Cosimo Ulivelli

pittore italiano
Innocenzo VIII guarito da un dolore grazie alla Madonna fiorentina dell'Annunziata, Santissima Annunziata, Firenze

Cosimo Ulivelli (Firenze, 12 settembre 1625Firenze, 23 maggio 1705) è stato un pittore di scuola barocca italiano.

BiografiaModifica

Ulivelli fu attivo principalmente a Firenze, dove fu il maggiore allievo e assistente del Volterrano. Dopo la scomparsa del suo maestro intraprese una lunga carriera di successo, soprattutto come frescante per i maggiori conventi e palazzi privati fiorentini. Per esempio afffrescò la parte superiore della navata della basilica della Santissima Annunziata, le lunette dei chiostri del Carmine, di Santo Spirito e di San Marco, la sala capitolare di Santa Felicita.

Dipinse anche l'abside della abbazia di San Martino in Campo, distrutta durante i restauri degli anni '70 del '900.

Per tutta la vita non si allontanò dallo stile del suo maestro Volterrano, utilizzandolo in numerose opere facilmente riconoscibili soprattutto dai colori pastelli, dai panneggi morbidi come di velluto, dalle ombre ovattate; lo eguagliò in alcune opere che in passato furono riferite al Volterrano stesso (come i ritratti nel palazzo Galli Tassi), ma in generale non ne raggiunse mai la spregiudicata inventiva, né la libertà della pennellata fluida.

BibliografiaModifica

  • Sandro Bellesi, Repertorio della pittura fiorentina del Seicento, Bandecchi & Vivaldi, Firenze 2009.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN18338500 · ISNI (EN0000 0001 1602 2122 · Europeana agent/base/98229 · LCCN (ENnr90010265 · GND (DE130678007 · ULAN (EN500002262 · BAV ADV12175778 · CERL cnp00695335 · WorldCat Identities (ENnr90-010265