Apri il menu principale
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Claudius II coin (colourised).pngNumismatica
LupaCapitolina.pngAntica Roma
Monitoraggio fatto.svgLa voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello minimo (novembre 2011).
BLievi problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Informazioni esaustive nella gran parte dei casi, ma alcuni aspetti non sono del tutto approfonditi o altri non sono direttamente attinenti. Il tema non è stabile e potrebbe in breve necessitare di aggiornamenti. (che significa?)
BLievi problemi di scrittura. Qualche inciampo nello stile. Linguaggio non sempre scorrevole. Strutturazione in paragrafi adeguata, ma ancora migliorabile sotto alcuni aspetti. (che significa?)
DGravi problemi relativi alla verificabilità della voce. Molti aspetti del tema sono completamente privi di fonti attendibili a supporto. Presenza o necessità del template {{F}}. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file importanti per la comprensione del tema. (che significa?)
Monitoraggio effettuato nel novembre 2011

Data della prima coniazione del denarioModifica

"il denario, battuto per la prima volta a Roma nel 268 AC."

a me risulta, come data più probabile, comunemente accettata dai numismatici, poco prima del 211 AC.

La data 268 AC è basata su un passo di una delle Perìochae di Livio, la XV:
Tunc primum populus R. argento uti coepit
e da una frase oscura di Plinio il Vecchio (Historia Naturalis (XXXIII, 42), in cui mescola la data della prima coniazione in argento ed il valore delle varie monete.

Il testo completo della Periocha di Livio in latino
Il testo del XXXIII libro di Plinio

Esisteva anche una teoria che datava il denario intorno al 190 AC, ma è stata rifiutata in seguito agli scavi effettuati a Morgantina
vedi: T. V. Buttrey, The Morgantina Excavations and the Date of the Roman Denarius, Congresso Internazionale di Numismatica (Roma, 1961)

Attualmente la data del 268 AC si ritiene si riferisca alla Didramma.

AesModifica

"aes librale (asse librale)"

aes, aeris n. : in latino rame, bronzo
l'asse in latino è as, assis

Aes graveModifica

La prima moneta standardizzata da parte dello stato fu l'Aes grave

In tutta l'Italia centrale la moneta era fatta di bronzo fuso.

cfr.: Sydenham Edward: Aes grave. A study of the cost coinages of Rome and central Italy.

Ritorna alla pagina "Monetazione romana".