Discussione:Agorafobia

Aggiungi argomento
Discussioni attive
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Asclepius staff.svgMedicina
Psi2.pngPsicologia
Monitoraggio fatto.svgLa voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello minimo (luglio 2018).
CSeri problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Importanti aspetti del tema non sono trattati o solo superficialmente. Altri aspetti non sono direttamente attinenti. Alcune informazioni importanti risultano controverse. Potrebbero essere presenti uno o più avvisi. (che significa?)
CSeri problemi di scrittura. Linguaggio comprensibile, ma con stile poco scorrevole. Strutturazione in paragrafi carente. (che significa?)
DGravi problemi relativi alla verificabilità della voce. Molti aspetti del tema sono completamente privi di fonti attendibili a supporto. Presenza o necessità del template {{F}}. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file importanti per la comprensione del tema. (che significa?)
Note: fonti quasi assenti, voce da ampliare e modificare come contenuti
Monitoraggio effettuato nel luglio 2018

praticamente tutto il terzo paragrafo è sgrammaticato

La fobia di entrare in una chiesa o in una moschea è agorafobia o claustrofobia o qualcosa di diverso ancora?--Deguef (msg) 15:33, 2 mag 2012 (CEST)

Ciclo dei Robot di Isaac AsimovModifica

Quella dei Terrestri nel Ciclo dei Robot di Isaac Asimov, più che agorafobia è paura degli spazi aperti (vivendo loro in megalopoli sotterranee). )In pratic auna sorta di opposto della claustrofobia?) Sarebbe da spostare in altra voce, ma non so quale, ha un nome la paura degli spazi aperti e dell'aria aperta? --80.181.226.112 (msg) 23:32, 31 mar 2013 (CEST)

E per quanto riguarda Nicolas Cage nel film Il genio della truffa (film che non conosco), leggo in Disturbo ossessivo-compulsivo "Il genio della truffa (...) Roy Waller, il protagonista interpretato da Nicholas Cage, soffre principalmente di (...) Ha anche una forma di disagio negli spazi aperti, non si tratta esattamente di agorafobia quanto piuttosto di un altro sintomo di un'eccessiva preoccupazione verso l'esterno.". Le due voci sono quindi in contraddizione o perlomeno non è un esempio emblematico di agorafobia. --80.181.226.112 (msg) 23:39, 31 mar 2013 (CEST)
Ritorna alla pagina "Agorafobia".