Cracking (informatica)

(Reindirizzamento da Crack (informatica))

Con cracking si intende la modifica di un software per rimuovere la protezione dalla copia, oppure per ottenere accesso ad un'area altrimenti riservata[1].

StoriaModifica

La distribuzione di software reso privo di protezione, detto warez, è generalmente un'azione illegale a causa della violazione di un copyright. Il crack viene spesso ottenuto tramite il reverse engineering, tecnica che permette di capire la logica del software analizzando il suo funzionamento e le risposte a determinati input.

La pratica del cracking esiste da quando esiste il software, ma la modifica del software si è evoluta soprattutto nei primi anni ottanta con la diffusione degli home computer come l'Apple II, l'Atari 80 e il Commodore 64. Con l'evolversi dei computer e dei software, i creatori di crack (detti cracker) hanno cominciato a raggrupparsi in squadre, conosciute col nome di "cracking crews". Con la nascita delle crew è aumentata notevolmente la competizione già presente tra i crackers, inducendo negli anni una lunga serie di attacchi ai sistemi e lo sviluppo di software come virus e spyware utilizzati per il crack di grandi sistemi informatici.

Per cracking si intende anche la violazione di sistemi informatici collegati ad Internet o ad un'altra rete, allo scopo di danneggiarli, di rubare informazioni oppure di sfruttare i servizi telematici della vittima (connessione ad Internet, traffico voce, sms, accesso a database etc..) senza la sua autorizzazione (thiefing).

Il termine si contrappone in realtà ad hacking, ma nell'uso comune il termine hacking viene spesso erroneamente utilizzato con il significato di cracking.

Categorie di crack[2][3]Modifica

Esistono diversi tipi di crack:

  • Patch, quando si modifica il software per non richiedere l'attivazione.
  • Loader (o memory loader). Si tratta di un programma che modifica il software durante il caricamento per superare i controlli CRC.[4]
  • Dropper, sono dei file modificati che vengono sostituiti a quelli originali.
  • API-Bridge,sono un tipo di crack usato solo per le librerie DLL, sostituendo a una DLL un file che funzionerà come la DLL, segnalando però che il software è stato registrato.
  • No-CD/DVD, è un tipo di crack che evita di dover inserire il CD o DVD originale nel lettore.
  • NoLimit sono crack che modificano la data di sistema per allungare all'infinito il periodo di prova di un software.[4]

CrackmeModifica

Un crackme è un programma ideato per testare e migliorare le abilità dei programmatori nell'ingegneria inversa. Il loro utilizzo è legale perché sono creati appositamente per aggirarne le protezioni e senza l'utilizzo di protezioni commerciali per non violare le leggi sul copyright.[5]

 
Un esempio di crackme

NoteModifica

  1. ^ Che differenza esiste tra Cracking e Reverse Engineering?, su quequero.org. URL consultato il 3 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2009).
  2. ^ Crack (informatica) Archiviato il 31 maggio 2014 in Internet Archive.
  3. ^ http://www.ippari.unict.it/wikippari/wiki/page_history.php?page_id=32&source=4[collegamento interrotto]
  4. ^ a b Nella fabbrica dei crack software - WinTricks.it
  5. ^ Crackmes.de - Welcome to the longest running and most complete Crackmes web page on the internet Archiviato il 25 giugno 2014 in Internet Archive.

Voci correlateModifica