Difesa dei 2 cavalli

(Reindirizzamento da Difesa dei due cavalli)

La difesa dei 2 cavalli è l'apertura scacchistica derivante dalle mosse:

  1. e4 e5
  2. Cf3 Cc6
  3. Ac4 Cf6
Difesa dei 2 cavalli
abcdefgh
8
a8 torre del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
c6 cavallo del nero
f6 cavallo del nero
e5 pedone del nero
c4 alfiere del bianco
e4 pedone del bianco
f3 cavallo del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Mosse1. e4 e5

2. Cf3 Cc6

3. Ac4 Cf6

Codice ECOC55-C59
Evoluzione diApertura di gioco aperto

A questo punto il bianco può optare anche per un rientro nella partita dei 4 cavalli giocando 4.Cc3.

Analisi modifica

Analizzata per la prima volta nel XVI secolo da Giulio Polerio, questa difesa si contraddistingue per un impianto molto complicato, ricco di tatticismi e sacrifici; di conseguenza, a differenza di altre molto in voga nei secoli scorsi (fin’anche al XX secolo), in questo si vede di frequente ancora in molte partite non solo di basso livello. Fra le molte varianti esistenti, le due più esplorate sono:

4. d3

Il bianco imposta una partita tranquilla, la quale può rientrare spesso nella partita di gioco piano. In questo caso il nero ritarda la spinta in d5, preparandola con lo sviluppo dell'alfiere in e7, l'arrocco corto e la spinta lungo la colonna c (spostamento del cavallo e spinta del pedone: Cb4 e c6); nel frattempo il bianco, oltre a sviluppare l'alfiere di donna e ad arroccare, cercherà di consolidare il centro con c3 e Te1.

4. d4 exd4
5. 0-0 Cxe4

Il bianco non ritarda la spinta centrale, laddove il nero ne approfitta cercando di conquistare la supremazia nel mezzo della scacchiera. Il nero mirerà a spingere quanto prima in d5, mentre il bianco lo ostacolerà con alfiere e cavallo. Dopo lo sviluppo dei pezzi la teoria indica parità anche in questa variante.

4. Cg5

La variante più tagliente, chiamata attacco Prussiano (C57). Il bianco aumenta la pressione sul punto debole f7, mentre il nero nella linea principale reagisce al centro con la spinta 4…d5. Dopo 5. exd5 si possono avere molte sottovarianti:

5. …Cxd5 è ritenuta pericolosa per il nero; dopo 6. Cxf7!? (variante del Fegatello) il re nero viene trascinato al centro ed è soggetto a un forte attacco; benché sia dimostrato che il nero – a gioco corretto – può difendersi e rimanere in vantaggio, dalla pratica dei tornei questa continuazione è pressoché scomparsa.
5. …Ca5 [C58; dalla 6ª mossa, invece, si rientra in C59] 6. Ab5+ c6 7. dxc6 bxc6 8. Ae2 oppure 8. Df3, con gioco complicato; è la continuazione più frequentemente adottata.
5. …Cd4 (variante Fritz) 6. c3 b5! (errata 6. d6? Dxd6 7. Cxf7 Dc6!, con vantaggio del Nero)
5. …b5 (variante Ulvestad), 6. Af1 h6 oppure 6. ...Cd4, rientrando nella variante Fritz

A gioco corretto, dunque, il bianco si ritroverà con un vantaggio di materiale da consolidare e far valere; d'altro lato, il nero avrà una notevole attività di pezzi e premerà per l'apertura delle colonne centrali (posizione non del tutto equilibrata).

La variante Traxler modifica

variante Traxler
abcdefgh
8
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
4.Cg5 Ac5!

Interessante, ma di valutazione egualmente incerta, è il contrattacco Traxler, il quale prevede dopo 4. Cg5 la replica all'apparenza dilettantistica 4 …Ac5!?. In realtà, la variante è molto ricca di controgioco per il nero, in quanto prevede un ribaltamento del gioco in cui a diventare il punto critico non è più f7 bensì f2. In buona sostanza, con tale variante il nero è disposto a sacrificare del materiale pur di prendere l'iniziativa.

A questo punto le opzioni del bianco sono essenzialmente due: catturare di cavallo o d'alfiere (quest'ultima è ritenuta lievemente migliore). Nel caso della presa in f7 col cavallo, il nero realizza finalmente il suo piano giocando Axf2+!

5. Cxf7 Axf2+!
6. Rxf2 Cxe4+
7. Rg1 Dh4

Codici ECO modifica

  • C55 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6
    • C56 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6 4.d4 exd4 5.O-O Cxe4
  • C57 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6 4.Cg5
    • C58 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6 4.Cg5 d5 5.exd5 Ca5
      • C59 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6 4.Cg5 d5 5.exd5 Ca5 6.Ab5+ c6 7.dxc6 bxc6 8.Ae2
Controllo di autoritàGND (DE4319383-3
  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi