La Dombes è una regione storico-geografica della Francia orientale che si estende a nordest di Lione, tra il Giura e il Beaujolais, ed è oggi ricompresa nel dipartimento dell'Ain.

GeografiaModifica

È un altopiano sabbioso e ciottoloso, ricoperto di argille moreniche trasportate dall'antico ghiacciaio del Rodano; l'altitudine varia dai 250 ai 370 metri. Ricca di stagni, vi è molto praticata la piscicoltura.

StoriaModifica

Popolata anticamente dalla tribù degli Ambarri (menzionati da Giulio Cesare nel De bello Gallico), a partire dal V secolo fece parte del regno dei Burgundi. Nel 1424 la Dombes venne costituita in principato indipendente, con capitale Trévoux, e venne concessa a rami cadetti della casa di Borbone; nel 1762 l'ultimo principe, il duca di Maine, rinuncia alla sovranità stipulando una vendita mai pagata dalla Corona e Dombes fu annessa definitivamente al regno di Francia.

Ultimi principi sovrani furono

Geografia antropicaModifica

Suddivisioni amministrativeModifica

Il principato indipendente era suddiviso in varie castellanìe; la capitale Trévoux era dal 1696 sede del locale Parlamento ed il territorio era ripartito in:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN109144648552106101862 · LCCN (ENsh85038904 · BNF (FRcb11938986f (data) · WorldCat Identities (ENviaf-109144648552106101862