Apri il menu principale

Collegio Orientale

Il Logo del Collegio Orientale

Il Collegio Orientale (l'ufficiale abbreviazione: COr) in Eichstätt in Baviera è un collegio che serve alla formazione dei candidati per il presbiterato ed anche agli studi di specializzazione post-laurea per i sacerdoti provenienti dalle diverse Chiese di rito orientale. Esso inoltre offre la possibilità di studiare nello stato di famiglia. Questa è una peculiarità sia per i sacerdoti stessi che per i seminaristi.

StoriaModifica

Il 1 settembre 1998 il collegio è stato fondato con l'azione del vescovo di allora della diocesi di Eichstätt Walter Mixa[1]. Il COr si sottopone al vescovo della diocesi di Eichstätt.

Caratteristiche e finalitàModifica

 
Collegio Orientale, Eichstätt

Il collegio viene alloggiato accanto al seminario diocesano Collegium Willibaldinum e accoglie circa 40 studenti della Chiesa greco-cattolica ucraina, della Slovacchia, Polonia, della Chiesa cattolica greco-melchita, della Chiesa maronita, della Chiesa cattolica siro-malabarese e della Chiesa cattolica siro-malankarese in India. Insieme con gli studenti cattolici studiano anche i seminaristi ortodossi della Chiesa ortodossa ucraina (Patriarcato di Mosca), della Chiesa apostolica autocefala ortodossa georgiana e della Chiesa apostolica armena. La vita nel Collegio Orientale va coniata per mezzo del Typikon [2] religioso e attraverso lo studio della Teologia cattolica con il punto focale oriente-ecclesiastico presso l'Università Cattolica di Eichstätt-Ingolstadt. Da qui deriva il suo scopo che è ecumenico. Gli studenti dalle diverse Chiese Orientali sono invitati a studiare, a pregare, insomma a vivere insieme. Ognuno di loro ha una buona occasione per rilevare per sé stesso spiritualità orientale e la Liturgia [3].

LiturgiaModifica

Le messe (Liturgie divine, Vespro, Komplet) sono prevalentemente nel rito bizantino. Nel collegio vicino alla cappella principale c'è pure la cappella siriaca e quella copta. Nel caso in cui nel COr studiano i sacerdoti appartenenti al rito siriaco oppure quello copto, le messe vengono fatte nei loro riti. A proposito dei servizi divini, essi si svolgono in lingua tedesca. Ciò va fatto a causa delle diverse nazionalità dei seminaristi. Inoltre questo rende possibile le visite per i credenti dai dintorni[4].

RettoriModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN124061619 · GND (DE1239746-5 · WorldCat Identities (EN124061619