Il Danablu è un formaggio tradizionale prodotto su tutto il territorio della Danimarca.

Danablu
Origini
Luogo d'origineBandiera della Danimarca Danimarca
Dettagli
Categoriaformaggio
RiconoscimentoI.G.P.
ProvvedimentoReg.CE n. 1107/96 del 12.06.1996 (GUCE) L 148 del 21/06/1996)

Dal giugno 1996, a livello europeo, la denominazione Danablu è stata riconosciuta indicazione geografica protetta (I.G.P.)[1],e nel 2012, una domanda di modifica del disciplinare di produzione[2] è stata pubblicata.

Descrizione Modifica

Prodotto a partire da latte vaccino, presenta una forma cilindrica con una pasta erborinata da semidura a molle, stagionato fino all'apparizione della muffa di colore blu. Ha un tenore di grassi superiore al 50 % o al 60 % e pesa tra due e tre chili.

Storia Modifica

Il Danablu sviluppato per la prima volta nel 1927[3] dal caseificio danese di Marius Boel, con l'intenzione di produrre un formaggio che ricordasse il Roquefort. Rispetto al formaggio francese il suo aroma risulta più delicato e il gusto più salato. La produzione in seguito si estese ad altri caseifici[4]; oggi il formaggio viene commercializzato anche all'estero dalla grande distribuzione.

Note Modifica

Voci correlate Modifica

Altri progetti Modifica

Collegamenti esterni Modifica

  • (DADEEN) Sito danablu, su danablu.dk. URL consultato il 27 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2014).