Apri il menu principale
Diocesi di Ningbo
Dioecesis Nimpuovensis
Chiesa latina
Church of Our Lady of the Assumption, Ningbo.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Hangzhou
Sede vacante
Sacerdoti 54 di cui 25 secolari e 29 regolari
324 battezzati per sacerdote
Religiosi 29 uomini, 101 donne
Abitanti 6.055.267
Battezzati 17.497 (0,3% del totale)
Superficie 20.059 km² in Cina
Parrocchie 10
Erezione 15 ottobre 1696
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora Assunta
Indirizzo Ciang-Pei-An, Catholic Mission, Ningbo, Zhejiang, China
Sito web www.nbcatholic.org
Dati dall'Annuario pontificio 2002 riferiti al 1950 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Cina
Mappa del vicariato apostolico del Chekiang a fine Ottocento (Paul-Marie Reynaud, Une autre Chine, Abbeville 1897).

La diocesi di Ningbo (in latino: Dioecesis Nimpuovensis) è una sede della Chiesa cattolica in Cina suffraganea dell'arcidiocesi di Hangzhou. Nel 1950 contava 17.497 battezzati su 6.055.267 abitanti. La sede è vacante.

TerritorioModifica

La diocesi comprende le città-prefettura di Ningbo, Shaoxing e Zhoushan nella parte nord-occidentale della provincia cinese di Zhejiang.

Sede vescovile è la città di Ningbo, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora Assunta.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico di Chekiang fu eretto il 15 ottobre 1696 con il breve E sublimi Sedis di papa Innocenzo XII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Nanchino (oggi arcidiocesi).

Nel 1758 i vicariati apostolici di Chekiang e di Kiangsi furono affidati al vicariato apostolico di Fujian (oggi arcidiocesi di Fuzhou).

Il 14 agosto 1838 i vicariati uniti di Chekiang e di Kiangsi furono nuovamente resi indipendenti con il breve Ex debito di papa Gregorio XVI.

Il 27 marzo 1846 con un altro breve Ex debito lo stesso papa Gregorio XVI divise nuovamente i vicariati apostolici.

Il 10 maggio 1910 cedette una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Chekiang Occidentale (oggi arcidiocesi di Hangzhou) e nel contempo assunse il nome di vicariato apostolico di Chekiang Orientale. Il 3 dicembre 1924 cambiò ancora nome, assumendo quello di vicariato apostolico di Ningbo.

Il 10 agosto 1926 e il 2 luglio 1931 cedette altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente del vicariato apostolico di Taizhou (oggi diocesi di Linhai) e della prefettura apostolica di Chuzhou (oggi diocesi di Lishui).

L'11 aprile 1946 il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi con la bolla Quotidie Nos di papa Pio XII.

Il 3 marzo 1949 cedette un'ulteriore porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Yongjia.

Dopo l'espulsione di monsignor Defebvre la diocesi è stata retta dal 1950 circa da un amministratore apostolico, il sacerdote cinese Michel He Jinmin, internato in un campo di rieducazione nel 1958. Nel 1960 fu nominato vescovo "ufficiale" (cioè appartenente all'associazione patriottica cattolica cinese) monsignor Shu Qishui che governò la diocesi fino alla sua morte nel 1983. A questo punto Michel He Jinmin, che nel 1977 era stato dimesso dal campo di rieducazione, riprese il suo ufficio di amministratore apostolico fino al 15 maggio 2000, quando è stato consacrato vescovo della diocesi senza autorizzazione della Santa Sede (dunque vescovo "ufficiale").[1] Deceduto nel 2004, gli è succeduto monsignor Matthieu Hu Xiande.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Giovanni Donato Mezzafalce, C.O. † (1697 ? - dopo il 1710)
  • François-Alexis Rameaux, C.M. † (11 dicembre 1838 - 14 luglio 1845 deceduto)
  • Bernard-Vincent Laribe, C.M. † (14 luglio 1845 succeduto - 26 marzo 1846 nominato vicario apostolico di Jiangxi)
  • Pierre Lavaissière, C.M. † (27 marzo 1846 - 19 dicembre 1849 deceduto)
    • André Jandard, C.M. † (27 agosto 1850 - 14 gennaio 1851 nominato vicario apostolico di Jiangxi)[2] (vescovo eletto)
  • François-Xavier Danicourt, C.M. † (14 gennaio 1851[3] - maggio 1854 nominato vicario apostolico di Jiangxi)
  • Louis-Gabriel Delaplace, C.M. † (12 giugno 1854 - 21 gennaio 1870 nominato vicario apostolico del Chi-li settentrionale)
  • Edmond-François Guierry, C.M. † (21 gennaio 1870 - 8 agosto 1883 deceduto)
  • Paul-Marie Reynaud, C.M. † (7 marzo 1884 - 23 febbraio 1926 deceduto)
  • André-Jean-François Defebvre, C.M. † (14 dicembre 1926 - 7 aprile 1967 deceduto)
    • Sede vacante
    • Shu Qishui † (27 aprile 1960 consacrato - 1983 deceduto)
    • Michel He Jinmin † (15 maggio 2000 consacrato - 4 maggio 2004 deceduto)
    • Matthieu Hu Xian-de † (2004 - 25 settembre 2017 deceduto)

StatisticheModifica

Le ultime statistiche ufficiali riportate dall'Annuario Pontificio si riferiscono al 1950; in quell'anno la diocesi, su una popolazione di 6.055.267 persone, contava 17.497 battezzati, corrispondenti allo 0,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1896[4] 10.419 23.000.000 0,04 26 3 23 400 26 64 ?
1925[5] 47.176 14.000.000 0,3 53 ? ? 890 ? 106 ?
1950 17.497 6.055.267 0,3 54 25 29 324 29 101 10

Secondo la Guide to the Catholic Church in China, nel 2014 la diocesi contava all'incirca 23.000 fedeli, 14 chiese aperte al culto, 26 sacerdoti e 30 religiose della Congregazione delle Vergini del Purgatorio.[6]

NoteModifica

  1. ^ eglasie.mepasie.org.
  2. ^ Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 8, p. 77.
  3. ^ Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 8, p. 110.
  4. ^ Dati statistici al 30 giugno 1896 in: Paul-Marie Reynaud, Une autre Chine, Abbeville 1897, p. 141.
  5. ^ Dati statistici al 30 giugno 1925 in: Les Missions Catholiques, Tomo 58, Lyon 1926, p. 210.
  6. ^ Guide to the Catholic Church in China 2014, p. 528.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi