Cratesippida

ammiraglio spartano

Cratesippida (in greco antico: Κρατησιππίδας, Kratesippìdas; Sparta, V secolo a.C. – dopo il 408 a.C.) è stato un ammiraglio spartano.

BiografiaModifica

Inviato da Sparta nell'Ellesponto dopo l'uccisione di Mindaro, avvenuta nella disastrosa sconfitta di Cizico, Cratesippida andò a Chio, dove prese il comando della flotta che Pasippida era riuscito a racimolare dagli alleati dopo la disfatta.[1]

Durante il suo mandato Cratesippida, oltre ad aver preso l'acropoli di Chio e ad aver richiamato gli esuli dell'isola, non fece quasi niente; gli succedette Lisandro, il geniale comandante che avrebbe sconfitto definitivamente Atene.[2]

NoteModifica

  1. ^ Senofonte, I, 1, 32. Diodoro, XIII, 65.
  2. ^ Senofonte, I, 5, 1. Diodoro, XIII, 70.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie