Apri il menu principale

La dittatura democratica del popolo è un concetto base del pensiero politico di Mao Zedong. Già elaborato in altro contesto da Lenin [1], fu introdotto da Mao nella fase precedente alla radicalizzazione in un discorso pronunciato nel 1949[2]. In Cinese 人民民主专政 indica per prima cosa il concetto di popolo, fondamento della politica maoista, poi inserisce questi due termini apparentemente contrapposti: democrazia e dittatura. Di fatti però per dittatura qui si intende la dittatura nei confronti degli imperialisti e dei simpatizzanti del partito di Chiang Kai Shek (国民党). Questo concetto avrebbe dovuto provvedere a difendere la Cina dalle minacce interne e esterne al paese.

NoteModifica