Apri il menu principale

Diocesi di Chengde

diocesi della chiesa cattolica in Cina
Diocesi di Chengde
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Pechino
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Giuseppe Guo Jincai
Sacerdoti 7
3.571 battezzati per sacerdote
Religiosi circa 10 donne
Abitanti 3.700.000
Battezzati circa 25.000 (0,7% del totale)
Superficie 39.519 km² in Cina
Parrocchie 12
Erezione 22 settembre 2018
Rito romano
Cattedrale Gesù Buon Pastore
Dati dall'Annuario pontificio 2018 riferiti al 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Cina

La diocesi di Chengde è una sede della Chiesa cattolica in Cina suffraganea dell'arcidiocesi di Pechino. Nel 2018 contava circa 25.000 battezzati su 3.700.000 abitanti. È retta dal vescovo Giuseppe Guo Jincai.

Indice

TerritorioModifica

La diocesi comprende la città-prefettura di Chengde, nella provincia cinese dello Hebei.

La sede vescovile si trova nel distretto amministrativo di Shuangluan, dove sorge la cattedrale di Gesù Buon Pastore.

Il territorio si estende su 39.519 km² ed è suddiviso in 12 parrocchie.

StoriaModifica

La diocesi di Chengde è stata eretta da papa Francesco il 22 settembre 2018, giorno della firma dell'accordo provvisorio tra la Santa Sede e la Repubblica popolare cinese sulla nomina dei vescovi. Il suo territorio è stato ricavato dalle diocesi di Jehol/Jinzhou e di Chifeng[1].

L'erezione della diocesi è un segno di avvicinamento tra la Santa Sede e le autorità cinesi; infatti l'atto di papa Francesco erige una diocesi che era già stata istituita dalle autorità cinesi nel maggio del 2010[2], nell'ambito della politica di armonizzazione tra le circoscrizioni ecclesiastiche e le divisioni amministrative della Repubblica popolare. A capo della diocesi era stato posto Giuseppe Guo Jincai,[3][4] segretario della Conferenza episcopale cinese (non riconosciuta dalla Santa Sede), e nominato vescovo dalle autorità di Pechino anziché dal Vaticano[5]. Jincai è stato uno dei sette vescovi riammessi alla piena comunione dal papa lo stesso 22 settembre 2018[6]. Questi è stato confermato nel compito pastorale diocesano da papa Francesco, come da comunicazione della Santa Sede ricevuta il 12 dicembre 2018 a Pechino nell'ambito di una celebrazione ecclesiale[7].

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

La diocesi al momento dell'erezione su una popolazione di 3.700.000 persone contava circa 25.000 battezzati, corrispondenti allo 0,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
2018 25.000 3.700.000 0,7 7 3.571 10 12

NoteModifica

  1. ^ Erezione della Diocesi di Chengde, su press.vatican.va, 22 settembre 2018. URL consultato il 22 settembre 2018.
  2. ^ Guide to the Catholic Church in China 2014, p. 107.
  3. ^ Agenzia EDA del 17 novembre 2010.
  4. ^ Agenzia EDA del 22 novembre 2010.
  5. ^ Sandro Magister e Savio Hon Tai-Fai, Vescovi o mandarini? Il dilemma della Chiesa cinese, su espresso.repubblica.it, Roma, 10 giugno 2011. URL consultato il 1º aprile 2019 (archiviato il 1º aprile 2019).
  6. ^ Gianni Valente, Il Papa perdona i vescovi cinesi “illegittimi” e istituisce una diocesi in Cina, su lastampa.it, 22 settembre 2018. URL consultato il 22 settembre 2018.
  7. ^ Andrea Tornielli, Gli incarichi pastorali dei vescovi cinesi accolti nella comunione dal Papa, su vaticannews.va, 2 febbraio 2019. URL consultato il 7 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi