Apri il menu principale
Echino
Sede vescovile titolare
Dioecesis Echinensis
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Echino
Mappa della diocesi civile di Macedonia (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XVIII secolo
Stato Grecia
Diocesi soppressa di Echino
Suffraganea di Larissa
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Echino (in latino: Dioecesis Echinensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Indice

StoriaModifica

Echino, identificabile con Echinaio nella Ftiotide, è un'antica sede vescovile della provincia romana di Tessaglia in Grecia, suffraganea dell'arcidiocesi di Larissa nel patriarcato di Costantinopoli. Nella Notitia Episcopatuum attribuita all'imperatore Leone VI (inizio X secolo), Echino appare all'ottavo posto tra le suffraganee di Larissa.[1]

Sono quattro i vescovi noti di questa sede. Teodoro e Pietro presero parte ai concili ecumenici del 431 (Efeso) e del 451 (Calcedonia). Aristotele sottoscrisse il decreto di Gennadio di Costantinopoli contro i simoniaci (459). Infine Teodosio prese le difese del suo metropolita Stefano di Larissa nel sinodo romano del 531.

Oggi Echino è una sede vescovile titolare della Chiesa cattolica; la sede è vacante dal 15 novembre 1966.

Cronotassi dei vescovi greciModifica

  • Teodoro † (menzionato nel 431)
  • Pietro † (menzionato nel 451)
  • Aristotele † (menzionato nel 459)
  • Teodosio † (menzionato nel 531)

Cronotassi dei vescovi titolariModifica

  • Joachim-Enjobert de Martiliat, M.E.P. † (2 ottobre 1739 - 24 agosto 1755 deceduto)
  • Marianus Bogdanovich, O.F.M. † (17 agosto 1767 - prima del 20 novembre 1772 deceduto)
  • Dawid Zygmunt Pilchowski, S.J. † (1º giugno 1795 - 22 dicembre[2] 1803 deceduto)
  • Giovanni Antonio Pompeiana, O.F.M.Obs. † (1819 - 19 settembre 1828 o 27 marzo 1832 deceduto)
  • John Joseph Lynch, C.M. † (26 agosto 1859 - 26 aprile 1860 succeduto vescovo di Toronto)
  • Manuel Ramón Arias Teijeiro de Castro † (13 luglio 1860 - 18 dicembre 1863 deceduto)
  • James Ryan † (21 novembre 1871 - prima del 16 settembre[3] 1889 deceduto)
  • Antonio Tomas da Silva Leitão e Castro † (1º giugno 1891 - 6 dicembre 1895 succeduto vescovo di Lamego)
  • Alfred Allen Paul Curtis † (2 giugno 1896 - 11 luglio 1908 deceduto)
  • Francisco Simón y Ródenas, O.F.M.Cap. † (2 dicembre 1912 - 22 agosto 1914 deceduto)
  • Eduardo Gimpert Paut † (27 aprile 1916 - 14 dicembre 1925 nominato vescovo di Valparaíso)
  • Francesco Giuseppe Seminara, O.F.M.Cap. † (15 marzo 1926 - 26 aprile 1939 deceduto)
  • Félix Hedde, O.P. † (11 luglio 1939 - 4 maggio 1960 deceduto)
  • Eugène Klein, M.S.C. † (14 giugno 1960 - 15 novembre 1966 nominato vescovo di Bereina)

NoteModifica

  1. ^ Heinrich Gelzer, Ungedruckte und ungenügend veröffentlichte Texte der Notitiae episcopatuum, in: Abhandlungen der philosophisch-historische classe der bayerische Akademie der Wissenschaften, 1901, p. 557, nº 553.
  2. ^ Cfr. Ángel Santos Hernández, Jesuitas y obispados: Los jesuitas obispos misioneros y los obispos jesuitas de la extinción, Madrid 2001, vol. 2, p. 419. (ES)
  3. ^ Eubel vol. 8, p. 332. (LA)

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi