Apri il menu principale

Claude Berri, all'anagrafe Claude Berel Langmann (Parigi, 1º luglio 1934Parigi, 12 gennaio 2009), è stato un regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico francese.

BiografiaModifica

Nato da famiglia ebrea aschenazita, padre pellicciaio polacco e madre rumena, per un po' seguì l'attività di famiglia, poi cominciò a studiare recitazione. Intrapresa l'attività di attore cambiò il suo cognome in Berri.

Parallelamente alle prime esperienze recitative in teatro cominciò la sua attività di regista. Nel 1962 girò il cortometraggio Le poulet che uscì tre anni più tardi ottenendo nel 1966 l'Oscar al miglior cortometraggio.

In cinquanta anni di attività diresse, sceneggiò e produsse molti film, tra i quali si annoverano alcuni tra i maggiori successi al botteghino francesi. Tra le sue opere si ricordano i due film Jean de Florette e Manon delle sorgenti (Manon des sources) usciti nel 1986, prima e seconda parte di una storia tratta dal romanzo L'acqua delle colline (L'eau des collines) di Marcel Pagnol.

Nel 2009 morì poco dopo aver iniziato le riprese del film Trésor. Questo fu poi completato da François Dupeyron che già lo affiancava nella lavorazione essendo il regista menomato già dal 2006 quando fu colpito da ictus.[1]

Vita privataModifica

La prima moglie Anne-Marie Rassam, produttrice, affetta da mania depressiva, si suicidò nel 1997. Il figlio, Julien Rassam, attore, nel 2000 a soli 32 anni rimase paraplegico dopo essere caduto dal terzo piano di un hotel in circostanze poco chiare. Già vittima di depressione in precedenza, si suicidò due anni più tardi. Episodi questi che segnarono profondamente gli ultimi anni di Berri.

Dalla prima moglie ebbe un secondo figlio, Thomas Langmann, produttore, mentre dalla seconda moglie, la costumista Sylvie Gautrelet, ebbe il suo terzo figlio Darius nel 1987. [2] In seguito ebbe come compagna Nathalie Rheims, scrittrice e produttrice, sorella della famosa fotografa Bettina Rheims.

FilmografiaModifica

RegistaModifica

SceneggiatoreModifica

ProduttoreModifica

NoteModifica

  1. ^ (FR) Gwen Douguet, Claude Berri, une fin pour son Trésor [collegamento interrotto], su toutlecine.challenges.fr, 13-1-2009. URL consultato il 17-1-2016.
  2. ^ (EN) Claude Berri, su hollywood.com. URL consultato il 17-1-2016.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN110604952 · ISNI (EN0000 0001 2147 6807 · LCCN (ENno92010920 · GND (DE119130823 · BNF (FRcb121756289 (data) · NLA (EN35017994 · NDL (ENJA00462594 · WorldCat Identities (ENno92-010920