nel bassopiano della Giudea come microcosmo della Terra delle grotte (2014)
  9. Necropoli di Beit She'arim: punto di riferimento del rinnovamento ebraico (2015)

  ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità d'Italia.
 
Cattedrale di Palermo, rientrante nel percorso Arabo-normanno
 
Palazzo Reale di Torino, facente parte della Zona di comando delle Residenze della Casa Reale di Savoia
 
Mappa della concentrazione dei siti UNESCO in Italia
  1. Incisioni rupestri della Val Camonica (1979)
  2. Chiesa e convento domenicano di Santa Maria delle Grazie con Ultima Cena di Leonardo da Vinci, Milano (1980)
  3. Centro storico di Roma, le proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la Basilica di San Paolo fuori le mura (1980-1990)
  4. Centro storico di Firenze (1982)
  5. Venezia e la sua Laguna (1987)
  6. Piazza del Duomo di Pisa (1987)
  7. Centro storico di San Gimignano (1990)
  8. I Sassi e il parco delle Chiese Rupestri di Matera (1993)
  9. Città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto (1994-1996)
  10. Centro storico di Siena (1995)
  11. Centro storico di Napoli (1995)
  12. Crespi d'Adda (1995)
  13. Ferrara città del Rinascimento e delta del Po con le delizie estensi (1995-1999)
  14. Castel del Monte (1996)
  15. Trulli di Alberobello (1996)
  16. Monumenti paleocristiani di Ravenna (1996)
  17. Centro storico della città di Pienza (1996)
  18. Palazzo Reale del XVIII secolo di Caserta, con il parco, l'acquedotto Carolino e il complesso di San Leucio (1997)
  19. Residenze della Casa Reale di Savoia (1997, esteso nel 2010)
  20. Orto botanico di Padova (1997)
  21. Duomo, Torre Civica e piazza Grande di Modena (1997)
  22. Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata (1997)
  23. Villa romana del Casale, presso Piazza Armerina (1997)
  24. Su Nuraxi di Barumini (1997)
  25. Porto Venere, le Cinque Terre e le isole di Palmaria, Tino e Tinetto (1997)
  26. Costiera amalfitana (1997)
  27. Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento (1997)
  28. Area archeologica e Basilica patriarcale di Aquileia (1998)
  29. Centro storico di Urbino (1998)
  30. Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni con il sito archeologico di Paestum, Velia e la Certosa di Padula (1998)
  31. Villa Adriana a Tivoli (1999)
  32. Città di Verona (2000)
  33. Isole Eolie (2000)
  34. Assisi, la Basilica di San Francesco e altri siti francescani (2000)
  35. Villa d'Este a Tivoli (2001)
  36. Città tardo barocche del Val di Noto (Sicilia sud-orientale) (2002)
  37. Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia (2003)
  38. Monte San Giorgio (2003)
  39. Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia (2004)
  40. Val d'Orcia (Siena) (2004)
  41. Città di Siracusa e la necropoli di Pantalica (2005)
  42. Genova: Le Strade Nuove e il sistema dei palazzi dei Rolli di Genova (2006)
  43. Mantova e Sabbioneta (2008)
  44. Ferrovia retica nel paesaggio dell'Albula e del Bernina (2008)
  45. Dolomiti (2009)
  46. Longobardi in Italia: i luoghi del potere (2011)
  47. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  48. Monte Etna (2013)
  49. Ville e giardini medicei in Toscana (2013)
  50. Paesaggio vitivinicolo del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato (2014)
  51. Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (2015)
  52. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017-2021)
  53. Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo: Stato da Terra-Stato da Mar occidentale (2017)
  54. Ivrea, città industriale del XX secolo (2018)
  55. Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene (2019)
  56. Grandi città termali d'Europa (2021)
  57. Cicli di affreschi del XIV secolo di Padova (2021)
  58. Portici di Bologna (2021)

  KazakistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Kazakistan.
  1. Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi (2003)
  2. Incisioni rupestri del paesaggio archeologico di Tamgaly (2004)
  3. Saryarka – Steppe e laghi del Kazakistan settentrionale (2008)
  4. Vie della Seta: la rete di percorsi del corridoio Chang'an-Tianshan (2014)
  5. Tien Shan occidentale (2016)

  KenyaModifica

  1. Parchi nazionali del Lago Turkana (1997-2001)
  2. Parco nazionale del Monte Kenya (1997, esteso nel 2013)
  3. Città vecchia di Lamu (2001)
  4. Foreste sacre dei Kaya dei Mijikenda (2008)
  5. Forte Jesus (2011)
  6. Rete dei laghi del Kenya nella valle del Grande Rift (2011)
  7. Sito archeologico di Thimlich Ohinga (2018)

  KirghizistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Kirghizistan.
  1. Montagna sacra di Sulaiman-Too (2009)
  2. Vie della Seta: la rete di percorsi del corridoio Chang'an-Tianshan (2014)
  3. Tien Shan occidentale (2016)

  KiribatiModifica

  1. Area protetta delle Isole della Fenice (2010)

  LaosModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Laos.
  1. Città di Luang Prabang (1995)
  2. Vat Phou e gli antichi insediamenti associati nel paesaggio culturale di Champasak (2001)
  3. Sito di giare megalitiche di Xiangkhoang - piana delle giare (2019)

  LesothoModifica

  1. Parco nazionale di Sehlabathebe (2013, come parte dell'Area di conservazione transfrontaliera Maloti-Drakensberg, estensione sito sudafricano del parco nazionale uKhahlamba-Drakensberg)

  LettoniaModifica

 
la Piazza del Municipio a Riga, Lettonia
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Lettonia.
  1. Centro storico di Riga (1997)
  2. Arco geodetico di Struve (2005)

  LibanoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Libano.
  1. Anjar (1984)
  2. Baalbek (1984)
  3. Biblo (1984)
  4. Tiro (1984)
  5. Ouadi Qadisha (la Valle sacra) e la Foresta dei cedri di Dio (Horsh Arz el-Rab) (1998)

  LibiaModifica

  1. Sito archeologico di Cirene (1982)
  2. Sito archeologico di Leptis Magna (1982)
  3. Sito archeologico di Sabrata (1982)
  4. Siti rupestri di Tadrart Acacus (1985)
  5. Antico villaggio di Gadames (1986)

  LituaniaModifica

 
la Chiesa di Sant'Anna a Vilnius, Lituania
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Lituania.
  1. Centro storico di Vilnius (1994)
  2. Istmo di Curlandia (2000)
  3. Sito archeologico di Kernavė (2004)
  4. Arco geodetico di Struve (2005)

  LussemburgoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Lussemburgo.
  1. Città di Lussemburgo: i suoi vecchi quartieri e fortificazioni (1994)

  Macedonia del NordModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Macedonia del Nord.
  1. Patrimonio naturale e culturale della regione di Ohrid (1979-1980)
  2. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

  MadagascarModifica

  1. Riserva naturale di Tsingy de Bemaraha (1990)
  2. Collina reale di Ambohimanga (2001)
  3. Foreste pluviali di Atsinanana (2007)

  MalawiModifica

  1. Parco nazionale del Lago Malawi (1984)
  2. Arte rupestre di Chongoni (2006)

  MalaysiaModifica

  1. Parco nazionale di Gunung Mulu (2000)
  2. Parco nazionale del Kinabalu (2000)
  3. Città storiche di Malacca e George Town nello Stretto di Malacca (2008)
  4. Patrimonio archeologico della Valle di Lenggong (2012)

  MaliModifica

  1. Antico villaggio di Djenné (1988)
  2. Timbuctù (1988)
  3. Falesia di Bandiagara (terra dei Dogon) (1989)
  4. Tomba di Askia (2004)

  MaltaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità di Malta.
  1. Città della Valletta (1980)
  2. Ipogeo di Ħal-Saflieni (1980)
  3. Templi megalitici di Malta (1980-1992)

  MaroccoModifica

  1. Medina di Fez (1981)
  2. Medina di Marrakech (1985)
  3. Ksar di Ait-Ben-Haddou (1987)
  4. Città storica di Meknès (1996)
  5. Sito archeologico di Volubilis (1997)
  6. Medina di Tétouan (già nota come Titawin) (1997)
  7. Medina di Essaouira (l'antica Mogador) (2001)
  8. Città fortificata portoghese (l'antica Mazagan) a El Jadida (2004)
  9. Rabat, capitale moderna e città storica: un'eredità condivisa (2012)

  MauritaniaModifica

  1. Parco nazionale del banco di Arguin (1989)
  2. Antichi Ksour di Ouadane, Chinguetti, Tichitt e Oualata (1996)

  MauritiusModifica

  1. Aapravasi Ghat (2006)
  2. Paesaggio culturale di Le Morne (2008)

  MessicoModifica

  1. Centro storico di Città del Messico e Xochimilco (1987)
  2. Città preispanica e parco nazionale di Palenque (1987)
  3. Centro storico di Oaxaca e sito archeologico del Monte Albán (1987)
  4. Centro storico di Puebla (1987)
  5. Città preispanica Teotihuacan (1987)
  6. Sian Ka'an (1987)
  7. Città preispanica Chichén Itzá (1988)
  8. Città storica di Guanajuato e miniere adiacenti (1988)
  9. Centro storico di Morelia (1991)
  10. Città preispanica di El Tajín (1992)
  11. Centro storico di Zacatecas (1993)
  12. Dipinti rupestri della Sierra de San Francisco (1993)
  13. Santuario delle balene di El Vizcaíno (1993)
  14. Monasteri sulle pendici del Popocatépetl del principio del XVI secolo (1994-2021)
  15. Area storica monumentale di Santiago de Querétaro (1996)
  16. Città preispanica Uxmal (1996)
  17. Hospicio Cabañas, Guadalajara (1997)
  18. Area storica monumentale di Tlacotalpan (1998)
  19. Area archeologica di Paquimé, Casas Grandes, Chihuahua (1998)
  20. Area monumentale archeologica di Xochicalco (1999)
  21. Villaggio storico fortificato di Campeche (1999)
  22. Antica città Maya di Calakmul, Campeche (2002-2014)
  23. Missioni francescane nella Sierra Gorda di Querétaro (2003)
  24. Casa-studio Luis Barragán (2004)
  25. Isole e aree protette del Golfo di California (2005)
  26. Paesaggio di agave e antiche industrie per la produzione di Tequila (2006)
  27. Campus centrale della Città Universitaria della Universidad Nacional Autónoma de Mexico (2007)
  28. Città fortificata di San Miguel e Santuario di Jesús Nazareno de Atotonilco (2008)
  29. Riserva della biosfera delle farfalle monarca (2008)
  30. Camino Real de Tierra Adentro (2010)
  31. Grotte preistoriche di Yagul e Mitla al centro della valle di Oaxaca (2010)
  32. Riserva della Biosfera di El Pinacate e Gran Deserto di Altar (2013)
  33. Sistema idrico dell'acquedotto di Padre Tembleque (2015)
  34. Arcipelago di Revillagigedo (2016)
  35. Valle di Tehuacán-Cuicatlán: habitat originario della Mesoamerica (2018)

  MicronesiaModifica

  1. Nan Madol: centro cerimoniale della Micronesia orientale (2016)

  MoldaviaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Moldavia.
  1. Arco geodetico di Struve (2005)

  MongoliaModifica

  1. Bacino di Uvs Nuur (2003)
  2. Paesaggio culturale della Valle dell'Orkhon (2004)
  3. Complessi di petroglifi dell'Altai mongolo (2011)
  4. Burhan Haldun ed il paesaggio sacro circostante (2015)
  5. Paesaggi della Dauria (2017)

  MontenegroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Montenegro.
  1. Regione naturale e storico-culturale delle Bocche di Cattaro (1979)
  2. Parco nazionale del Durmitor (1980-2005)
  3. Cimiteri di tombe medievali stećci (2016)
  4. Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo: Stato da Terra-Stato da Mar occidentale (2017)

  MozambicoModifica

  1. Isola di Mozambico (1991)

  NamibiaModifica

  1. Twyfelfontein o /Ui-//aes (2007)
  2. Erg del Namib (2013)

  NepalModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Nepal.
  1. Valle di Katmandu (1979-2006)
  2. Parco nazionale di Sagarmatha (1979)
  3. Parco nazionale reale di Chitwan (1984)
  4. Lumbini, il luogo natale di Buddha (1997)

  NicaraguaModifica

  1. Rovine di León Viejo (2000)
  2. Cattedrale di León (2011)

  NigerModifica

  1. Riserva naturale di Aïr-Ténéré (1991)
  2. Complesso W(-Arly-Pendjari) (1996-2017)
  3. Centro storico di Agadez (2013)

  NigeriaModifica

  1. Paesaggio culturale di Sukur (1999)
  2. Bosco sacro di Osun-Osogbo (2005)

  NorvegiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Norvegia.
  1. Chiesa di Urnes (1979)
  2. Bryggen (1979)
  3. Città mineraria di Røros e la Circonferenza (1980)
  4. Graffiti rupestri di Alta (1985)
  5. Vegaøyan - Arcipelago di Vega (2004)
  6. Arco geodetico di Struve (2005)
  7. Fiordi della Norvegia occidentale, il Geirangerfjord e il Nærøyfjord (2005)
  8. Sito industriale di Rjukan-Notodden (2015)

  Nuova ZelandaModifica

  1. Te Wahipounamu-Nuova Zelanda Sud-occidentale (parchi nazionali Aoraki/Mount Cook, Westland Tai Poutini, Mount Aspiring e Fiordland) (1990)
  2. Parco nazionale del Tongariro (1990-1993)
  3. Isole sub-antartiche della Nuova Zelanda (Isole Snares, Isole Bounty, Isole degli Antipodi, Isole Auckland e Isole Campbell) (1998)

  OmanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Oman.
  1. Forte Bahla (1987)
  2. Siti archeologici di Bat, Al-Khutm e Al-Ayn (1988)
    Santuario dell'Orice d'Arabia (inserito nel 1994, cancellato nel 2007)
  3. Terra dell'incenso (2000)
  4. Sistemi d'irrigazione Aflaj dell'Oman (2006)
  5. Antica città di Qalhat (2018)

  Paesi BassiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dei Paesi Bassi.
  1. Schokland e dintorni (1995)
  2. Linee di difesa d'acqua dei Paesi Bassi (1996-2021)
  3. Rete dei mulini a vento a Kinderdijk-Elshout (1997)
  4. Ir.D.F. Woudagemaal (Stazione di pompaggio del vapore di Wouda), Lemmer (1998)
  5. Droogmakerij di Beemster (Beemster Polder) (1999)
  6. Rietveld Schröderhuis (Casa Rietveld Schröder) (2000)
  7. Mare dei Wadden (2009)
  8. Canali di Amsterdam costruiti tra la fine del XVI e inizio del XVII secolo (2010)
  9. Fabbrica Van Nelle di Rotterdam (2014)
  10. Colonie della benevolenza (2021)
  11. Frontiere dell'Impero romano - Limes della Germania inferiore (2021)

Tra cui in   CuraçaoModifica

  1. Area storica di Willemstad, città interna e porto (1997)

  PakistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Pakistan.
  1. Rovine archeologiche a Mohenjo-daro (1980)
  2. Rovine buddiste a Takht-i-Bahi e resti della vicina città di Sahr-i-Bahlol (1980)
  3. Taxila (1980)
  4. Forte e giardini Shalimar a Lahore (1981)
  5. Monumenti storici di Makli, Thatta (1981)
  6. Forte Rohtas (1997)

  PalauModifica

  1. Laguna meridionale delle Rock Islands (2012)

  PalestinaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Palestina.

Vedi anche Gerusalemme

  1. Luogo della nascita di Gesù: la Basilica della Natività e la Via del Pellegrinaggio, Betlemme (2012)
  2. Battir (2014)
  3. Città vecchia di Hebron/Al-Khalil (2017)

  PanamaModifica

  1. Fortificazioni caraibiche di Panama: Portobelo-San Lorenzo (1980)
  2. Parco nazionale del Darién (1981)
  3. Parco internazionale La Amistad (1983-1990)
  4. Sito archeologico di Panamá Viejo e distretto storico di Panama (1997-2003)
  5. Parco nazionale di Coiba (2005)

  Papua Nuova GuineaModifica

  1. Sito agricolo primordiale di Kuk (2008)

  ParaguayModifica

  1. Missioni gesuitiche di La Santísima Trinidad de Paraná e Jesús de Tavarangue (1993)

  PerùModifica

  1. Città di Cusco (1983)
  2. Complesso storico-religioso di Machu Picchu (1983)
  3. Sito archeologico di Chavin (1985)
  4. Parco nazionale del Huascarán (1985)
  5. Zona archeologica di Chan Chan (1986)
  6. Parco nazionale di Manu (1987)
  7. Centro storico di Lima (1988-1991)
  8. Parco nazionale del Rio Abiseo (1990-1992)
  9. Linee e geoglifi di Nazca e della Pampa de Jumana (1994)
  10. Centro storico della città di Arequipa (2000)
  11. Città sacra di Caral-Supe (2009)
  12. Qhapaq Ñan, sistema stradale andino (2014)
  13. Complesso archeoastronomico di Chankillo (2021)

  PoloniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Polonia.
  1. Centro storico di Cracovia (1978)
  2. Miniera di sale di Wieliczka (1978, esteso nel 2013 alla Miniera di sale di Bochnia)
  3. Auschwitz, Birkenau e Monowitz (1979)
  4. Foresta di Białowieża (1979-2014)
  5. Centro storico di Varsavia (1980)
  6. Città vecchia di Zamość (1992)
  7. Castello dell'Ordine teutonico a Malbork (1997)
  8. Città medievale di Toruń (1997)
  9. Kalwaria Zebrzydowska (1999)
  10. Chiese della Pace a Jawór e Świdnica (2001)
  11. Chiese in legno della Piccola Polonia meridionale (2003)
  12. Parco di Muskau (2004)
  13. Sala del Centenario a Breslavia (2006)
  14. Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina (2013)
  15. Miniere di piombo, argento e zinco di Tarnowskie Góry e il loro sistema sotterraneo di gestione idraulica (2017)
  16. Regione mineraria preistorica della selce rigata di Krzemionki (2019)
  17. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

  PortogalloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Portogallo.
  1. Zona centrale della città di Angra do Heroísmo nelle Azzorre (1983)
  2. Convento del Cristo a Tomar (1983)
  3. Monastero di Batalha (1983)
  4. Monastero dos Jerónimos e Torre di Belém a Lisbona (1983)
  5. Centro storico di Évora (1986)
  6. Monastero di Alcobaça (1989)
  7. Paesaggio culturale di Sintra (1995)
  8. Centro storico di Porto, Ponte Luís I e Monastero di Serra do Pilar (1996)
  9. Siti di arte paleolitica nella Valle del Côa (e di Siega Verde) (1998-2010)
  10. Laurisilva di Madera (1999)
  11. Regione vinicola dell'Alto Duero (2001)
  12. Centro storico di Guimarães (2001)
  13. Paesaggio della cultura vinicola dell'isola Pico (2004)
  14. Città-presidio di frontiera di Elvas e le sue fortificazioni (2012)
  15. Università di Coimbra - Alta e Sofia (2013)
  16. Edificio reale di Mafra - palazzo, basilica, convento, giardino del Cerco e parco di caccia (Tapada) (2019)
  17. Santuario di Bom Jesus di Monte a Braga (2019)

  QatarModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Qatar.
  1. Sito archeologico di Al Zubarah (2013)

  Regno UnitoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Regno Unito.
  1.   Inghilterra
    1. Gola di Ironbridge (1986)
    2. Stonehenge, Avebury e siti associati (1986)
    3. Parco reale di Studley incluse le rovine dell'Abbazia di Fountains (1986)
    4. Il Castello e la Cattedrale di Durham (1986)
    5. Il Palazzo di Blenheim (1987)
    6. La città di Bath (1987)
    7. Confini dell'Impero romano: Vallo di Adriano-Limes germanico-retico-Vallo Antonino (1987-2005-2008)
    8. Palazzo ed Abbazia di Westminster, con la chiesa di Santa Margherita (1987)
    9. La Cattedrale di Canterbury, l'Abbazia di Sant'Agostino e la Chiesa di San Martino (1988)
    10. Torre di Londra (1988)
    11. Greenwich marittima (1997)
    12. I mulini della valle del Derwent (2001)
    13. La Jurassic Coast (costa del Dorset e del Devon orientale) (2001)
    14. Saltaire (2001)
    15. Royal Botanic Gardens di Kew (2003)
      Liverpool, città mercantile marittima (inserito nel 2004, cancellato nel 2021)
    16. Paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon occidentale (2006)
    17. Il Lake District inglese (2017)
    18. Osservatorio Jodrell Bank (2019)
    19. Grandi città termali d'Europa (2021)
  2.   Galles
    1. Castelli e mura cittadine di Re Edoardo a Gwynedd (1986)
    2. Paesaggio industriale di Blaenavon (2000)
    3. Acquedotto e canale di Pontcysyllte (2009)
    4. Paesaggio dell'ardesia del Galles nordoccidentale (2021)
  3.   Scozia
    1. Saint Kilda (1986-2004-2005)
    2. Città vecchia e nuova di Edimburgo (1995)
    3. Cuore delle Orcadi neolitiche, inclusa Skara Brae (1999)
    4. New Lanark (2001)
    5. Forth Bridge (2015)
  4.   Irlanda del Nord
    1. Selciato del gigante e Causeway Coast (1986)
  5.   Isole Pitcairn
    1. Isola di Henderson (1988)
  6.   Tristan da Cunha
    1. Riserva naturale dell'Isola Gough e dell'Isola Inaccessibile (1995-2004)
  7.   Bermuda
    1. Città storica di Saint George e relative fortificazioni (2000)
  8.   Gibilterra
    1. Complesso della grotta di Gorham (2016)

  Rep. CecaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Repubblica Ceca.
  1. Centro storico di Český Krumlov (1992)
  2. Centro storico di Praga (1992)
  3. Centro storico di Telč (1992)
  4. Santuario di San Giovanni Nepomuceno sulla Zelená Hora a Žďár nad Sázavou (1994)
  5. Kutná Hora: Centro storico della città con la Chiesa di Santa Barbara e la Chiesa di Nostra Signora di Sedlec (1995)
  6. Paesaggio culturale di Lednice-Valtice (1996)
  7. Giardini e castello a Kroměříž (1998)
  8. Villaggio storico di Holašovice (1998)
  9. Castello di Litomyšl (1999)
  10. Colonna della Santissima Trinità a Olomouc (2000)
  11. Villa Tugendhat a Brno (2001)
  12. Quartiere ebraico e Basilica di San Procopio a Třebíč (2003)
  13. Regione mineraria Erzgebirge/Krušnohoří (2019)
  14. Paesaggio dell'allevamento e dell'addestramento dei cavalli da tiro cerimoniali a Kladruby nad Labem (2019)
  15. Grandi città termali d'Europa (2021)
  16. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

  Rep. CentrafricanaModifica

  1. Parco nazionale del Manovo-Gounda St. Floris (1988)
  2. Sangha Trinational (2012)

  Rep. del CongoModifica

  1. Sangha Trinational (2012)

  RD del CongoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Repubblica Democratica del Congo.
  1. Parco nazionale dei Virunga (1979)
  2. Parco nazionale di Garamba (1980)
  3. Parco nazionale di Kahuzi-Biega (1980)
  4. Parco nazionale di Salonga (1984)
  5. Riserva faunistica degli okapi (1996)

  Rep. DominicanaModifica

  1. Città coloniale di Santo Domingo (1990)

  RomaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Romania.
  1. Delta del Danubio (1991)
  2. Chiese della Moldavia (1993)
  3. Monastero di Horezu (1993)
  4. Villaggi con chiese fortificate in Transilvania (1993-1999)
  5. Fortezze dacie dei monti Orăștie (Sarmizegetusa Regia) (1999)
  6. Centro storico di Sighișoara (1999)
  7. Chiese lignee del Maramureș (1999)
  8. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  9. Paesaggio minerario di Roșia Montană (2021)

  RussiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Russia.
  1. Centro storico di San Pietroburgo e relativi gruppi di monumenti (1990)
  2. Pogost di Kiži (1990)
  3. Il Cremlino e la Piazza Rossa, Mosca (1990)
  4. Monumenti storici di Velikij Novgorod e dintorni (1992)
  5. Insieme storico e culturale delle Isole Soloveckie (1992)
  6. Monumenti bianchi di Vladimir e Suzdal' (1992)
  7. Insieme architettonico del Monastero della Trinità di San Sergio a Sergiev Posad (1993)
  8. Chiesa dell'Ascensione, Kolomenskoe (1994)
  9. Foresta vergine di Komi, Urali Settentrionali (1995)
  10. Lago Bajkal (1996)
  11. Vulcani della Kamčatka (1996-2001)
  12. Montagne d'Oro dell'Altaj (1998)
  13. Caucaso occidentale (1999)
  14. Insieme del monastero di Ferapontov (2000)
  15. Complesso storico e architettonico del Cremlino di Kazan' (2000)
  16. Istmo di Curlandia (2000)
  17. Valle del fiume Bikin[3] (2001-2018)
  18. Bacino di Uvs Nuur (2003)
  19. Cittadella, città antica e costruzioni della fortezza di Derbent (2003)
  20. Complesso del Monastero di Novodevičij (2004)
  21. Sistema naturale della Riserva dell'isola di Wrangel (2004)
  22. Il centro storico della città di Jaroslavl' (2005)
  23. Arco geodetico di Struve (2005)
  24. Altopiano Putorana (2010)
  25. Parco naturale dei Pilastri della Lena (2012)
  26. Complesso storico ed archeologico di Bolgar (2014)
  27. Paesaggi della Dauria (2017)
  28. Cattedrale e monastero dell'Assunzione della città-isola di Svijažsk (2017)
  29. Chiese della scuola d'architettura di Pskov (2019)
  30. Petroglifi del lago Onega e del Mar Bianco (2021)

  Saint Kitts e NevisModifica

  1. Parco nazionale della fortezza di Brimstone Hill (1999)

  San MarinoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità di San Marino.
  1. Centro storico di San Marino e Monte Titano (2008)

  Saint LuciaModifica

  1. Area amministrativa dei vulcani Pitons (2004)

  SenegalModifica

  1. Isola di Gorée (1978)
  2. Santuario nazionale degli uccelli di Djoudj (1981)
  3. Parco nazionale di Niokolo-Koba (1981)
  4. Isola di Saint-Louis (2001)
  5. Cerchi di pietra di Senegambia (2006)
  6. Parco nazionale del delta del Saloum (2011)
  7. Paese Bassari: paesaggi culturali Bassari, Fulani e Bedik (2012)

  SerbiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Serbia.
  1. Stari Ras e Sopoćani (1979)
  2. Monastero di Studenica (1986)
  3. Monumenti medievali in Kosovo: monastero di Dečani, monastero patriarcale di Peć, monastero di Gračanica e cattedrale di Nostra Signora di Ljeviš (2004-2006)
  4. Gamzigrad-Romuliana, palazzo di Galerio (2007)
  5. Cimiteri di tombe medievali stećci (2016)

  SeychellesModifica

 
Atollo di Aldabra
  1. Atollo Aldabra (1982)
  2. Riserva naturale Vallée de Mai (1983)

  SingaporeModifica

  1. Giardini botanici di Singapore (2015)

  SiriaModifica

 
La Grande Moschea degli Omayyadi situata nell'antica città di Damasco.
 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Siria.
  1. Antica città di Damasco (1979)
  2. Antica città di Bosra (o Bostra) (1980)
  3. Sito archeologico di Palmira (1980)
  4. Antica città di Aleppo (1986)
  5. Krak dei Cavalieri e Qal'at Salah El-Din (2006)
  6. Antichi villaggi della Siria settentrionale (2011)

  SlovacchiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Slovacchia.
  1. Città storica di Banská Štiavnica ed i monumenti tecnici nelle sue vicinanze (1993)
  2. Levoča, Castello di Spiš e i suoi monumenti culturali (1993-2009)
  3. Vlkolínec (1993)
  4. Grotte del Carso di Aggtelek e del Carso slovacco (1995-2000)
  5. Riserva di conservazione della città di Bardejov (2000)
  6. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2007-2011-2017-2021)
  7. Chiese in legno della parte slovacca della regione montuosa dei Carpazi (2008)
  8. Frontiere dell'Impero romano - Limes danubiano (sezione occidentale) (2021)

  SloveniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Slovenia.
  1. Grotte di San Canziano (1986)
  2. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  3. Patrimonio del mercurio: (Almadén ed) Idria (2012)
  4. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  5. Opere di Jože Plečnik a Lubiana - progettazione urbana centrata sull'uomo (2021)

  SpagnaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Spagna.
  1. Alhambra, Generalife e Albayzín, Granada (1984-1994)
  2. Cattedrale di Burgos (1984)
  3. Centro storico di Cordova (1984-1994)
  4. Monastero e sito di El Escorial, Madrid (1984)
  5. Opere di Antoni Gaudí (1984-2005)
  6. Grotta di Altamira e arte rupestre paleolitica della Spagna settentrionale (1985-2008)
  7. Città vecchia di Ávila, con le sue chiese fuori le mura (1985)
  8. Città vecchia di Segovia e il suo acquedotto (1985)
  9. Monumenti di Oviedo e del Regno delle Asturie (1985-1998)
  10. Santiago di Compostela (città vecchia) (1985)
  11. Città vecchia di Cáceres (1986)
  12. Parco nazionale di Garajonay (1986)
  13. Città storica di Toledo (1986)
  14. Architettura mudéjar d'Aragona (1986-2001)
  15. Cattedrale, Alcazar e Archivo de Indias a Siviglia (1987)
  16. Città vecchia di Salamanca (1988)
  17. Monastero di Poblet, Catalogna (1991)
  18. Complesso archeologico di Mérida (1993)
  19. Cammino di Santiago di Compostela (1993-2015)
  20. Monastero reale di Santa Maria di Guadalupe (1993)
  21. Parco nazionale di Doñana (1994-2005)
  22. Città storica fortificata di Cuenca (1996)
  23. La Lonja de la Seda di Valencia (1996)
  24. Las Médulas (1997)
  25. San Millán Monasteri di Yuso e Suso, La Rioja (1997)
  26. Palau de la Música Catalana e Ospedale di Sant Pau, Barcellona (1997)
  27. Pirenei-Mont Perdu (1997-1999)
  28. Università e distretto storico dell'Alcalá de Henares (1998)
  29. Pitture rupestri del bacino del Mediterraneo nella penisola iberica (1998)
  30. Siti di arte paleolitica (nella Valle del Côa) e di Siega Verde (1998-2010)
  31. Ibiza, biodiversità e cultura (1999)
  32. San Cristóbal de La Laguna (1999)
  33. Chiese romaniche catalane della Vall de Boí (2000)
  34. Complesso archeologico di Tarraco (2000)
  35. Sito archeologico di Atapuerca (2000)
  36. Palmeral de Elche (2000)
  37. Mura romane di Lugo (2000)
  38. Paesaggio culturale di Aranjuez (2001)
  39. Úbeda-Baeza: dualità urbana, unità culturale (2003)
  40. Ponte di Vizcaya (2006)
  41. Parco nazionale Teide (2007)
  42. Torre di Ercole (2009)
  43. Paesaggio culturale della Sierra de Tramontana (2011)
  44. Patrimonio del mercurio: Almadén (ed Idria) (2012)
  45. Sito dei dolmen di Antequera (2016)
  46. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2017)
  47. Città califfale di Medina Azahara (2018)
  48. Paesaggio culturale di Risco Caído e le montagne sacre di Gran Canaria (2019)
  49. Paseo del Prado e Buen Retiro, un paesaggio di arti e scienze (2021)

  Sri LankaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dello Sri Lanka.
  1. Antica città di Polonnaruwa (1982)
  2. Antica città di Sigiriya (1982)
  3. Città sacra di Anurādhapura (1982)
  4. Città vecchia di Galle e le sue fortificazioni (1988)
  5. Città sacra di Kandy (1988)
  6. Riserva forestale di Sinharaja (1988)
  7. Tempio d'oro di Dambulla (1991)
  8. Altopiani centrali dello Sri Lanka (2010)

  Stati UnitiModifica

  1. Parco nazionale di Yellowstone (1978)
  2. Parco nazionale di Mesa Verde (1978)
  3. Parco nazionale del Grand Canyon (1979)
  4. Independence Hall (1979)
  5. Everglades National Park (1979)
  6. Parchi nazionali Kluane, Wrangell-St. Elias e Glacier Bay e parco provinciale Tatshenshini-Alsek (1979-1992-1994)
  7. Parco nazionale di Redwood (1980)
  8. Parco nazionale di Olympic (1981)
  9. Parco nazionale di Mammoth Cave (1981)
  10. Cahokia Mounds (1982)
  11. Great Smoky Mountains National Park (1983)
  12. Statua della Libertà (1984)
  13. Yosemite National Park (1984)
  14. Chaco Canyon (1987)
  15. Monticello e l'università della Virginia di Charlottesville (1987)
  16. Parco nazionale Vulcani delle Hawaii (1987)
  17. Pueblo di Taos (1992)
  18. Carlsbad Caverns (1995)
  19. Parco internazionale della pace Waterton-Glacier (1995)
  20. Isole Papahānaumokuākea delle Hawaii (2010)
  21. Opere di terreno monumentali di Poverty Point (2014)
  22. Missioni di San Antonio (2015)
  23. Le opere architettoniche del XX secolo di Frank Lloyd Wright (2019)

Tra cui a   Porto RicoModifica

  1. La Fortaleza ed il Sito storico nazionale di San Juan Di Porto Rico (1983)

  SudafricaModifica

  1. Luoghi di ritrovamento di Sterkfontein, Swartkrans e Kromdraai (1999-2005)
  2. iSimangaliso Wetland Park (1999)
  3. Robben Island (1999)
  4. Parco nazionale uKhahlamba-Drakensberge (2000, esteso nel 2013 al Lesotho con il Parco nazionale di Sehlabathebe come Area di conservazione transfrontaliera Maloti-Drakensberg)
  5. Mapungubwe (2003)
  6. La Flora della provincia del Capo (2004-2015)
  7. Vredefort Dome (2005)
  8. Paesaggio culturale e botanico di Richtersveld (2007)
  9. Paesaggio culturale dei ǂKhomani (2017)
  10. Montagne di Barberton Makhonjwa (2018)

  SudanModifica

  1. Gebel Barkal e i siti della regione di Napata (2003)
  2. Siti archeologici dell'isola di Meroe (2011)
  3. Parco nazionale marino di Sanganeb e della baia di Dungonab - Parco nazionale marino dell'isola di Mukkawar (2016)

  SurinameModifica

  1. Riserva naturale del Suriname centrale (2000)
  2. Centro storico di Paramaribo (2002)

  SveziaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Svezia.
  1. Tenuta reale di Drottningholm (1991)
  2. Birka e Hovgården (1993)
  3. Stabilimento siderurgico di Engelsberg (1993)
  4. Incisioni rupestri a Tanum (1994)
  5. Skogskyrkogården (1994)
  6. Città anseatica di Visby (1995)
  7. Area lappone (1996)
  8. Villaggio parrocchiale di Gammelstad, Luleå (1996)
  9. Porto navale di Karlskrona (1998)
  10. Alta costa / Arcipelago del Kvarken (2000-2006)
  11. Paesaggio agricolo dell'Öland meridionale (2000)
  12. Area mineraria della grande montagna di rame a Falun (2001)
  13. Stazione radio di Grimeton (2004)
  14. Arco geodetico di Struve (2005)
  15. Fattorie decorate di Hälsingland (2012)

  SvizzeraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Svizzera.
  1. Monastero benedettino di San Giovanni presso Müstair (1983)
  2. Abbazia di San Gallo (1983)
  3. Città vecchia di Berna (1983)
  4. Tre castelli, mura difensive e bastioni della città-mercato di Bellinzona (2000)
  5. Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch (2001-2007)
  6. Monte San Giorgio (2003)
  7. Lavaux, vigneti terrazzati (2007)
  8. Ferrovia retica nei paesaggi dell'Albula e del Bernina (2008)
  9. Arena tettonica svizzera di Sardona (2008)
  10. La Chaux-de-Fonds/Le Locle, pianificazione urbana dell'orologeria (2009)
  11. Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi (2011)
  12. L'opera architettonica di Le Corbusier, un contributo eccezionale al Movimento Moderno (2016)
  13. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2021)

  TagikistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Tagikistan.
  1. Sito proto-urbano di Sarazm (2010)
  2. Parco nazionale tagiko (montagne dei Pamir) (2013)

  TanzaniaModifica

  1. Area di conservazione di Ngorongoro (1979)
  2. Rovine di Kilwa Kisiwani e rovine di Songo Mnara (1981)
  3. Parco nazionale del Serengeti (1981)
  4. Riserva faunistica del Selous (1982)
  5. Parco nazionale del Kilimangiaro (1987)
  6. La città di Stone Town (centro storico) a Zanzibar (2000)
  7. Siti di arte rupestre a Kondoa (2006)

  ThailandiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Thailandia.
  1. Città storica di Ayutthaya (1991)
  2. Città storica di Sukhothai e città storiche associate (1991)
  3. Santuari della vita selvatica di Thungyai e Huai Kha Khaeng (1991)
  4. Sito archeologico di Ban Chiang (1992)
  5. Complesso forestale di Dong Phayayen-Khao Yai (2005)
  6. Complesso forestale di Kaeng Krachan (2021)

  TogoModifica

  1. Koutammakou, la Terra dei Batammariba (2004)

  TunisiaModifica

 
Sito archeologico di Cartagine.
  1. Anfiteatro romano di El Jem (1979)
  2. Medina di Tunisi (1979)
  3. Sito archeologico di Cartagine (1979)
  4. Parco nazionale di Ichkeul (1980)
  5. Città punica di Kerkouane e la sua necropoli (1985-1986)
  6. Kairouan (1988)
  7. Medina di Sousse (1988)
  8. Rovine romane di Thugga (Dougga) (1997)

  TurchiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità della Turchia.
  1. Aree storiche di Istanbul (1985)
  2. Parco nazionale di Göreme e siti rupestri della Cappadocia (1985)
  3. Moschea grande e Ospedale di Divriği (1985)
  4. Ḫattuša (1986)
  5. Nemrut Dağı (1987)
  6. Hierapolis-Pamukkale (1988)
  7. Xanthos-Letoon (1988)
  8. Città di Safranbolu (1994)
  9. Sito archeologico di Troia (1998)
  10. Moschea Selimiye e suo complesso sociale (2011)
  11. Sito neolitico di Çatalhöyük (2012)
  12. Bursa e Cumalıkızık: la nascita dell'Impero ottomano (2014)
  13. Pergamo e il suo paesaggio culturale multistratificato (2014)
  14. Efeso (2015)
  15. La fortezza di Diyarbakır e il paesaggio culturale dei giardini Hevsel (2015)
  16. Sito archeologico di Ani (2016)
  17. Afrodisia (2017)
  18. Göbekli Tepe (2018)
  19. Collina di Arslantepe (2021)

  TurkmenistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Turkmenistan.
  1. Parco storico e culturale di Stato "Antica Merv" (1999)
  2. Kunya-Urgench (2005)
  3. Fortezze partiche di Nisa (2007)

  UcrainaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Ucraina.
  1. Kiev: Cattedrale di Santa Sofia e relative costruzioni monastiche, Kyjevo-Pečers'ka Lavra (1990)
  2. Leopoli - il complesso del centro storico (1998)
  3. Arco geodetico di Struve (2005)
  4. Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa (2007-2011-2017)
  5. Residenza dei metropoliti bucovini e dalmati (2011)
  6. Antica città di Chersonese Taurica e la sua Chora (2013)
  7. Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina (2013)

  UgandaModifica

  1. Parco nazionale impenetrabile di Bwindi (1994)
  2. Parco nazionale dei Monti Rwenzori (1994)
  3. Tombe di Kasubi dei re del Buganda a Kasubi (2001)

  UngheriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Ungheria.
  1. Budapest, con le sponde del Danubio, il quartiere del Castello di Buda e Andrássy út (1987-2002)
  2. Il vecchio villaggio di Hollókő ed i suoi dintorni (1987)
  3. Grotte del Carso di Aggtelek e del Carso slovacco (1995-2000)
  4. Monastero benedettino millenario di Pannonhalma e il suo ambiente naturale (1996)
  5. Parco nazionale di Hortobágy - la puszta (1999)
  6. Cimitero paleocristiano di Pécs (Sopianae) (2000)
  7. Panorama culturale del lago di Fertő/Neusiedl (2001)
  8. Paesaggio culturale della regione storica del vino Tokaj (2002)

  UruguayModifica

  1. Quartiere storico della città di Colonia del Sacramento (1995)
  2. Panorama cultural-industriale Fray Bentos (2015)
  3. Opera dell'ingegnere Eladio Dieste: chiesa di Atlántida (2021)

  UzbekistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dell'Uzbekistan.
  1. Itchan Kala (1990)
  2. Centro storico di Bukhara (1993)
  3. Centro storico di Shahrisabz (2000)
  4. Samarcanda - crocevia di culture (2001)
  5. Tien Shan occidentale (2016)

  VanuatuModifica

  1. Domini di Roi Mata (2008)

  VenezuelaModifica

  1. Coro e il suo porto (1993)
  2. Parco nazionale di Canaima (1994)
  3. Città universitaria dell'Università Centrale del Venezuela, a Caracas (2000)

  VietnamModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità del Vietnam.
  1. Complesso dei monumenti di Huế (1993)
  2. Baia di Halong (1994-2000)
  3. Antica città di Hội An (1999)
  4. Santuario di Mỹ Sơn (1999)
  5. Parco nazionale di Phong Nha-Ke Bang (2003-2015)
  6. Settore centrale della Cittadella imperiale di Thang Long - Hanoi (2010)
  7. Cittadella della dinastia Ho (2011)
  8. Complesso paesaggistico del Tràng An (2014)

  YemenModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Patrimoni dell'umanità dello Yemen.
  1. Antica città murata di Shibam (1982)
  2. Città vecchia di Sana'a (1986)
  3. Città storica di Zabid (1993)
  4. Arcipelago di Socotra (2008)

  ZambiaModifica

  1. Mosi-oa-Tunya/Cascate Vittoria (1989)

  ZimbabweModifica

  1. Parco nazionale di Mana Pools, Sapi e aree Safari di Chewore (1984)
  2. Monumento nazionale del Grande Zimbabwe (1986)
  3. Rovine del monumento nazionale di Khami (1986)
  4. Mosi-oa-Tunya/Cascate Vittoria (1989)
  5. Matobo Hills (2003)

Patrimoni transfrontalieriModifica

 
Suddivisione dei patrimoni UNESCO per nazione (2018)

L'UNESCO considera la possibilità del riconoscimento di siti la cui estensione attraversa i confini degli Stati, detti quindi transfrontalieri.

Nel caso, ad esempio, delle foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa il patrimonio comprende siti in ben 18 stati, mentre in quello dell'arco geodetico di Struve il patrimonio si estende in 10 stati (alla creazione dell'arco, 1816-1855, erano solo due; sono aumentati a seguito delle vicende politiche della Scandinavia, dell'impero russo e dello stato sovietico).

La nazione che ha più siti transfrontalieri è la Germania (10), mentre Austria e Germania, Francia e Germania e Italia e Svizzera sono quelle che ne hanno di più in comune (4). Di seguito ne viene proposta una lista.

Albania / Austria / Belgio / Bosnia ed Erzegovina / Bulgaria / Croazia / Francia / Germania / Italia / Macedonia del Nord / Polonia / Repubblica Ceca / Romania / Slovacchia / Slovenia / Spagna / Svizzera / UcrainaModifica

Albania / Macedonia del NordModifica

Argentina / Belgio / Francia / Germania / Giappone / India / SvizzeraModifica

Argentina / Bolivia / Cile / Colombia / Ecuador / PerùModifica

Argentina / BrasileModifica

Austria / Belgio / Francia / Germania / Italia / Regno Unito / Repubblica CecaModifica

Austria / Francia / Germania / Italia / Slovenia / SvizzeraModifica

Austria / Germania / SlovacchiaModifica

Austria / UngheriaModifica

Belgio / FranciaModifica

Belgio / Paesi BassiModifica

Benin / Burkina Faso / NigerModifica

Bielorussia / Estonia / Finlandia / Lettonia / Lituania / Moldavia / Norvegia / Russia / Svezia / UcrainaModifica

Bielorussia / PoloniaModifica

Bosnia ed Erzegovina / Croazia / Montenegro / SerbiaModifica

Camerun / Repubblica Centrafricana / Repubblica del CongoModifica

Canada / Stati Uniti d'AmericaModifica

Cina / Kazakistan / KirghizistanModifica

Città del Vaticano / ItaliaModifica

Costa d'Avorio / GuineaModifica

Costa Rica / PanamaModifica

Croazia / Italia / MontenegroModifica

Danimarca / Germania / Paesi BassiModifica

Finlandia / SveziaModifica

Francia / SpagnaModifica

Gambia / SenegalModifica

Germania / Paesi BassiModifica

Germania / PoloniaModifica

Germania / Regno UnitoModifica

Germania / Repubblica CecaModifica

Italia / SvizzeraModifica

Kazakistan / Kirghizistan / UzbekistanModifica

Lesotho / SudafricaModifica

Lituania / RussiaModifica

Mongolia / RussiaModifica

Polonia / UcrainaModifica

Portogallo / SpagnaModifica

Slovacchia / UngheriaModifica

Slovenia / SpagnaModifica

Zambia / ZimbabweModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) World Heritage List, su WHC.UNESCO.Org. URL consultato il 3 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) China’s sacred Buddhist Mount Wutai inscribed on UNESCO’s World Heritage List, su WHC.UNESCO.Org, 26 giugno 2009. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  3. ^ Prima dell'espansione del 2018 era noto come Sichote-Alin centrale.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità