Cry of Fear

videogioco del 2013
Cry of Fear
videogioco
Cry of Fear logo.jpeg
Logo del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows
Data di pubblicazione25 aprile 2013
GenereSparatutto in prima persona, survival horror
TemaHorror psicologico
OrigineSvezia
SviluppoTeam Psykskallar
PubblicazioneFreeware
DesignTeam Psykskallar
Modalità di giocoGiocatore singolo, multiplayer
Periferiche di inputTastiera, mouse
Motore graficoGoldSrc
Distribuzione digitaleSteam
Preceduto daAfraid of Monsters DC

Cry of Fear è un videogioco di genere sparatutto in prima persona survival horror-psicologico creato dal Team Psykskallar nel 2012. Sebbene in origine fosse solo una mod per Half-Life, in seguito è diventato un prodotto stand-alone scaricabile gratuitamente dalla piattaforma Steam[1][2].

TramaModifica

La storia si svolge ai giorni nostri in Svezia. Simon Henriksson, un ragazzo di 19 anni che vive con sua madre e ha da poco terminato il liceo, una sera, trovando un uomo in fin di vita, cerca di soccorrerlo, ma all'improvviso viene investito da una macchina, la quale lo schiaccia contro il muro di un edificio. Sorprendentemente Simon è uscito indenne dall'incidente e dopo essersi rialzato dal marciapiede scopre che l'automobile e l'uomo ferito sono spariti, insieme a tutti gli altri abitanti della sua città. A partire da questo momento un'infezione giro per le strade e Simon dovrà fare di tutto per sopravvivere agli infetti che si aggirano per le strade e più di ogni altra cosa dovrà trovare il modo di tornare a casa.

PersonaggiModifica

  • Simon Henriksson: il protagonista della vicenda; si sa molto poco su di lui all'inizio. Dopo aver subito un terribile incidente stradale, cerca di scoprire cosa sta accadendo nella sua città, dal momento che gli abitanti sembrano essere scomparsi nel nulla, e fa di tutto per tornare a casa.
  • Dottor Purnell: l'antagonista principale del gioco. Un individuo misterioso ed inquietante, vestito in camice bianco e con indosso una maschera antigas, viene incontrato spesso da Simon nel corso dell'avventura.
  • Sophie: la migliore amica di Simon, di cui quest'ultimo è perdutamente innamorato, anche se cerca di nasconderle i suoi sentimenti.

Gameplay e caratteristicheModifica

Cry of Fear presenta delle piacevoli novità di gioco rispetto ad Half-Life e alle altre mod basate su di esso: una di queste è senza dubbio la presenza di un inventario, la borsa di Simon, la quale può contenere un massimo di 6 oggetti e un blocco note in cui sono contenuti i documenti trovati durante l'avventura. La scarsità di spazio nell'inventario serve per marcare ulteriormente il fattore survival del gioco, infatti in alcuni momenti Simon sarà costretto a dover gettare via determinati oggetti per lasciare posto a qualcos'altro di più importante per poter proseguire; è bene comunque ricordare che quando si accede all'inventario il gioco non va in pausa, quindi sarebbe meglio aprirlo in luoghi sicuri e soprattutto affibbiare dei tasti di scelta rapida (numeri 1, 2 e 3) per gli oggetti di immediato utilizzo, come ad esempio una torcia o un'arma. Gli oggetti contenuti nell'inventario dispongono delle seguenti opzioni:

  • Equip (equipaggia un oggetto)
  • Use (utilizza un oggetto)
  • Drop (butta via un oggetto)
  • Quick slots (tasti di scelta rapida)
  • Dual-Wield (equipaggia due oggetti contemporaneamente)
  • Combine (combina due oggetti in uno solo)

Un altro fattore molto interessante è la presenza di uno HUD costituito da due barre, una rossa e una blu, le quali indicano rispettivamente la salute e la stamina di Simon. Anche qui il cambiamento è evidente, dato che in Half-Life la salute del protagonista era indicata da una serie di numeri. All'interno del gioco non esistono cibi o bevande che Simon possa utilizzare per recuperare la propria salute; l'unica cosa che può rimetterlo in piedi è la morfina, un potente analgesico presente in varie siringhe sparse per il gioco. È comunque raccomandabile usare solo una siringa alla volta e solo se la salute di Simon ha raggiunto il 25%, quindi quando è quasi scomparsa. Se infatti si usano più siringhe senza che ce ne sia bisogno la vista di Simon sarà appannata e sfuocata e diventerà più difficile per lui mirare e sparare ai nemici (questo per scorraggiare i giocatori a fare uso di droghe). Quando Simon utilizza una siringa si alza la manica sinistra della felpa, rivelando vari tagli e cicatrici sul polso (il che è prova del suo autolesionismo). Anche la stamina ha un ruolo cruciale nel gioco; essa infatti garantisce a Simon di correre, schivare e saltare, ma questo comporta il suo consumo e, se la barra si svuota completamente, Simon diventerà molto lento nei movimenti e sarà costretto ad aspettare che si ricarichi da sola, oppure in alternativa potrà usare una siringa (anche se sarebbe meglio conservarle per quando ci si trova in pericolo).

SviluppoModifica

Il Team Psykskallar ha iniziato a lavorare su Cry of Fear a partire dal 2008, poco dopo la distribuzione della loro prima opera, Afraid of Monsters DC, anche questa una mod per Half-life. Lo sviluppo del gioco è stato ostacolato principalmente dagli impegni scolastici e familiari dei membri del team, il che aveva portato molti fan di Cry of Fear a perdere la speranza che il gioco venisse mai pubblicato. Alla fine, dopo quattro anni di attesa, venne distribuita la mod gratis di Cry of Fear il 22 febbraio 2012, per poi essere reso disponibile in versione stand-alone su Steam il 25 aprile 2013.

Durante questi quattro anni molte idee vennero scartate, mentre altre furono perfezionate. Per esempio, il telefono cellulare all'inizio doveva fare luce intorno al protagonista, ma in seguito si decise che avrebbe illuminato le aree di fronte ad esso. Un altro è l'idea del coltello a serramanico, per il quale vennero proposti numerosi modelli e una maggiore velocità d'attacco. Un altro miglioramento fu quello dell'inventario, in origine disposto di ben 12 spazi, per poi essere scalati a soli 6.

Da mod a stand-aloneModifica

Alcuni giorni prima dell'anniversario di Cry of Fear, la Valve mise in commercio un update di Half-Life compatibile con Linux, modificando varie cartelle ed il motore grafico. Questo update interruppe immediatamente tutte le mod create per Half-Life, compresa Cry of Fear. I ragazzi del Team Psykskallar decisero quindi di concentrarsi sulla versione stand-alone di Cry of Fear, migliorando vari aspetti del gioco, dal momento che non si poteva fare più niente per la mod in sé. A causa della confusione scatenata da Valve riguardo alla produzione libera o meno di Cry of Fear, l'uscita del gioco è stata prorogata fino al 25 aprile 2013.

Critica e riconoscimentiModifica

Cry of Fear ha ricevuto il plauso della critica nelle pagine di ModDB e IndieDB, così come su molti altri siti. Le recensioni dei vari siti web di videogiochi e i giocatori stessi hanno giudicato Cry of Fear come la mod di Half-Life più terrificante mai creata (alcuni sono andati oltre, dandole il premio "Mod del secolo"), lodando la qualità visiva della mod (eccezionale per essere stata creata con il motore grafico GoldSrc) insieme con l'atmosfera e la storia.

Il giorno della sua uscita, la pagina ModDB collassò a causa dell'eccessiva quantità di download, così come tutti gli altri siti che avevano ospitato il link attraverso cui scaricare il gioco. A partire da marzo 2013, la mod di Cry of Fear è stata scaricata 500'000 volte. In questa data il gioco deteneva un punteggio di 9.4 su ModDB e IndieDB[3][4].

ModDB ha inoltre assegnato quattro premi al videogioco: Miglior mod in arrivo del 2011, Premio della Community 2012, Miglior giocatore singolo dell'anno 2012 e Gioco più spaventoso dell'anno 2012[3][5].

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora di Cry of Fear è stata composta da Andreas Rönnberg, Bxmmusic e Muddasheep, tutti e tre membri del Team Psykskallar. L'album contiene in tutto 50 tracce[6].

  1. Dark City
  2. Crow
  3. Chased
  4. Anxiety
  5. Brandon
  6. Horror Inside
  7. Heart
  8. Twisted Mind
  9. Chainsaw Reaction
  10. Never
  11. Nostalgia
  12. College
  13. Death
  14. Despair
  15. No Hope
  16. Down in Darkness
  17. Hate Life
  18. Kill Yourself
  19. I'm Sick
  20. Mind Maze
  1. First Station
  2. Observe My Life
  3. Get Out
  4. The Start, the End
  5. No, No, No
  6. Suicide
  7. Saw Your Skull
  8. Conclusion
  9. Lonely
  10. Simon
  11. I Don't Want to Exist
  12. Sophie
  13. Thoughts
  14. Better Luck Next Time
  15. Sorrow
  16. Saxon Avenue
  17. Jumping Strings
  18. Escalator to Hell
  19. Hell
  20. Heaven
  1. Train Station
  2. Kirkville
  3. The Other Side
  4. Drown
  5. Sickness
  6. Unforgiven
  7. Gifts
  8. Something Lurking
  9. Water Corridor
  10. One Way or Another

Oltre a questo sono stati pubblicati altri due album, Cry of Fear (Lost Tracks & Memories) e Cry of Fear (Lost Tracks & Manhunt), entrambi contenenti delle nuove canzoni, tutte composte da Rönnberg, e materiale mai pubblicato prima.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi