Dašt-e khāmuš

film del 2020 diretto da Ahmad Bahrami

Dašt-e khāmuš, noto anche come The Wasteland, è un film del 2020 scritto e diretto da Ahmad Bahrami.

Dašt-e khāmuš
The Wasteland film 2020.png
Ali Bagheri in una scena del film
Titolo originaleدشت خاموش
Dašt-e khāmuš
Lingua originalepersiano, turco, curdo
Paese di produzioneIran
Anno2020
Durata102 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico
RegiaAhmad Bahrami
SceneggiaturaAhmad Bahrami
ProduttoreSaid Bashiri
FotografiaMasoud Amini Tirani
MontaggioSahar Yavari
MusicheFoad Ghahremani
ScenografiaSaid Bashiri
CostumiJavid Javidnia
Interpreti e personaggi
  • Ali Bagheri: Lotfollah
  • Farrokh Nemati: Il Capo
  • Mahdieh Nassaj: Sarvar
  • Touraj Alvand:
  • Majid Farhang:

TramaModifica

Mentre tutte le altre fabbriche della zona hanno lentamente chiuso una dopo l'altra, un mattonificio in una località remota del deserto iraniano continua a produrre mattoni alla maniera tradizionale. Nel corso degli anni, attorno al mattonificio si è sviluppata una piccola comunità di etnie diverse composta dalle famiglie degli operai, che usano l'anziano sorvegliante Lotfollah, nato e vissuto da sempre nella fabbrica, come tramite con il padrone. Un giorno, questo chiede a Lotfollah di riunire gli operai e le loro famiglie per comunicare loro di aver venduto la fabbrica e che quindi questa chiuderà a breve. Lotfollah cercherà in tutti modi di garantire un futuro a Sarvar, la vedova di un operaio di cui è innamorato.

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima il 3 settembre 2020 nella sezione Orizzonti della 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[1]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Dashte khamoush (Terra desolata), su labiennale.org, Biennale di Venezia. URL consultato il 21 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Nancy Tartaglione, ‘Nomadland’ Scoops Golden Lion At Venice Film Festival – Full List Of Winnners, su deadline.com, 12 settembre 2020. URL consultato il 12 settembre 2020.
  3. ^ Premi collaterali della 77ª Mostra, su labiennale.org, Biennale di Venezia, 11 settembre 2020. URL consultato il 13 settembre 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema