Apri il menu principale

Diocesi di Corpus Christi

diocesi della Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America
Diocesi di Corpus Christi
Dioecesis Corporis Christi
Chiesa latina
The Corpus Christi cathedral on Upper Broadway in downtown Corpus Christi, TX..jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Galveston-Houston
Regione ecclesiastica X (AR, OK, TX)
Stemma della diocesi Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo William Michael Mulvey
Vescovi emeriti René Henry Gracida,
Edmond Carmody
Sacerdoti 133 di cui 106 secolari e 27 regolari
3.080 battezzati per sacerdote
Religiosi 32 uomini, 147 donne
Diaconi 97 permanenti
Abitanti 589.504
Battezzati 409.705 (69,5% del totale)
Superficie 29.277 km² negli Stati Uniti d'America
Parrocchie 69
Erezione 18 settembre 1874
Rito romano
Cattedrale Corpus Domini
Indirizzo P.O. Box 2620, 620 Lipan Street, Corpus Christi, TX 78403-2620
Sito web diocesecc.org
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America

La diocesi di Corpus Christi (in latino: Dioecesis Corporis Christi) è una sede della Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America suffraganea dell'arcidiocesi di Galveston-Houston appartenente alla regione ecclesiastica X (AR, OK, TX). Nel 2016 contava 409.705 battezzati su 589.504 abitanti. È retta dal vescovo William Michael Mulvey.

TerritorioModifica

La diocesi comprende undici contee del Texas, negli Stati Uniti d'America: Aransas, Bee, Brooks, Duval, Jim Wells, Kenedy, Kleberg, Live Oak, Nueces, Refugio e San Patricio. Comprende inoltre una parte della contea di McMullen.

Sede vescovile è la città di Corpus Christi, dove si trova la cattedrale del Corpus Domini.

Il territorio si estende su 29.277 km² ed è suddiviso in 69 parrocchie.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico di Brownsville fu eretto il 18 settembre 1874 con il breve Cum venerabilis frater di papa Pio IX[1], ricavandone il territorio dalla diocesi di Galveston (oggi arcidiocesi di Galveston-Houston). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di San Antonio.

Il 23 marzo 1912 il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi e ha assunto il nome attuale.

Sul finire degli anni Dieci la diocesi visse un momento travagliato, in cui accolse molti cattolici che fuggivano dalle persecuzioni in Messico. In una virulente epidemia di influenza mons. Nussbaum perse i suoi più stretti collaboratori e fu costretto a chiedere le dimissioni.

Una grande espansione delle strutture diocesane si ebbe con il suo successore, mons. Ledvina, che eresse più di cinquanta nuove chiese, fra cui l'odierna cattedrale. Completò la sua opera mons. Garriga, che concentrò i suoi sforzi sull'istruzione cattolica.

Il 10 luglio 1965, il 13 aprile 1982 e il 3 luglio 2000 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Brownsville, di Victoria in Texas e di Laredo.

Durante l'episcopato di mons. Drury la diocesi attuò le riforme previste dal Concilio Vaticano II, in particolare per quanto attiene al coinvolgimento dei laici nella vita ecclesiale. La curia diocesana fu potenziata, passando da 2 settori a 32. Risale a quest'epoca anche l'istituzione del diaconato permanente, nonché la fondazione di una radio e di un giornale diocesani.

Il 29 dicembre 2004 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Galveston-Houston.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Dominic Manucy † (7 settembre 1874 - 18 gennaio 1884 nominato vescovo di Mobile)
  • Peter Verdaguer y Prat † (25 luglio 1890 - 26 ottobre 1911 deceduto)
  • Paul Joseph Nussbaum, C.P. † (4 aprile 1913 - 26 marzo 1920 dimesso)
  • Emmanuel Boleslaus Ledvina † (30 aprile 1921 - 15 marzo 1949 ritirato)
  • Mariano Simon Garriga † (15 marzo 1949 succeduto - 21 febbraio 1965 deceduto)
  • Thomas Joseph Drury † (19 luglio 1965 - 19 maggio 1983 ritirato)
  • René Henry Gracida (19 maggio 1983 - 1º aprile 1997 dimesso)
  • Roberto Octavio González Nieves, O.F.M. (1º aprile 1997 succeduto - 26 marzo 1999 nominato arcivescovo di San Juan)
  • Edmond Carmody (3 febbraio 2000 - 18 gennaio 2010 ritirato)
  • William Michael Mulvey, dal 18 gennaio 2010

StatisticheModifica

La diocesi nel 2016 su una popolazione di 589.504 persone contava 409.705 battezzati, corrispondenti al 69,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 454.000 646.154 70,3 147 58 89 3.088 40 413 72
1966 185.187 483.577 38,3 151 68 83 1.226 182 473 61
1970 ? 423.211 ? 52 26 26 ? 40 62 37
1976 200.733 527.000 38,1 148 67 81 1.356 2 96 373 72
1980 166.000 552.000 30,1 158 80 78 1.050 14 97 226 76
1990 345.240 683.560 50,5 155 91 64 2.227 44 82 300 83
1999 363.000 863.242 42,1 165 105 60 2.200 74 36 273 84
2000 250.770 555.834 45,1 129 86 43 1.943 33 79 190 66
2001 250.000 548.198 45,6 142 95 47 1.760 63 79 193 66
2002 250.000 547.196 45,7 137 94 43 1.824 62 77 188 65
2003 328.447 547.411 60,0 141 98 43 2.329 64 58 174 65
2004 384.308 549.012 70,0 144 103 41 2.668 67 64 161 67
2006 388.878 555.540 70,0 146 114 32 2.663 65 37 114 68
2013 397.500 572.000 69,5 143 116 27 2.779 100 35 162 69
2016 409.705 589.504 69,5 133 106 27 3.080 97 32 147 69

NoteModifica

  1. ^ (EN) Donald Cornelius Shearer, Pontificia americana. A documentary history of the Catholic Church in the United States, 1784-1884, Franciscan Studies, no. 11, 1933, pp. 358-359 (nº 144).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi