Dolomiti (sezione alpina)

gruppo montuoso delle Alpi orientali
Dolomiti
Marmolata.JPG
La Marmolada, vetta più alta delle Dolomiti.
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleAlpi
Cima più elevataMarmolada (3.343 m s.l.m.)
Massicci principaliDolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo
Dolomiti di Zoldo
Dolomiti di Gardena e di Fassa
Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino
Dolomiti di Fiemme
Tipi di rocceprincipalmente dolomia, ma anche granito e porfido

Le Dolomiti, intese come sezione alpina, sono un gruppo montuoso delle Alpi orientali, poste in Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

TerminologiaModifica

Quando si parla di Dolomiti ci si può riferire principalmente a due accezioni del significato:

  • quell'insieme di gruppi montuosi, caratterizzati da una prevalente presenza di roccia dolomitica. Tali gruppi si trovano principalmente all'interno della sezione alpina definita come Dolomiti ma anche in altri gruppi appartenenti ad altre sezioni[1]. Per contro dei gruppi montuosi, inseriti nella sezione Dolomiti hanno poco od affatto natura dolomitica[2].
  • quella parte delle Alpi definita come sezione Dolomiti che ha limiti geografici ben precisi e continuità territoriale.

La presente voce tratta delle Dolomiti partendo da questa seconda definizione. Per la trattazione delle Dolomiti secondo la prima accezione si rimanda alla voce Dolomiti.

ClassificazioneModifica

Classificazione delle Dolomiti nella SOIUSA
Classificazione delle Dolomiti nella Partizione delle Alpi
  • grande parte = Alpi Orientali
  • sezione = Dolomiti
  • codice = 18
  • gruppi alpini =
    • 18a - Alpi di Gardena e di Fassa
    • 18b - Gruppo della Marmolada
    • 18c - Alpi d'Ampezzo e di Cadore
    • 18d - Alpi della Valsugana e di Primiero
 
Delimitazione delle Dolomiti secondo tre diverse accezioni.
- in verde: la definizione delle Dolomiti secondo la SOIUSA e la Partizione delle Alpi
- in rosa: le aree geografiche in cui è presente la roccia dolomitica
- in arancione: i gruppi definiti dall'UNESCO come Patrimonio dell'umanità
- in nero: i confini geografici delle regioni e provincie interessate.
  • Partizione delle Alpi: le Dolomiti costituiscono la sezione n. 18;
  • SOIUSA: le Dolomiti costituiscono la sezione n. 31;
  • AVE: le Dolomiti costituiscono il gruppo n. 52.

DelimitazioniModifica

La sezione alpina denominata Dolomiti ha gli stessi limiti geografici sia nella Partizione delle Alpi, sia nella SOIUSA. Secondo questi criteri, le Dolomiti confinano:

Elencati in senso orario, i limiti geografici sono: sella di Dobbiaco, valle di Sesto, passo di Monte Croce di Comelico, torrente Padola, fiume Piave, Feltre, Sella di Arten, torrente Cismon, valsugana, sella di Pergine, Trento, fiume Adige, fiume Isarco, val Pusteria, sella di Dobbiaco.

L'AVE, stabilisce invece confini diversi rispetto alle definizioni della SOIUSA e della Partizione delle Alpi, includendo nelle Dolomiti tutti i rilevi fra Piave e il Brenta ed estendendosi maggiormente verso sud, fino alla pianura veneta. Parte delle Prealpi Vicentine e delle Prealpi Bellunesi è dunque secondo l'AVE compresa nelle Dolomiti. Secondo l'AVE, inoltre, il limite occidentale delle Dolomiti non segue il Brenta, ma procede lungo il torrente Cismon fino al Passo Rolle, da qui segue il Travignolo, risale per pochi metri l'Avisio per poi raggiungere il Passo di Pampeago e da qui l'Isarco lungo il torrente Ega. Tale confine esclude pertanto le Dolomiti di Fiemme che assurgono a gruppo a sé stante[3].

SuddivisioneModifica

 
La sezione n. 31 - Dolomiti, nella SOIUSA (all'interno delle Alpi orientali)
 
La sezione n. 18 - Dolomiti, nella Partizione delle Alpi

Seguendo i criteri della Partizione delle Alpi, le Dolomiti sono suddivise in quattro gruppi:

Seguendo i criteri della SOIUSA le Dolomiti sono suddivise invece in cinque sottosezioni e tredici supergruppi:

VetteModifica

Le principali vette delle Dolomiti che superano i tremila metri sono:

Monte Altezza sottosezione supergruppo Provincia di appartenenza
Marmolada 3.348 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Fassa   Trento[4]
Antelao 3.264 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Cadorine   Belluno
Tofana di Mezzo 3.245 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Tofana di Dentro 3.238 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Tofana di Rozes 3.225 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Cristallo 3.221 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Monte Civetta 3.220 Dolomiti di Zoldo Dolomiti Settentrionali di Zoldo   Belluno
Punta Sorapiss 3.205 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Vezzana 3.192 Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino Gruppo Pale di San Martino-Feruc   Belluno -   Trento
Cimon della Pala 3.184 Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino Gruppo Pale di San Martino-Feruc   Belluno -   Trento
Sassolungo 3.181 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Gardena   Bolzano
Pelmo 3.169 Dolomiti di Zoldo Dolomiti Settentrionali di Zoldo   Belluno
Punta dei Tre Scarperi 3.152 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti di Sesto   Bolzano
Piz Pòpena 3.152 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Ampezzane   Belluno
Piz Boè 3.152 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Gardena   Belluno -   Trento -   Bolzano
Croda Rossa d'Ampezzo 3.146 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti di Braies   Belluno -   Bolzano
Cima dei Bureloni 3.130 Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino Gruppo Pale di San Martino-Feruc   Belluno -   Trento
Punta Grohmann 3.126 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Gardena   Bolzano -   Trento
Croda dei Toni 3.094 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti di Sesto   Belluno -   Bolzano
Cima Undici 3.092 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti di Sesto   Belluno -   Bolzano
Cima Cunturines 3.064 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti Orientali di Badia   Bolzano
Cima del Focobon 3.054 Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino Gruppo Pale di San Martino-Feruc   Belluno
Monte Popera 3.046 Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo Dolomiti di Sesto   Belluno -   Bolzano
Sass Rigais 3.025 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Gardena   Bolzano
Furchetta 3.025 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Gardena   Bolzano
Catinaccio d'Antermoia 3.004 Dolomiti di Gardena e di Fassa Dolomiti di Fassa   Bolzano -   Trento
Cima di Campido 3.001 Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino Gruppo Pale di San Martino-Feruc   Belluno

NoteModifica

  1. ^ Le Dolomiti di Brenta appartengono alle Alpi Retiche meridionali; le Dolomiti Friulane, le Dolomiti di Lienz e le Dolomiti di Comelico-Dolomiti Carniche appartengono alle Alpi Carniche e della Gail; le Piccole Dolomiti appartengono alle Prealpi Venete.
  2. ^ La Marmolada, considerata come la vetta più alta delle Dolomiti, è composta principalmente di calcari. Le cosiddette Dolomiti di Fiemme sono per nulla composte di dolomia.
  3. ^ Le Dolomiti di Fiemme sono definite dall'AVE come il gruppo n. 53.
  4. ^ La Marmolada è trentina, la sentenza di Roma cancella l'accordo Dellai-Galan: Vale la decisione del presidente Sandro Pertini, in il Dolomiti, 6 luglio 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.

BibliografiaModifica

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Voci correlateModifica

  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna