Apri il menu principale

Deimos, Deimo[1] (in greco antico: Δεῖμος, Dêimos) o anche Demo[2] o Dimo[3] è una figura della mitologia greca, è la divinizzazione del terrore che suscita la guerra.[3]

Figlio di Ares, dio della guerra, e di Afrodite, dea della bellezza, accompagnava il padre in battaglia assieme al fratello Fobos (la Paura) e alla dea Enio. Secondo alcuni miti, Fobos e Deimos erano aurighi.[2]

Nel De natura deorum Cicerone lo pone tra i figli (al pari degli altri demoni) di Erebo e di Notte; Virgilio lo annovera invece tra i figli di Etere e Gea (o Gaia).

Nella mitologia romana Fobos è identificato con Fuga, e a volte chiamato anche Metus, Formido, Timor o Pavor.

Indice

In astronomiaModifica

Quando, nel 1877, Asaph Hall scoprì le lune di Marte le chiamò Fobos e Deimos.

Nella cultura di massaModifica

Un personaggio di nome Deimos appare anche nel videogioco God of War: Ghost of Sparta, nonostante in tale opera egli viene presentato come fratello di Kratos.

Inoltre compare nell'undicesimo capitolo del franchise Assassin's Creed, rappresentato come fratello/sorella del protagonista in base al personaggio scelto, oltre ad essere membro della Setta di Cosmos.

NoteModifica

  1. ^ Robert Graves, I miti greci, Longanesi, p. 62, ISBN 9788830439771.
  2. ^ a b Károly Kerényi, Gli dei e gli eroi della Grecia. Il racconto del mito, la nascita delle civiltà, Il Saggiatore, 2010, p. 367, ISBN 9788856501315.
  3. ^ a b Angela Cerinotti, Atlante dei miti dell'antica Grecia e di Roma antica, Giunti Editore, 1998, p. 194, ISBN 9788844007218.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca