Dodge City

comune statunitense del Kansas
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Dodge City (disambigua).
Dodge City
city
(EN) City of Dodge City
Dodge City – Veduta
Dodge City mantiene parte del suo centro come attrazione turistica (2008)
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Kansas.svg Kansas
ConteaFord
Amministrazione
SindacoBrian Delzeit
Territorio
Coordinate37°45′35″N 100°01′06″W / 37.759722°N 100.018333°W37.759722; -100.018333 (Dodge City)
Altitudine760 m s.l.m.
Superficie37,68 km²
Abitanti27 340 (2010)
Densità725,58 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale67801
Prefisso225
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Dodge City
Dodge City
Dodge City – Mappa
Sito istituzionale

Dodge City è un comune (city) degli Stati Uniti d'America e capoluogo della contea di Ford nello Stato del Kansas. La popolazione era di 27 340 abitanti al censimento del 2010. Deve il suo nome al vicino Fort Dodge. La città è famosa nella cultura americana per la sua storia di città selvaggia di frontiera del vecchio West.[1][2][3]

Geografia fisicaModifica

Dodge City è situata a 37°45′35″N 100°01′06″W / 37.759722°N 100.018333°W37.759722; -100.018333 (37.759671, −100.018212)[4]. Secondo l'Ufficio del censimento degli Stati Uniti d'America, ha un'area totale di 14,55 mi² (37,68 km²).

StoriaModifica

Dodge City fu fondata nel 1872, poco prima dell'arrivo della Santa Fe Railroad. Inizialmente fece affari fiorenti grazie al commercio di ossa di bisonti e alle pellicce, oltre a servire come punto di incontro per i soldati di Fort Dodge. Nel 1875 divenne la città dei bovini e, per i successivi dieci anni, la "Cowboy Capital" del mondo, e la "Queen of the Cowtowns". La città venne servita da uomini e pistoleri di prima qualità tra cui Wyatt Earp, Bat, Ed e Jim Masterson, Doc Holliday, William Tilghman, Clay Allison, Ben e Billy Thompson, Lake Short; e molti altri che trascorsero il loro tempo lì[5].

Lo status di Dodge City come mercato del bestiame fu promulgato da un atto della legislatura del 1876 che spostò la linea di quarantena a ovest e tagliò Wichita fuori dal mercato. Migliaia di bovini furono spediti a Dodge City tra il 1876 e il 1885; la spedizione raggiunse il picco tra il 1883 e il 1884[5].

Dire che la città era selvaggia a volte è un eufemismo; spesso era difficile distinguere i buoni dai cattivi. I mandriani arrivavano in città alla ricerca di pistole, giochi d'azzardo, liquori e donne e la città forniva tutto il necessario anche nonostante il movimento di moderazione e la legislazione sulla temperanza. La città era gestita da uomini d'affari, la maggior parte proprietari di saloon, che preferivano pagare la sanzione, ammontando a più di 5000 $ all'anno, piuttosto che far rispettare la legge[5].

Nel 1885 i giorni di Dodge City come ruggente città del bestiame furono contati. I nuovi sviluppi nell'agricoltura permisero all'arido sud-ovest di essere irrigato e coltivato pertanto il confine di quarantena fu spostato più a ovest verso il confine del Colorado e Dodge City quindi non fu più compresa come città del bestiame. Due incendi nel 1885 liberarono la città dal primo periodo di sviluppo commerciale, aprendo la strada alla reinvenzione. Nel 1887, la città venne ricostruita con maestose strutture di mattoni permanenti e il passato selvaggio venne messo alle loro spalle. Durante i primi tre decenni del XX secolo, la popolazione di Dodge City esplose e vennero create molte nuove imprese[5]. Dagli anni 1930 la città passò quasi cinquant'anni di tentativi di far rivivere il suo passato, tuttavia, durante gli anni della grande depressione, i registi di Hollywood la utilizzarono come set di numerosi film glorificando quindi il selvaggio West. Dodge City fu addirittura l'ospite della premiere del film omonimo e ambientazione della lunga serie televisiva western Gunsmoke[5].

Oggi, il centro di Dodge City, è costituito da edifici che ricordano in vari modi il momento di fioritura del bestiame e rappresentano periodi successivi di sviluppo. Il centro venne inserito nel National Register of Historic Places nel 2009[5].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Secondo il censimento[6] del 2010, la popolazione era di 27 340 abitanti.

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 72,48% di bianchi, il 2,46% di afroamericani, l'1,06% di nativi americani, l'1,59% di asiatici, lo 0,19% di oceanici, il 19,32% di altre popolazioni e il 2,89% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque etnia erano il 57,53% della popolazione.

NoteModifica

  1. ^ Wright, Robert M. Dodge City, The Cowboy Capital, 1913.
  2. ^ Schmidt, Heinie, "Fort Dodge State Soldiers' Home", High Plains Journal, January 15, 1948.
  3. ^ Dodge City, su britannica.com, Encyclopædia Britannica. URL consultato il 18 marzo 2018.
  4. ^ US Gazetteer files: 2010, 2000, and 1990, su census.gov, United States Census Bureau. URL consultato il 18 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2002).
  5. ^ a b c d e f Dodge City, Ford County, su Kansapedia. URL consultato il 18 marzo 2018.
  6. ^ Dodge City, Kansas Population: Census 2010 and 2000 Interactive Map, Demographics, Statistics, Quick Facts, su censusviewer.com, CensusViewer. URL consultato il 18 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN150112938 · LCCN (ENn82000716 · GND (DE4285708-9 · WorldCat Identities (ENlccn-n82000716
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America