Apri il menu principale

SistematicaModifica

Ciconia stormi non ha sottospecie, è monotipica.

In passato veniva considerata una sottospecie della cicogna collolanoso.

Distribuzione e habitatModifica

Questa piccola cicogna poco conosciuta vive nelle zone più riparate delle foreste e delle zone umide di Sumatra, Isole Mentawai, Borneo e Malaysia peninsulare. La sua roccaforte è la zona sud-orientale di Sumatra, mentre le restanti popolazioni che vivono nel Kalimantan e nel Brunei sono composte solo da pochi esemplari. In Malaysia peninsulare, invece, si trova solo una sparuta popolazione e qualche individuo sparso. La popolazione complessiva della cicogna di Storm non supera i 500 esemplari.

DescrizioneModifica

È una grossa cicogna lunga circa 91 cm con piumaggio bianco e nero, becco rosso, una zona di pelle glabra arancione sulla faccia, zampe rosse e pelle gialla attorno alle orbite. I sessi sono simili. I giovani sono una versione più scialba degli adulti.

BiologiaModifica

È un uccello solitario che si nutre soprattutto di pesci. La femmina depone due uova in un nido di ramoscelli costruito sugli alberi più alti.

ConservazioneModifica

A causa della distruzione dell'habitat, della popolazione ridotta, dell'areale limitato e, in alcune aree, della caccia, nella Lista Rossa della IUCN è valutata come "specie in pericolo".

BibliografiaModifica

(EN) BirdLife International 2008, Ciconia stormi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.2, IUCN, 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Ciconia stormi, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.

Galleria d'immaginiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli