Cosimo Ortesta

poeta e traduttore italiano

Cosimo Ortesta (Taranto, 13 novembre 1939Roma, 2 settembre 2019) è stato un poeta e traduttore italiano.

BiografiaModifica

Ha esordito come poeta nel 1975 pubblicando su «Carte segrete» La passione della biografia, poi ripubblicato nei «Quaderni della Fenice» nel 1977. Ha proseguito con Il bagno degli occhi (Premio Viareggio opera prima 1980),[1]La nera costanza (1985, Premio Pozzale Luigi Russo 1986), Nel progetto di un freddo perenne (1988), Serraglio primaverile (1999) e La passione della biografia (2006), che ripubblica l’opera d’esordio assieme ad altre poesie edite e inedite. Con l’autoantologia Una piega meraviglia ha vinto il Premio Lorenzo Montano “Opere scelte” nel 1999. Ha tradotto tra gli altri Mallarmé, Rimbaud e Baudelaire. La traduzione di Per una tomba di Anatole di Mallarmé gli ha valso il Premio Mondello 1993.

Le sue poesie si richiamano alla tradizione lirica da Petrarca a Leopardi, ma non trascurano la metafora barocca[2]: per questo hanno una pronuncia ardua e tesa, che cattura la realtà e la restituisce in forma di enigmi dolorosi, contemporaneamente chiari ed indecifrabili[3].

OpereModifica

PoesiaModifica

  • La passione della biografia, in Aa. Vv., Quaderni della Fenice, Parma, Guanda, 1977
  • Il bagno degli occhi, Milano, Società di poesia, 1980
  • La nera costanza, Palermo, Acquario-La nuova Guanda, 1985
  • Nel progetto di un freddo perenne, Torino, Einaudi, 1988
  • Una piega meraviglia. Poesie scelte, Verona, Anterem, 1999
  • Serraglio primaverile, Roma, Empirìa, 1999
  • La passione della biografia, Roma, Donzelli, 2006

TraduzioniModifica

  • Stéphane Mallarmé, Sonetti, Milano, Guanda, 1980
  • Stéphane Mallarmé, Poesia e prosa, Milano, Guanda, 1982
  • Stéphane Mallarmé, Erodiade, Milano, SE, 1985
  • Charles Baudelaire, Lettere alla madre, Milano, SE, 1985
  • Arthur Rimbaud, Illuminazioni, Milano, SE, 1986
  • Arthur Rimbaud, Poesie, Parma, Guanda, 1986
  • René Char, Le vicinanze di Van Gogh, Milano, SE, 1987
  • Stéphane Mallarmé, Per una tomba di Anatole, Milano, SE, 1992
  • Honoré de Balzac, La pelle di Zigrino, Milano, Garzanti, 1995
  • Charles Baudelaire, I fiori del male, Firenze, Giunti, 1996
  • Arthur Rimbaud, Una stagione all’inferno, Milano, SE, 1999
  • François Cheng, Le parole di Tianyi, Milano, Garzanti, 2000
  • Jean-Claude Carrière, Il circolo dei contastorie, Milano, Garzanti, 2001
  • François-Bernard Michel, Il volto di Van Gogh. Il folle, l'artista, l'uomo, Milano, Garzanti, 2001

CurateleModifica

  • Carlo Pariani, Vita non romanzata di Dino Campana, Milano, Guanda, 1978

NoteModifica

  1. ^ Premio letterario Viareggio-Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 9 agosto 2019.
  2. ^ AA. VV., Enciclopedia multimediale Rizzoli Larousse, voce "Ortesta (Cosimo)", Milano, Rizzoli Larousse S.p.a., 2001.
  3. ^ Redazione Garzanti, Letteratura, voce "Ortesta, Cosimo" edizioni Le Garzantine (Garzanti Libri), Milano, 2005.

BibliografiaModifica

  • Vitaniello Bonito, Il gelo e lo sguardo. La poesia di Cosimo Ortesta e Valerio Magrelli, Bologna, Clueb, 1996
  • Enrico Testa, Dopo la lirica. Poeti italiani 1960-2000, Torino, Einaudi, 2005
  • Giovanni Raboni, La poesia che si fa. Cronaca e storia del Novecento poetico italiano, Milano, Garzanti, 2005
  • Andrea Cortellessa, La fisica del senso. Saggi e interventi su poeti italiani dal 1940 a oggi, Roma, Fazi, 2006

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN287674771 · ISNI (EN0000 0004 0032 7564 · SBN IT\ICCU\CFIV\039872 · LCCN (ENn78086790 · WorldCat Identities (ENn78-086790