Columba versicolor

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colombaccio delle Bonin
Columba versicolor.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto (1889)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Tribù Columbini
Genere Columba
Specie C. versicolor
Nomenclatura binomiale
Columba versicolor
Kittlitz, 1832

Il colombaccio delle Bonin (Columba versicolor) è un piccione endemico estinto di Nakodo-jima (spesso erroneamente chiamata Nakondo) e di Chichi-jima, nelle isole Ogasawara, o Bonin, al largo delle coste del Giappone.

Cenni storici e diffusioneModifica

Scoperta per caso nel giugno del 1827 dal capitano Beechey, tale specie divenne sempre più rara (come aveva segnalato nel 1853 il commodoro Perry), per via dell'aumento della popolazione nei luoghi in cui viveva (da poche decine di persone ai 5000 abitanti nel 1900) portando all'estinzione della specie. Notizie dell'ultimo esemplare si hanno nel 1889.

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International. 2012., su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 30 aprile 2016.

BibliografiaModifica

  • Kittlitz, Heinrich von (1832): Kupfertafeln zur Naturgeschichte der Vögel 1: 5, plate V/2. Frankfurt.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli