Apri il menu principale
Diocesi di Yongjia
Dioecesis Iomchiavensis
Chiesa latina
周宅祠巷天主堂.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Hangzhou
Sede vacante
Erezione 3 marzo 1949
Rito romano
Indirizzo Catholic Mission, Bishop's House, Wenzhou, Zhejiang, China
Dati dall'Annuario pontificio 1940 riferiti al 1950 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Cina

La diocesi di Yongjia (in latino: Dioecesis Iomchiavensis) è una sede della Chiesa cattolica in Cina suffraganea dell'arcidiocesi di Hangzhou. La sede è vacante.

Indice

TerritorioModifica

La diocesi comprende parte della provincia cinese dello Zhejiang.

Sede vescovile è la città di Wenzhou (conosciuta in passato anche come Yongjia o Yung-chia), dove si trova la cattedrale di San Paolo.

StoriaModifica

La diocesi fu eretta il 3 marzo 1949 con la bolla Ecclesiasticas in catholico di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Ningbo.

A causa degli eventi successivi che portarono al governo i comunisti, la Santa Sede non poté mai procedere alla nomina di un vescovo e per molti anni la diocesi fu retta da un amministratore apostolico, finché nel 1992 fu nominato vescovo e consacrato in clandestinità monsignor James Lin Xili. Più volte arrestato dalla polizia, ha vissuto gli ultimi anni tra il carcere, gli arresti domiciliari e l'ospedale. È deceduto il 4 ottobre 2009. La sua morte è stata l'occasione per un riavvicinamento tra la parte "patriottica" ed "ufficiale" della diocesi, e quella "clandestina".

Nel 2011 è segnalato come vescovo diocesano monsignor Vincenzo Zhu Weifang,[1] deceduto nel settembre 2016.[2]

Secondo fonti giornalistiche e agenzie di stampa, la diocesi è oggi comunemente nota con il nome di diocesi di Wenzhou.[2]

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Sede vacante
    • André-Jean-François Defebvre, C.M. † (1950 - 1951 dimesso) (amministratore apostolico)
    • Paul Su Pai-lu † (15 giugno 1951 - 1980 deceduto) (amministratore apostolico)
    • Fang Zhi-gang † (27 aprile 1960 consacrato - ? deceduto)
    • James David Lin Xili † (22 febbraio 1992 consacrato - 4 ottobre 2009 deceduto)
    • Vincent Zhu Weifang † (23 dicembre 2010 - 7 settembre 2016 deceduto)
    • Pietro Shao Zhumin, succeduto il 7 settembre 2016[3]

StatisticheModifica

Secondo alcuni dati statistici, nel 2011 la diocesi comprenderebbe circa 110.000 fedeli, con 188 chiese e cappelle; circa 20 sacerdoti e 15 seminaristi.[4]


NoteModifica

  1. ^ Questi, novantenne, ha annunciato le sue dimissioni il 23 marzo 2016: Agenzia EDA del 14 aprile 2016.
  2. ^ a b (EN) Bishop Zhu Weifang of Wenzhou, the city of demolished crosses, has died, su asianews.it. URL consultato il 7 settembre 2016. - Informazioni dall'Agenzia Eda del M.E.P.
  3. ^ Informazioni dal sito www.lastampa.it/vaticaninsider/ita.
  4. ^ Agenzia Fides Archiviato l'8 novembre 2011 in Internet Archive. del 28 settembre 2011.

FontiModifica

Altri progettiModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi