Dolomiti Meridionali di Zoldo

sottosezione delle Dolomiti
Dolomiti Meridionali di Zoldo
Il gruppo dello Schiara visto da Col di Roanza.jpg
Monte Schiara
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleDolomiti di Zoldo (nelle Dolomiti)
Cima più elevataMonte Schiara (2.565 m s.l.m.)

Le Dolomiti Meridionali di Zoldo (oppure Dolomiti Bellunesi[1]) sono un gruppo montuoso dolomitico italiano appartenente alle Dolomiti di Zoldo, poste in provincia di Belluno (Veneto), principalmente tra la Val di Zoldo, la valle del Cordevole e la Valbelluna.

ClassificazioneModifica

Secondo la SOIUSA esse formano un supergruppo delle Dolomiti di Zoldo ed hanno come codice della SOIUSA il seguente: II/C-31.II-B.

DelimitazioniModifica

A nord sono delimitate dalla Val di Zoldo e dal Passo Duran; ad est e sud dal fiume Piave e ad ovest dal torrente Cordevole.

SuddivisioneModifica

Secondo la SOIUSA le Dolomiti Meridionali di Zoldo sono suddivise in tre gruppi e nove sottogruppi[2]:

  • Gruppo San Sebastiano-Tamer (5)
    • Crode di San Sebastiano (5.a)
    • Crode di Tamer e Gardesana (5.b)
    • Crode di Moschesin (5.c)
    • Massiccio dello Zelo (5.d)
  • Gruppo Mezzodì-Pramper (6)
    • Sottogruppo delle Crode di Pramper (6.a)
    • Sottogruppo dello Spiz di Mezzodì (6.b)
  • Gruppo della Schiara (7)
    • Catena Talvena-Zità (7.a)
      • Complesso Cime de Zità-Bachet (7.a/a)
      • Massiccio della Talvena (7.a/b)
    • Catena Schiara-Pelf (7.b)
      • Dorsale del Pelf (7.b/a)
      • Dorsale della Schiara (7.b/b)
      • Dorsale del Coro (7.b/c)
    • Catena Tiron-Pala Alta-Serva (7.c)
      • Dorsale del Tiron (7.c/a)
      • Dorsale della Pala Alta (7.c/b)
      • Dorsale di Serva (7.c/c)

MontagneModifica

Le montagne principali sono:

NoteModifica

  1. ^ In senso più preciso il Gruppo della Schiara può essere chiamato Dolomiti Bellunesi.
  2. ^ Tra parentesi vengono riportati i codici SOIUSA dei gruppi e sottogruppi. Si tenga presente che talvolta i sottogruppi sono ulteriormente suddivisi in settori di sottogruppo ed è stata quindi aggiunta una lettera nel codice.

BibliografiaModifica

  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna