Apri il menu principale
Dixieland
Origini stilistiche Jazz
Origini culturali New Orleans (Stati uniti)
Strumenti tipici Cornetta, tromba, trombone, trombone basso, tuba, banjo, pianoforte, contrabbasso, batteria, chitarra, voce
Popolarità
Scene regionali
New Orleans, Chicago
Categorie correlate

Gruppi musicali dixieland · Musicisti dixieland · Album dixieland · EP dixieland · Singoli dixieland · Album video dixieland

Con il termine Dixieland viene definito il particolare modo di suonare lo stile New Orleans jazz all'inizio del ventesimo secolo. Il genere Dixieland discende direttamente dallo stile New Orleans jazz e può essere considerato un primo periodo iniziale del jazz, vedi per esempio musicisti come Buddy Bolden e Bunk Johnson.

Una cartolina promozione che ritirare l'Original Dixieland Jazz Band

Etimologia del termineModifica

Si ritiene che il termine "dixie" venga dal francese "dix" (dieci) utilizzato in Louisiana per riferirsi al biglietto da dieci dollari.

StrumentiModifica

Gli strumenti dello stile New Orleans e dello stile Dixieland sono in gran parte quelli delle bande o marching band dell'epoca. La sezione fiati è formata da una o due trombe (o cornette), un trombone ed un clarinetto. La sezione ritmica comprende: uno strumento grave (basso tuba, sousafono, sax basso o contrabbasso), uno strumento armonico (chitarra o banjo) ed uno strumento ritmico/percussivo (batteria, spesso il solo tamburo rullante portato a tracolla quando si suona in movimento). La sezione ritmica ha il compito di accompagnare la sezione melodica con il ritmo costante della batteria, con i poderosi bassi del tuba/sax basso/contrabbasso e con gli accordi del banjo o della chitarra. La sezione melodica, invece, svolge un intreccio polifonico più complesso. La tromba (o la cornetta) suona il tema principale, il clarinetto ed il trombone rispondono con una specie di controcanto spesso ironico utilizzando in maniera comica gli effetti più caratteristici di ciascuno strumento. I trombonisti usano spesso i tipici glissati, blue notes ed effetti ritmici, mentre i clarinettisti suonano trilli, scale veloci e suoni growl (suoni rauchi), che si ottengono soffiando e cantando contemporaneamente dentro allo strumento.

EsponentiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85038657
  Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz