Apri il menu principale

Decimo Terenzio Scauriano

senatore e militare romano
Decimo Terenzio Scauriano
Parthian war trajan 115-116.png
Occupazione romana in Oriente poco prima della morte di Traiano (nel 115/116)
Nome originaleDecimus Terentius Scaurianus
Nascita65 circa
Mortepost 117
GensTerentia
Questuradella provincia di Acaia
Legatus legionisdella Legio I Minervia attorno al 95-96
Consolatonel 104
Legatus Augusti pro praetoredella Gallia Belgica (97-100), di Dacia (106-114)

Decimo Terenzio Scauriano (latino: Decimus Terentius Scaurianus; 65 circa – dopo il 117) è stato un senatore, militare dell'Impero romano.

BiografiaModifica

Terenzio Scauriano visse durante il periodo del principato di Traiano, servendo nell'esercito come comandante militare durante la conquista della Dacia che impegnò l'imperatore dal 101 al 106[2], meritandosi quattro Corone vallari e quattro vessilli d'argento. Fu anche legatus Augusti pro praetore della Dacia una volta conquistata, dal 106 al 110/114[3] ed alle cui dipendenze vi erano 4 Ali di cavalleria e 18 coorti di fanteria[4]. In seguito sembra che abbia partecipato alle campagne partiche di Traiano (dal 114 al 117), divenendo anche governatore della neo provincia di Mesopotamia (115-117?).[5]

Prima di intraprendere la guerra contro i Daci, fu comandante della Legio I Minervia attorno al 95-96, legatus Augusti pro praetore della Gallia Belgica dal 97 al 100, seguendo il normale cursus honorum, e ricoprendo pertanto i ruoli di pretore, questore della provincia di Acaia, tribuno militare della legio I Italica e Curator viarum.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b AE 1982, 678.
  2. ^ CIL XVI, 160.
  3. ^ AE 2002, 1741 del 111;
    nell'iscrizione AE 1974, 589, un subalterno di Scauriano, un certo Tiberio Massimo, fu inviato a supporto della spedizione dell'imperatoreTraiano in Mesopotamia contro i Parti (113-117 d.C.).
  4. ^ CIL XVI, 163.
  5. ^ AE 1974, 589.

BibliografiaModifica

Fonti moderne
  • PIR1 T 0068.
  • Julian Bennet, Trajan, Optimus Princeps, Bloomington 2001. ISBN 0-253-21435-1
  • Filippo Coarelli, La colonna Traiana, Roma 1999. ISBN 88-86359-34-9
  • Guido Migliorati, Cassio Dione e l'impero romano da Nerva ad Antonino Pio – alla luce dei nuovi documenti, Milano 2003.
  • András Mócsy, Pannonia and Upper Moesia, Londra 1974. ISBN 0-415-13814-0
  • R.Syme, Danubian Papers, Londra 1971.

Voci correlateModifica